Ravenna beffa Mantova nell’ultimo minuto e ipoteca i playoff

Ravenna beffa Mantova nell’ultimo minuto e ipoteca i playoff

Ennesima beffa all’ultimo minuto in stagione per gli Stings che con Ravenna guidano le operazioni per buona parte dell’incontro e vengono superati nel finale 71-75.

di Alberto Carmone

Ennesima beffa all’ultimo minuto in stagione per gli Stings che con Ravenna guidano le operazioni per buona parte dell’incontro e vengono superati nel finale 71-75.

Inizio contratto da parte di Mantova e Ravenna che fanno fatica a trovare continuità offensiva. A dominare il tabellino sono Candussi e Grant che firmano i primi 8 punti delle loro squadre. Il ritmo della partita non viene certo favorito dal pubblico visto il PalaBam decisamente meno popolato e rumoroso del solito. Mantova scappa sul +3 ma viene subito ripresa da Raschi anche se le percentuali continuano a rimanere molto basse (12-12 al 7’). Legion si sblocca solo dalla lunetta e rimette gli Stings avanti, ma è Ravenna a chiudere avanti 16-17 il primo quarto.

Nel secondo periodo cresce sensibilmente il ritmo ma non lo spettacolo della partita con tanti errori da ambo le parti. Mantova sperimenta quintetti diversi col doppio play Vencato-Ferrara e il doppio centro Candussi-Cucci, mentre Ravenna si affida ai soliti Grant e Rice. In particolare quest’ultimo fatica ad entrare nel match vista la buona difesa mantovana nei suoi confronti. La schiacciata in coast to coast di Vencato carica l’ambiente e permette agli Stings di avviare un parziale di 7-2 (30-26 al 15’). I problemi di falli di Grant, Chiumenti e Esposito (tutti a quota 2 dopo 15 minuti) blocca l’iniziativa romagnola anche se l’Orasì si rifà viva nell’ultimo minuto passando dal -2 al +6 con cui termina il primo tempo (32-38).

Nella ripresa parte meglio Mantova che con Legion e Candussi travolge una Ravenna confusionaria e sprecona. Un parziale di 12-4 permette ai padroni di casa di passare in vantaggio mandando su tutte le furie coach Martino. Dopo il timeout chiamato dal tecnico di Ravenna, gli Stings perdono continuità e vengono ripresi dall’Orasì. La battaglia punto a punto continua fino al 52 pari del 30’.

L’avvio dell’ultimo quarto è di marca ospite con Rice e Montano che portano subito Ravenna sul 58-52 in meno di 70 secondi. Nel momento di maggior difficoltà però gli Stings ritrovano la forza di reagire, imbeccati dal solito Vencato (il migliore dei biancorossi). Vencato crea e Legion e Candussi concretizzano portando i padroni di casa in vantaggio per la prima volta dopo 10 minuti. Gli Stings vanno sul +5 e sembrano avere in mano la partita ma nell’ultimo minuto Grant e Rice mettono Ravenna sul -1. A 12 secondi dalla fine Rice s’inventa una bomba da 8 metri che gela il PalaBam. Nell’ultima azione gli Stings sprecano il possesso commettendo fallo in attacco. Giachetti fa 2/2 dalla lunetta e firma il 71-75 definitivo.

Dinamica Generale Mantova – OraSì Ravenna 71-75 (16-17, 16-21, 20-14, 19-23)
Dinamica Generale Mantova: Alex Legion 16 (5/7, 1/3), Francesco Candussi 16 (4/7, 2/4), Bobby Jones 14 (4/9, 1/4), Luca Vencato 13 (3/4, 1/4), Riccardo Moraschini 10 (3/6, 0/5), Valerio Cucci 2 (0/7, 0/0), Marco Timperi0 (0/1, 0/0), Matteo Ferrara 0 (0/0, 0/0), Nicola Mei 0 (0/0, 0/0), Daniele Costanzelli 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 24 – Rimbalzi: 42 11 + 31 (Francesco Candussi 13) – Assist: 15 (Luca Vencato 11)
OraSì Ravenna: Jerai Grant 27 (10/16, 1/1), Rayvonte Rice 23 (8/14, 1/3), Jacopo Giachetti 9 (1/8, 1/1), Andrea Raschi 7 (2/2, 1/2), Matteo Montano 4 (0/3, 1/4), Alberto Chiumenti 3 (1/4, 0/0), Giacomo Sgorbati 2 (1/3, 0/0), Stefano Masciadri 0 (0/1, 0/3), Alessandro Esposito 0 (0/0, 0/1), Donato Vitale 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 32 8 + 24 (Jerai Grant 7) – Assist: 12 (Andrea Raschi 6)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy