QF G2 – La Azimut Bergamo ribalta il fattore campo con Montegranaro

QF G2 – La Azimut Bergamo ribalta il fattore campo con Montegranaro

XL Extralight Poderosa Montegranaro 73-75 Azimut Bergamo

di Riccardo Corvatta

Al PalaSavelli di Porto San Giorgio va in scena gara 2 dei quarti di finale play-off di Serie A2 fra la XL Extralight Poderosa Montegranaro e la Azimut Bergamo.

La formazione di casa scende in campo con il quintetto Palermo, Corbett, Negri, Amoroso e Simmons mentre la squadra ospite risponde con Zugno, Sergio, Roderick, Fattori e Benvenuti.
Primo possesso per la XL Extralight che realizza i primi tre punti della partita con una bomba dall’arco del capitano gialloblù al quale prontamente risponde Roderick aprendo le marcature anche per la Azimut.
Il primo vantaggio bergamasco avviene a due minuti dall’inizio del match con la tripla di Giovanni fattori che vale il 5-7.
Con l’ennesima tripla del capitano marchigiano Valerio Amoroso la partita torna in parità sul 12-12.
La partita continua punto a punto, termina difatti quasi in perfetto equilibrio il primo parziale sul punteggio di 26-24 in favore dei padroni di casa; da sottolineare Corbett da una parte e Roderick dall’altra già in doppia cifra dopo soli dieci minuti di gioco.

Nella seconda frazione di gioco è decisamente più lucida la Azimut che subito si riporta in vantaggio con Roderick e Fattori mentre la  XL Extralight per quattro minuti gioca senza trovare la via del canestro con molte conclusioni da tre punti sbagliate.
A sbloccare il punteggio per i padroni di casa ci pensa Filippo Testa con una tripla, seguito subito da Valerio Amoroso che costringe coach Dell’Agnello a chiamare time-out con i gialloblù che si fanno di nuovo sotto a -2.
Niente paura però per la Azimut che in attacco fa girare bene il pallone e trova spesso comode conclusioni.
Le due squadre vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 39-43 in favore dei lombardi dopo la palla rubata e il successivo canestro di Matteo Negri ai danni di Roderick.

Al rientro dagli spogliatoi la Azimut Bergamo continua a giocare una pallacanestro ad alto q.i. cestistico trovando facili appoggi al canestro e restando molto chiusa in fase difensiva.
Per Montegranaro invece il canestro sembra stregato e in cinque minuti realizza un solo punto.
Nel finale del quarto si riaccende la partita con la Azimut sempre in vantaggio di alcune lunghezze ma una XL Extralight sicuramente più attenta nella gestione dei possessi offensivi seppur con alcune lacune ancora da sistemare nell’altra metà campo.
Il terzo parziale termina 55-63 sempre in favore della squadra bergamasca.

La quarta ed ultima frazione di gioco, come spesso accaduto in questi play-off, il PalaSavelli si trasforma in una bolgia nella quale è difficile anche sentire i fischi arbitrali e la Poderosa Montegranaro, trascinata dal proprio pubblico, tenta la rimonta nei minuti finali riuscendo a spingersi fino al -4 a tre minuti dal termine della partita.
Roderick però gioca una partita da fuoriclasse assoluto quale è e con un trentello mantiene sempre in vantaggio Bergamo.
A 39 secondi dalla sirena di fine match, LaMarshall Corbett realizza una tripla di vitale importanza per Montegranaro che torna a -2.
Grandissima opportunità per la formazione di casa che a 12 secondi dal termine ha a disposizione i due liberi che porterebbero in parità la partita, opportunità sciupata però da Matteo Negri che sbaglia il primo per poi realizzare il secondo.
Corbett tenta un buzzer beater da tre punti che si spegne nel ferro e regala alla Azimut la vittoria per 73-75.

MONTEGRANARO: Treier, Angellotti N.E., Testa 3, Mastellari 2, Simmons 15, Palermo, Petrovic, Negri 7, Corbett 35, Amoroso 11, Traini. All.: Cesare Pancotto.

BERGAMO: Augeri N.E., Casella 7, Roderick 29, Bedini, Fattori 20, Zucca, Piccoli N.E., Sergio 3, Marelli N.E., Benvenuti 4, Zugno 12. All.: Sandro Dell’Agnello.

ARBITRI: Sergio Noce, Fabio Ferretti, William Raimondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy