QF G3 – Smith e Sabatini trascinanti: Ravenna chiude la serie

QF G3 – Smith e Sabatini trascinanti: Ravenna chiude la serie

L’Orasì approda in semifinale vincendo gara-3 all’Agsm Forum.

Commenta per primo!

Tezenis Verona-Orasì Ravenna 73-76

L’Orasì approda meritatamente in semifinale vincendo anche gara-3 all’Agsm Forum e completando lo sweep. Verona gioca una gara altalenante: scatta bene dai blocchi di partenza, cade nel baratro, risale con foga, ma non riesce a parare l’ultimo colpo letale degli avversari, più determinati e precisi.

Ravenna a inizio gara ha un brutto impatto, racimolando due triple sbagliate e una palla persa: 4-0 Verona con Diliegro e Portannese, e timeout immediato chiamato da Martino. Masciadri scuote i suoi, ma l’Orasì fa fatica contro Diliegro a centro area: il lungo di Verona regala ai suoi il +6 (12-6). Ravenna però è brava a “sopravvivere” alla mareggiata, non va mai nel panico e risponde subito con Sabatini e Smith. Il parziale, micidiale, si estende fino al 16-2 con la partecipazione di Chiumenti e Sgorbati: la squadra di Martino si ritrova a +8 (22-14) dopo i primi 10′, con Verona a lungo a digiuno di punti e con gli americani a quota zero punti.

La Tezenis fa molta fatica in attacco nonostante Frazier si sblocchi con un tiro in sospensione. Ravenna invece fila via liscia in attacco con Chiumenti e Tambone: il vantaggio si dilata a +12 (28-16). Verona prova ad avvicinarsi caricando di falli gli avversari e appoggiandosi a Brkic e Diliegro, ma la squadra di Dalmonte non trova la precisione al tiro da tre (0/9 totale nei primi due quarti). L’ispirazione dei soliti Sabatini e Smith consente all’Orasì di mantenersi avanti di 7 (40-33) a fine primo tempo.

Le triple di Masciadri e Sabatini a inizio terzo quarto sono frecce avvelenate: Ravenna vola subito a +13 (46-33). Il linguaggio del corpo di Verona sembra non preannunciare nulla di buono, ma in realtà cambia tutto in un amen: tre canestri di orgoglio di Frazier e Robinson, tripla di Totè e tripla dello stesso Frazier: contro-break di 12-0 e Verona risale a -1 (45-46). L’Orasì prova a tornare in carreggiata: Smith e Chiumenti ribattono per il nuovo +6 ravennate (51-45). La Tezenis però è in ritmo offensivo, cerca e trova Diliegro, Amato e Brkic partecipano. Nonostante la freddezza di Sabatini, dopo 30’ la gara è in parità (56-56).

Brkic sorpassa da tre (59-56) a inizio quarto periodo., ma è un classico fuoco di paglia: Ravenna non si scompone e con Smith, Raschi, Sabatini e Tambone compila un 13-0 di parziale in cui c’è tutta la freddezza e la consapevolezza della squadra di Martino, che va sopra di 10 (69-59). Il canestro e fallo di Smith del 71-60 è un ulteriore spallata alla serie. Verona prova a reagire, risale a -5 (68-73) a 1’ dalla fine, poi anche a -4 (71-75) sulla tripla di Frazier. Ma Ravenna non si fa spaventare e porta a casa partita e serie.

Tabellini:

Verona: Robinson 4, Frazier 12, Portannese 4, Totè 5, Diliegro 23, Pini 2, Amato 6, Boscagin, Brkic 17.

Ravenna: Sabatini 23, Tambone 11, Sgorbati 3, Smith 20, Masciadri 7, Chiumenti 9, Crusca, Raschi 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy