Roseto fantastica, con uno straordinario Legion doma Mantova

Roseto fantastica, con uno straordinario Legion doma Mantova

Commenta per primo!

Va in scena la quarta giornata del girone di andata al Palamaggetti; Roseto torna tra le mura amiche dopo due turni giocati in trasferta con un nuovo sponsor: Modus FM, azienda pescarese che opera nel campo della tecnologia. Mantova, orfana del play Mike Nardi, presente in panchina ma che non prenderà parte alla disputa, vuole continuare a stupire fuoricasa. Roseto scende in campo con Stanic in regia supportato da Sowell e Legion nello spot di guardia e ala piccola, Leo ala forte e Bisconti sotto canestro; gli Stings rispondono con Losi che sostituisce l’infortunato Nardi, Alibegovic e il rientrante Ranuzzi completano gli esterni e i due americani Clemente e Jefferson a costituire un pacchetto lunghi targato USA. Dopo la palla a due gli Sharks partono a razzo con un break 7-0 iniziato da una tripla di Legion e concluso da due canestri da sotto di Bisconti che costringono coach Morea a chiamare il primo time-out del match. I Lombardi compiono una timida rimonta quando Ranuzzi sigla dal pitturato il meno  quattro (12-8) ma la Modus allunga grazie ad un ispirato Legion che segna 7 punti in pochi minuti e la prima frazione viene chiusa da una bomba di Marini in transizione con il tabellone che indica 29-14. Nel secondo quarto Mantova replica il break di 7-0 fatto dai padroni di casa nel primo, con una tripla di Losi, un canestro da due di Ranuzzi e una bella schiacciata di Jefferson ma  la Modus Roseto non si fa cogliere impreparata; Sowell spezza il Break e con Stanic, che piazza 5 punti consecutivi e Genovese che infila pestando la linea dei tre punti, si porta sul 38-25. Gli ospiti con un canestro di Losi e due tiri liberi di Ranuzzi accorciano sul 38-29 ma da qui in poi sarà un monologo Rosetano con una Pallacanestro Mantovana molto confusa in attacco e poco attenta in difesa, Roseto invece molto ispirata con Legion che appoggia in maniera vincente a canestro concludendo una fantastica azione in solitaria sulla linea di fondo; un canestro da due di Sowell porta le squadre al riposo con i biancazzurri in vantaggio di ben 16 punti (45-29). Al rientro in campo è subito Alex Legion a sbloccare il punteggio (47-29), risponde clemente ma è di nuovo Legion con una tripla a far esplodere il pubblico. Sowell tenta l’alley-up su passaggio di Stanic ma subisce fallo e va a scontrarsi contro il ferro, non sbaglia però dalla linea della carità e porta i suoi sul +20 (54-34). Legion continua a martellare da tre candidandosi ad autentico mattatore dell’incontro (57-36) ma gli ospiti non danno l’impressione di poter smuovere l’incontro e coach Melillo inserisce i giovani Faragalli e Gloria insieme al veterano Pomenti. La terza frazione si conclude con la tripla di Stanic che ferma il punteggio sul 64-43. L’ultimo quarto è garbage time, Roseto schiera i giocatori che fin’ora hanno avuto meno minutaggio per larghi tratti anche se spiccano ancora le giocate degli Americani Sowell e Legion ma la partita è ormai irrecuperabile per Mantova che non accenna nemmeno ad un possibile tentativo di rimonta e il match si conclude con una bomba di Genovese (81-55) sotto la sciarpata della curva nord e tra gli applausi di tutto il pubblico che risponde anche quest’oggi in buon numero con circa 2000 presenze. Qui Roseto: grandi tutti; straordinario Legion che firma la sua terza doppia doppia in 4 gare con 27 punti e 10 rimbalzi, grande partita anche per Sowell e Stanic ma è il gioco di squadra sia in attacco che in difesa ad aver convinto il pubblico sugli spalti. Qui Mantova: con Nardi fuori la squadra ha le idee molto confuse in attacco, i due americani fanno quello che possono ma senza il supporto dei compagni di squadra diventa dura. ROSETO 81 – MANTOVA 55 Parziali: 29-14, 45-29, 64-43, 81-55 Roseto: Faragalli, Sowell 20, Legion 27, Stanic 11, Leo 5, Genovese 5, Marini 3, Pomenti, Gloria 2, Bisconti 8, all. Melillo. Mantova: Jefferson 13, Veccia, Sissa n.e., Clemente 7, Ranuzzi 8, Nardi n.e., Alibegovic 5, Pignatti 4, Allodi 4, Losi 14, all. Morea. Arbitri: Tirozzi, Solfanelli, Bongiorni. Note:Roseto 30/59 al tiro, 10/19 da 3, 11/15 ai liberi, 32 rimbalzi (5 off), 18 assist, 11 palle perse. Mantova 22/62 al tiro, 4/19 da 3, 7/12 ai liberi, 36 rimbalzi (13 off.), 12 assist, 14 palle perse. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 2000 circa.

Fotogallery a cura di Mimmo Cusano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy