Recanati passeggia con Bari, seconda asfaltata per il Cus

Recanati passeggia con Bari, seconda asfaltata per il Cus

Commenta per primo!

Basket Recanati 96 Liomatic CUS Bari 58 (23-16, 45-34, 72-42, 96-58) Basket Recanati: Gnaccarini 5, Pierini 14, Gurini, Fantinelli 13, Mosley 20, Stefanini 4, Pullazi 2, Starring 18, Tortù 4, Pettinella 16. All. Bernardi Liomatic Cus Bari: Esposito, Iannone 12, Latinovic 16, Spissu 3, Didonna 1, Cuomo, Infante 2, Jovanovic 8, Monaldi 6, Zaharie 10. All. Raho arbitri: Di Toro (Perugia), Costa (Livorno), Yang Yao (Vigasio-VR) Buona la prima per coach Bernardi! Ma come la prima non era stata Chieti? Eh si, ma Recanati in terra d’Abruzzo non aveva potuto schierare Mosley e quanto avesse pesato quell’assenza lo si è visto oggi quando il coloured ha frantumato una Bari che pure recuperava il trio degli stranieri. E per la serie degli stranieri, quelli stelle e strisce di Recanati hanno fatto faville tra rimbalzi, gesti spettacolari sotto canestro, schiacciate per 56 punti nel carniere dei leopardiani. La pattuglia degli italiani viene guidato da super inox Pierini e dal giovane Fantinelli. E a quel punto per Bari la sconfitta appare l’esito inevitabile anche se in un momento di rilassatezza dei padroni di casa, i pugliesi, annichiliti in avvio da un parziale di 12-0 “griffato” Mosely, erano tornati a -3, per poi essere respinti indietro nel secondo periodo dalla coppia Starring-Pettinella. Coach Bernardi parte con Pierini, Fantinelli, Mosley, Starring e Pettinella e nel corso della gara darà minutii a tutti. Sulla sponda Bari, Raho parte con Iannone, Latinovic, Jovanovic, Monaldi, Zaharie. Alla fine 8 rotazioni nel roster barese. La partenza di Recanati è non solo forte ma anche stilisticamente spettacolare. In 5′ Bari va sotto 12-0 e centrerà i primi due punti con Jovanovic dopo 5′ 27″. La premiata ditta Pettinella-Mosley-Starring incanta, il PalaCingolani (oggi oltre 500 spettatori) è in visibilio. Ad un certo punto però Recanati “gigioneggia” un pò permettendo a Zaharie e Jiovanovic di tornare sotto. Ci pensa una giocata alla NBA tra Mosley e Starring ad aprire la via alla costruzione di un nuovo solco con Bari. Coach Bernardi nella seconda frazione fa tirare il fiato ad alcuni dei suoi ma Recanati non cede e dilata il suo vantaggio e questa volta il terzetto che fa gioire il palas è Gnaccarini-Starring-Mosley con Pettinella che cattura palloni che poi faranno male e Bari andrà al riposo lungo sotto di 11. Nel terzo periodo Mosley si “rilassa”, ed è Fantinelli a diventare l’incubo di Bari che progressivamente lascia il campo a Recanati che piazza un parziale di periodo di 27-6. Addirittura tra terzo e quarto periodo un parziale di 31-2. La partita scivola via verso un epilogo ben marcato ma non per questo manca lo spettacolo perchè Recanati non rinuncia affatto a giocare. E coach Bernardi da spazio a tutti, Bari approfitta di qualche ingenuità e piazza qualche buona giocata con Iannone e Zaharie ma troppo poco per impensierire i padroni di casa che per poco non fanno 100. Finisce con il PalaCingolani in piedi e i giocatori sotto la tribuna per l’abbraccio dei tifosi. E tra i tifosi ce n’erano tre speciali: sorella, zia e cugina di Mosley. Patron Pierini al settimo cielo, coach Bernardi che elogia tutta la squadra e ammette che il campionato è iniziato oggi, perchè quello di oggi è il vero Recanati se al completo. Ovviamente non tutti gli avversari saranno come Bari (squadra da rivedere assolutamente), ma capitan Pierini & c. se giocano così qualche grattacapo lo daranno di certo ai prossimi avversari. Migliore in assoluto Mosley con 31 di valutazione e 20 punti all’attivo. In doppia cifra Fantinelli (13), Pierini (14), Starring (18), Pettinella (16). Sulla sponda barese 10 di valutazione per Iannone e Zaharie, 16 punti per Latinovic. Con la prima gara casalinga, inaugurata l’area ospitalità. Ma crash della rete wireless e tribuna stampa senza collegamento ….

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy