Rush finale pazzesco: Henderson fa volare Verona

Rush finale pazzesco: Henderson fa volare Verona

La Tezenis batte la Extralight Montegranaro e si regala la quinta vittoria di fila

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-Extralight Montegranaro 72-71

Pazza Verona: con un rush finale da ricordare, batte Montegranaro e conquista la quinta vittoria consecutiva.

Inizio brillante degli attacchi in una prima metà di primo quarto ad alto ritmo. Da una parte sono efficaci Amato e Candussi dentro e fuori dall’area, dall’altra Palermo saluta il suo ex pubblico con due triple. Verona tira con buone percentuali dall’arco, coinvolge anche Severini e Udom, e sale prima a +4 (14-10) e poi a +5 (21-26). Montegranaro centellina l’utilizzo di Corbett, registra le difficoltà di Amoroso contro Udom, ma regge grazie all’attività fisica di Simmons sui due lati del campo. La penetrazione finale di Palermo (8 punti totali nel primo quarto) rintuzza il disavanzo dei suoi per il +3 veronese (21-18).

A inizio secondo periodo, Ferguson prova la fuga con una tripla, ma Corbett si sveglia dal torpore e piazza un paio di entrate con cui la Extralight conquista la parità (24-24). Un’altra accelerata da parte di Ferguson (uno contro uno e entrata in transizione) è prontamente parata ancora da Corbett, che sale a quota 12 con due triple di fila (32-32). Amoroso corona un 9-0 di parziale degli ospiti, ma Henderson con un paio di stop difensivi e 4 punti preziosi permette alla Tezenis di mantenere un punto di vantaggio (36-35) dopo i primi 20′.

Si inceppa l’attacco di Verona all’alba del secondo tempo: i gialloblu mettono a segno 2 punti nei primi 4′. Montegranaro peraltro non ne approfitta a pieno, a parte un paio di canestri pesanti di Corbett e Palermo. Udom con 5 punti di fila ferma la siccità dei suoi, ma la squadra di Dalmonte non trova antidoti alla serata positiva di un Corbett immarcabile, che fissa il +4 per i suoi (47-43). L’Extralight raggiunge il massimo vantaggio poco più tardi (52-46) con una volata in contropiede di Traini, ma la Tezenis c’è: Ferguson attacca il ferro, ricucelo strappo, prima dei liberi di Trier che mantengono la squadra di Pancotto avanti di 4 (54-50) alla vigilia del quarto decisivo.

Testa-Palermo-Petrovic: 7-0 di parziale e Montegranaro, senza gli americani in panchina, inizia col piede giusto l’ultimo quarto volando a +11 (61-50) e imponendo un’intensità forsennata in difesa. La Tezenis resta oltre 5′ senza segnare, prima della tripla di Henderson del -10 (53-63). Qui inizia un’altra gara: il guizzo della guardia americana è replicato da Amato e Udom, che regalano prima il -6 (59-65), poi il -5 (62-67), fino alla nuova scarica ancora di Amato e Ferguson per il +2 (69-67). Il parziale è di 19-4. Ma dopo il timeout di Pancotto, Palermo gela l’Agsm Forum con la tripla del nuovo vantaggio di Montegranaro (70-69). Ferguson spreca una palla, traini fa 1/2 dalla lunetta, prima della tripla di Henderson che manda Verona in orbita.

Tabellini.

Verona: Amato 11, Henderson 16, Severini 5, Udom 12, Candussi 13, Ikangi, Ferguson 15, Maspero, Quarisa.

Montegranaro: Palermo 16, Negri 6, Corbett 19, Amoroso 6, Simmmons 8, Traini 3, Testa 3, Mastellari, Treier 4, Petrovic 6.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy