Playout: Gara 1 è arancioblù, 80-74 contro Omegna

L’Aurora non tradisce i 1500 accorsi all’UBI BPA Sport Center e fa sua Gara 1. Ottima impressione sul pubblico marchigiano da parte di Sorokas…

L’Aurora non tradisce i 1500 accorsi all’UBI BPA Sport Center e fa sua Gara 1. La serie contro Omegna inizia positivamente per la Betulline che fa sfoggio di tutti i giocatori, forti anche di un tifo appassionato e continuo e di una scossa positiva data dal nuovo head coach e dagli ultimi arrivati. Corbett, in particolare, inizia un po’ sottotono, ma intorno al secondo quarto sfodera tutto il suo talento e si aggiudica il titolo di miglior realizzatore, con 26 punti, 1 assist e 4 rimbalzi in 35 minuti di impiego. Sorokas, Mvp in campo per tutti i 40 minuti, è tra i più incisivi soprattutto a rimbalzo, inanellandone 13 di cui 7 offensivi. Ma non basta, Maganza è più in forma del solito e recupera 16 rimbalzi conditi da 7 punti e 1 assist. Bene anche Battisti con la sua immancabile energia e intensità di gioco, ma anche Santiangeli (14 punti, 7 rimbalzi e 3 assist).

Omegna, dal canto suo, non molla, ma lascia che Jesi sia in vantaggio per quasi 33 minuti e potendo vantare un distacco massimo di +5 (sul 9-4). In doppia cifra Galloway e Zanelli con 15 punti a testa, Casella con 14 e Gurini con 10. Buona anche la prestazione di Smith, con 9 punti, 2 assist e 13 rimbalzi, ma alla Paffoni non riesce l’impresa.

Quintetti:  Jesi- Battisti, Corbett, Paci, Santiangeli, Sorokas

Omegna- Zanelli, Marusic, Casella, Smith, Galloway

PRIMO QUARTO: In campo per Jesi subito sia Corbett che l’ultimo arrivato Sorokas, il primo dall’inizio in sordina, l’altro più decisivo. I suoi primi tocchi di palla non si traducono tanto in punti quanto in 4 rimbalzi. Paci apre subito con una stoppata, Zanelli poi Corbett trovano per primi il fondo della retina. Galloway segna la tripla del +5 nel quarto minuto, ma un antisportivo su Battisti regala 2 punti e possesso a Jesi. A -3 minuti e mezzo Sorokas mette i primi due punti in maglia aurorina. Una tripla di Corbett a poco più di 5 secondi dalla fine chiude il quarto per 21-19.

SECONDO QUARTO: In apertura di secondo quarto Jesi costruisce un’azione che va a buon fine grazie al lavoro sotto canestro: Maganza recupera un rimbalzo offensivo, Santiangeli tenta la tripla, Sorokas va a rimbalzo e finalmente Corbett infila una bomba. Ancora lui dalla distanza, seguìto da Sorokas. Decisivo Maganza sotto canestro, con 7 rimbalzi all’attivo di cui 5 nel quarto corrente. Santiangeli realizza un gioco da 3 grazie a un fallo di Smith e Jesi tocca il miglior vantaggio (37-25). La sirena suona sul 41-30.

20 minuti di gioco per Sorokas, con 5 punti, 10 rimbalzi e 1 assist a referto. Bene anche Corbett, con un 3/5 da 3, 3 rimbalzi e 15 punti. Di Omegna i migliori in campo sono Galloway (5 punti, 3 assist, 2 rimbalzi) e Smith (7 punti, 1 assist, 8 rimbalzi).

TERZO QUARTO: Il sostanziale vantaggio acquisito nel secondo quarto è a tratti messo in discussione da Omegna. Santiangeli lascia un tiro aperto a Casella che apre con due punti. Sorokas infila la sua seconda tripla, ma Casella lo ripaga con la stessa moneta e porta il tabellone a 48-35. Galloway realizza un gioco da tre e a -4’ segna dai 6.75. Corbett sbaglia un terzo tempo ma recupera una palla impossibile e mette la tripla del +7 a -2 minuti e mezzo, seguita da due liberi realizzati. A un minuto dalla sirena Cappelletti fa fallo su Corbett, che fa seguire un libero a un appoggio andato a buon fine, e Omegna deve chiamare time out. A Cappelletti viene fischiato un tecnico a -35”, e la guardia USA jesina non spreca l’occasione di regalare ai suoi un altro punto. Il quarto termina sul 59-50.

QUARTO QUARTO: Paci è preventivamente messo a riposo causa quarto fallo. Gueye si fa perdonare per non essersi fatto sentire nelle ultime fasi del campionato segnando due triple consecutive. È quarto fallo anche per Cappelletti, Battisti rientra dopo qualche minuto di silenzio. Gueye tenta una tripla che non va, Maganza va a rimbalzo e segna. Nel settimo minuto Santiangeli infila la sua prima tripla (72-65). Si ripete un’azione analoga a quella di poco tempo prima: Gueye tenta la tripla, Maganza va a rimbalzo e subisce fallo, realizzando 1 libero su 2. Un’altra tripla di Gueye, che oggi tira con il 43% dai 6.75, chiude i giochi portando l’Aurora a +10, che conquista la partita per 80-74.

 

BETULLINE JESI – PAFFONI OMEGNA 80-74

Parziali: 21-19; 41-30; 59-50; 80-74 (21-19; 20-11; 18-20; 21-24)

Betulline Jesi: Matteo Battisti 6, Guido Scali n.e., Marco Maganza 7, Samuele Moretti n.e., Francesco Schiavoni n.e., LaMarshall Corbett 26, Paolo Paci 4, Marco Santiangeli 14, Andrea Picarelli 2, Alessandro Ciampaglia n.e., Ousmane Gueye 9, Paulius Sorokas 12

Coach Jesi: Damiano Cagnazzo

Paffoni Omegna: Alessandro Zanelli 15, Antonio Iannuzzi n.e., Giovanni Vildera n.e., Alessandro Cappelletti 3, Lorenzo Galmarini 2, Andrea Marusic 6, Andrea Casella 14, Robert Banach n.e., Giacomo Gurini 10, Tyler David Smith 9, Ramon Galloway 15

Coach Omegna: Filippo Faina

Arbitri: Martino Galasso (Siena) Calogero Cappello (Agrigento), Alberto Scrima (Catanzaro)

Mvp BasketInside: Paulius Sorokas (12 punti, 1 assist, 13 rimbalzi, 2/3 da 3 in 40 minuti di gioco)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy