Questa Imola può sognare in grande: al Ruggi battuta anche Treviso

Questa Imola può sognare in grande: al Ruggi battuta anche Treviso

L’Andrea Costa fa 2 su 2 contro la capolista dell’A2 Est, ennesima grande partita di Anderson che chiude con 31 punti.

Commenta per primo!

Di Federico Sgatti

L’ Andrea Costa ospita al PalaRuggi la DeLonghi Treviso in una partita di alta classifica che coinvolge la prima e la quarta. Coach Ticchi schiera in quintetto: Sabatini, Anderson, Hassan, Washington, Maggioli. Coach Pillastrini risponde con: Abbott, Malbasa, Fabi, Fantinelli, Ancellotti. Arbitrano i signori Brindisi, Boscolo, Costa.

La partita inizia col primo possesso in mano a Treviso che trova i 2 punti in penetrazione con Malbasa, risponde Washington ma Ancellotti segna il piazzato. Grande inizio di Ancellotti che segna 6 dei primi 8 punti di Treviso, comunque aiutato da una difesa sul pick and roll scarsa da parte di imola. Dopo 5 minuti gli ospiti conducono 12 a 10. Esce Washington furente ed entra Amoni, subito 4 a 0 di parziale Treviso, spezzato dalla tripla di Anderson, poi 2 palle perse di Moretti e tripla di Prato in transizione, 16 pari. Terza palla persa in fila degli ospiti e Imola trova il canestro con Washington in appoggio, il primo quarto termina quindi 18 a 16 in favore dei biancorossi.

Inizia il secondo quarto e subito Prato pesce e segna 2 liberi, risponde Rinaldi seguito da da un alley-oop Moretti-Powell. Imola comunque riesce a mantenere il vantaggio di 2 punti senza Anderson, che ora rientra. Una tripla a teste per Hassan e Moretti permettono alle 2 tifoserie di scaldarsi. Un canestro di Rinaldi in tap-in spinge Ticchi a chiamare time-out sul 25 a 27 quando mancano 5 e 32 da giocare nel secondo quarto. Al rientro palla persa di Anderson e canestro di Fabi da 2 punti, la De Longhi allunga a +4 ma Anderson segna in contropiede, ma al momento di pareggiare proprio il numero 15 imolese perde palla. Treviso riesce a riallungare grazie a Fabi ma il solito Anderson tiene i romagnoli in partita. La fine del primo tempo è segnata Anderson che trova la tripla del pareggio a 35.

Ricomincia la partita e Maggioli trova il canestro dal post seguito da un appoggio di Washington. Grande inizio Imola con un parziale di 9 a 2 e ora il Ruggi è una bolgia di fischi. Treviso però non ci mette molto a riprendersi e quando mancano 5 e 34 è già di nuovo a + 2 ma Ancellotti commette il suo terzo fallo su un entrata di Prato che segnando entrambi i liberi riporta le squadre al pareggio. Ci pensa Powell a riportare sopra Treviso e Powell approfitta della marcatura di Amoni (sempre lui…) per allungare fino al +6 sul 46 a 52. Time-out Imola. Come al solito è la difesa di Imola a riportarla a galla nei momenti difficili, infatti questa volta grazie ai recuperi di Prato e Amoni i padroni di casa tornano prima a -2 e poi al +1 grazie ad una tripla centrale di Anderson, ma Abbott non ci sta e segna la tripla allo scadere. Il terzo quarto termina 56 a 58 in favore degli ospiti, gran partita al Ruggi.

Inizia l’ultimo quarto e subito Ancellotti commette il quarto fallo (brutta tegola vista la sua ottima partita fino ad ora), sullo sviluppo De Nicolao ( che fino ad ora aveva l’11% da 3) trova la tripla e Imola è a +1. Ennesimo sorpasso Treviso grazie al canestro di Rinaldi in tap-in, di là Imola butta la palla. Quando mancano 6 minuti Prato commette il suo quarto fallo e Rinaldi dalla lunetta trova il +2 ospite, per Imola Washington trova il fallo in penetrazione ma fa 0 su 2, in difesa però subisce sfondamento e Anderson coglie l’occasione per il pareggio. Moretti trova un gran passaggio per Rinaldi che segna da sotto, ma Hassan trova la tripla del vantaggio, seguita dalla schiacciata di Washington e dal palleggio arresto e tiro dal gomito di Anderson. 71 a 67 per Imola e time-out Treviso con 3 e 30 da giocare. Al rientro super difesa di Imola e palla persa di Treviso, palla in mano a Anderson che passa ad Amoni, finta, si gira dal gomito, step-back, centro! 73 a 67. Due liberi di Abbott riportano gli ospiti a -4. Penetrazione di Anderson, netto fallo non fischiato, Ticchi entra in campo a protestare, Abbott se ne accorge e punta verso di lui, tecnico a Ticchi. Abbott in lunetta sbaglia. Palla a Treviso che dopo una buona circolazione pesca Moretti per la tripla. 73 a 72 Imola. Clamoroso per la bruttezza l’attacco di Imola, che pesca però la deviazione fuori, dalla rimessa Anderson spara la tripla che entra. 76-72. Abbott pesca 2 liberi e li segna. Attacco Imola, isolamento Anderson che tira dopo il crossover e segna, ma Abbott si è avvicinato troppo e c’è anche il fallo per il migliore tiratore di liberi della A2. Libero a segno, time-out Pilastrini sull’ 80 a 74 con 1 minuto da giocare. Al rientro dal time-out Fabi trova la tripla del -3 e Treviso commette fallo su Washington che fa 0 su 2 dalla lunetta. Nel seguente attacco ancora Fabi da 3, ma questa volta sbaglia. Fallo su Sabatini, segna il primo e sbaglia il secondo, rimbalzo Washington che fa 1 su 2. Attacco Treviso palla a Fabi che in penetrazione sbaglia, prende il rimbalzo Washington che lancia lunghissimo per Hassan, il quale non arriva sulla palla del tutto ma la tiene in campo generando il contropiede di Treviso, lancio lungo e fallo subito. 2 su 2. 82 a 79 con 9 secondi da giocare. Time-out Ticchi. Al rientro palla ad Anderson, che subisce il fallo, e segna 2 su 2 ai liberi. 84 a 79 time-out Treviso. Dopo la sospensione subito Allen trova l’entrata. 84 a 81 Imola. Rimessa in mano ad Anderson, che subisce fallo e segna 1 su 2 dalla lunetta e chiude la partita che termina dunque 85 a 81. Imola vince 2 su 2 contro la capolista Treviso, grande partita di Anderson che chiude con 31 punti.

ANDREA COSTA IMOLA – DE’ LONGHI TREVISO 85-81

IMOLA: Washington 14+8, Maggioli 2, Cai NE, Amoni 2, De Nicolao 6, Prato 11, Anderson 31 (MVP), Hassan 6, Sabatini 13, Preti NE, Sgorbati.

TREVISO: Abbott 14, Moretti 9, De Zardo NE, Malbasa 5, Fabi 10, Busetto NE, Gatto NE, Fantinelli 3, Powell 15, Rinaldi 12, Negri, Ancellotti 13.

PAGELLE:

IMOLA:
Folli: SV.
Washington: 7, partita in netto crescendo per il lungo di Imola che ha giocato un grande quarto quarto.
Sgorbati: SV.
Maggioli: 5, poco coinvolto in attacco, asfaltato da Ancellotti in difesa.
Cai: SV
Amoni: 4, prova incolore.
De Nicolao: 6, partita onesta quella del playmaker.
Prato: 7, buona prova come al solito dalla panca.
Anderson: 10, partita per quanto ci riguarda perfetta.
Hassan: 7, bene all’ inizio quando ce ne era bisogno.
Sabatini: 7, bella prova del giovane playmaker.
Preti: SV.

TREVISO:
Abbott: 7, bravo come sempre.
Moretti: 7, buona prova in regia con anche una tripla importante.
De Zardo: SV.
Malbasa: 5, ha giocato poco.
Fabi: 7, bella partita per lui.
Busetto: SV.
Gatto: SV.
Fantinelli: 4, la delusione della partita dal lato di Treviso.
Powell: 7, buonissime cifre, ma non ci ha convinto come gioco.
Rinaldi: 7, in netto crescendo.
Negri: SV.
Ancellotti: 7, perché aveva iniziato alla grande, ma si è un po’ perso per colpa dei falli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy