Ravenna ha la meglio su una scarica Bondi

Ravenna ha la meglio su una scarica Bondi

Smith e la profonda panchina giallorossa danno il contributo decisivo alla vittoria

Commenta per primo!

Dopo due stop consecutivi tornano a vincere i giallorossi e lo fanno nel derby espugnando i Pala Hilton Pharma per 69-82. La truppa di coach Trullo non è ancora in condizione dopo gli scorsi giorni vissuti tra malattie ed acciacchi vari, Roderick e Cortese cantano e portano la croce ma non basta. Troppe le venti palle perse e gli errori da tre punti (4/17) e dalla lunetta (17/26). Ravenna dal canto suo riesce ad eseguire perfettamente il piano partita difendendo mani addosso per quaranta minuti e prendendo possesso dell’area pitturata con Chiumenti in missione speciale su Bowers (0 punti e 5 falli in soli dodici minuti per lui.) L’ala americana paga le precarie condizioni fisiche ed un metro arbritrale totalmente sbilanciato a suo sfavore. Menzione anche per Taylor Smith in doppia doppia e per i cinque giocatori in doppia cifra per l’Orasì.

L’avvio è equilibrato, Ravenna cerca con successo Chiumenti e Smith sotto canestro, dall’altra parte inizia fortissimo Cortese con una tripla ed una bella schiacciata in contropiede (9-11 al 5′). Ferrara fatica soprattutto sul piano dei falli, Bowers (e la terna arbitrale) subiscono l’esperienza di Chiumenti che causa il secondo e terzo fallo (tecnico per proteste) dell’americano. Due falli anche per Moreno e Pellegrino così coach Trullo è costretto a dare già fondo alla panchina. E’ Roderick a salire allora in cattedra con canestri ed assist al quale rispondono ancora Smith e Marks dal palleggio per il 17-18 che chiude il quarto.

Nel secondo quarto gli ospiti partono forte con Masciadri e le triple di Crusca e Tambone. Ibarra infatti perde due sanguinosi palloni, l’italo argentino si riscatta poi in parte con la tripla seguita dal gioco da tre pundi di Roderick (30-28 al 16′). Marks e Cortese si rispondono vicendevolmente dalla lunga distanza, ancora Roderick però porta la Bondi al massimo vantaggio sul 35-31. E’ però Ravenna a chiudere meglio il quarto con le triple di Tambone ed il semigancio di Smith, si va al riposo sul 37-38.

La ripresa vede la Bondi in affanno, nemmeno Moreno riesce a dare ordine alla cabina di regia estense, Marks dall’angolo e ancora Smith da sotto scrivono il +6 Ravenna (39-45 al 22′). Ferrara si sveglia con la schiacciata di Pellegrino, Bowers però torna in panchina con il quarto fallo commesso e Smith dà spettacolo inchiodando l’alleyoop servitogli da Tambone. La Bondi non ci sta e prova ancora a reagire con i giochi da tre punti di Moreno e Roderick (46-49 al 25′). La partita cambia quando gli ospiti vanno cercano l’esperienza di Raschi che, assieme a Smith, mette a segno l’1-10 di parziale che taglia le gambe a Ferrara (47-59 al 28′). I biancoazzurri allora provano la difesa a zona che paga buoni dividendi, con quattro punti consecutivi di Cortese. Alla Bondi però manca la zampata per riagganciare la gara, un paio di brutte perse ed il ‘buzzer beater’ di Chiumenti sanciscono il 53-63 col quale si chiude il quarto.

Capitan Soloperto prova a dare la scossa ai suoi con sei punti in avvio, due triple di Masciadri però smorzano ogni velleità ferraresi (60-71 al 33′). Ravenna mantiene il controllo della gara grazie a Smith che spazza l’area in difesa e Chiumenti chirurgico in attacco. Al 38′ esce definitivamente per cinque falli Bowers da una partita che ormai ha poco da dire, i giallorossi possono esultare andando a vincere 69-82.

MVP Basketinside: Taylor Smith (18 punti, 12 rimbalzi, 2 stoppate e 4 recuperi).
Bondi Ferrara – OraSì Ravenna 69-82 (17-18, 20-20, 16-25, 16-19)
 
Bondi Ferrara: Terrence Roderick 24 (7/12, 1/1), Riccardo Cortese 17 (5/9, 2/7), Mattia Soloperto 10 (3/5, 0/0), Yankiel Moreno 8 (2/4, 0/1), Francesco Pellegrino 7 (3/3, 0/0), Matias Ibarra 3 (0/0, 1/3), Laurence Bowers 0 (0/3, 0/1), Martino Mastellari 0 (0/0, 0/4), Francesco Ardizzoni 0 (0/0, 0/0), Nicola Mastrangelo 0 (0/0, 0/0), Riccardo Zani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 26 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Terrence Roderick 9) – Assist: 15 (Terrence Roderick, Martino Mastellari 4)
 
OraSì Ravenna: Taylor Smith 18 (8/15, 0/0), Derrick michael Marks 16 (5/8, 2/4), Alberto Chiumenti 15 (6/10, 0/0), Stefano Masciadri 12 (3/4, 2/5), Matteo Tambone 11 (0/2, 3/4), Andrea Raschi 5 (1/3, 1/4), Marcello Crusca 3 (0/0, 1/3), Giacomo Sgorbati 2 (1/2, 0/0), Gherardo Sabatini 0 (0/2, 0/2), Fadilou Seck 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 30 6 + 24 (Taylor Smith 12) – Assist: 16 (Matteo Tambone 6)

Fotogallery a cura di Alessio Munari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy