Serie A2 Playout G3: Omegna è viva, tonfo Jesi a Castelletto

Serie A2 Playout G3: Omegna è viva, tonfo Jesi a Castelletto

Omegna vince in casa al PalAmico di Castelletto 91 a 73 contro Jesi e allunga la serie, portandosi 1 a 2.

Commenta per primo!

PAFFONI OMEGNA – BETULLINE JESI 91-73 (26-17; 50-33; 69-54; 91-73)

PAFFONI OMEGNA: Zanelli 9 (2/4, 1/3, 2/2), Iannuzzi ne, Vildera 4 (1/1 da 2, 2/6 ai liberi), Cappelletti 15 (3/7, 2/4, 3/4), Galmarini 1 (0/3 da 2, 1/4 ai liberi), Marusic 9 (1/2, 2/4, 1/4), Casella 10 (3/6, 1/3, 1/2), Banach, Gurini 20 (5/5, 1/2, 7/9), Smith 8 (3/6 da 2, 2/2 ai liberi), Galloway 15 (5/11, 1/4, 2/2). All. Faina.

BETULLINE JESI: Battisti 4 (1/1 da 3, 1/2 ai liberi), Scali (0/1 da 3), Maganza 11 (3/3 da 2, 5/8 ai liberi), Moretti, Corbett 13 (3/7, 1/9, 4/4), Paci 5 (1/2 da 2, 3/4 ai liberi), Santiangeli 8 (1/3, 1/6, 3/4), Picarelli 11 (4/4, 1/2, 0/3), Gueye 9 (3/5, 0/3, 3/4), Sorokas 12 (2/4, 2/7, 2/2). All. Cagnazzo.

PARZIALI: 26-17; 24-16; 19-21; 22-19

TL: OME: 21/35  JES: 21/31
T2: OME: 23/45  JES: 17/28
T3: OME: 8/20  JES: 6/29
RIMBALZI: OME: 42 (12 off)  JES: 25 (4 off)
ASSIST: OME: 13  JES: 6
PALLE PERSE/RECUPERATE: OME: 13/7  JES: 14/5
FALLI FATTI/SUBITI: OME: 26/27  JES: 29/26

Omegna vince in casa al PalAmico di Castelletto 91 a 73 contro Jesi e allunga la serie, portandosi 1 a 2.

Coach Faina, allenatore della Paffoni Fulgor Omegna schiera Zanelli play, Galloway guardia, Casella ala piccola, Marusic ala grande e Smith centro.

Gli ospiti rispondono con Battisti play, Corbett ala piccola, Santiangeli guardia, Sorokas ala grande e Paci centro.

Il primo quarto di gara si apre con una mezza schiacciata di Galloway (0-2). Sorokas pareggia subito i conti, ma grazie ai 4 punti consecutivi di Smith (6-3), Omegna prova subito l’allungo. Corbett riporta Jesi sul -1 (6-5), ma Zanelli riporta subito la Paffoni sul +3 (8-5). Sorokas e Paci (1/ 2 dalla lunetta) ritrovano la parità (8-8). Omegna però reagisce subito e piazza un parziale di 8 a 0 grazie ai canestri di Zanelli, Gurini e Galloway. Corbett riaccorcia le distanze (16-10), ma un canestro di Galloway riporta Omegna ancora sul +8(18-10). Sorokas accorcia ancora (18-12), ma un mini parziale 3 punti da parte di Gurini e Cappelletti allunga il vantaggio di Omegna a 9 punti (21-12). Maganza prova a rendersi protagonista con 3 punti in un minuto (23-15), ma i canestri di Cappelletti e di Gurini (1/ 2 dalla lunetta ) chiudono il primo quarto di gioco. Omegna potrebbe addirittura allungare ma Galloway cerca un canestro troppo difficile e lo sbaglia.

Il secondo quarto inizia con un parziale di 4 a 0 firmato da un canestro da sotto di Piccarelli e da un 2/ 2 di Sorokas ai liberi. Omegna risponde subito con un contro parziale di 6 a 0 grazie ai canestri di Casella, Smith ( di cui un 2/ 2 dalla lunetta)e di Marusic in allontamento per il +13 e massimo vantaggio rossoverde (34-21). Maganza prova ad accorciare le distanze (34-23), ma Gurini trova il gioco da tre per il nuovo massimo vantaggio Paffoni, + 14 e 37-23. Dopo le continue proteste da parte della panchina ospite, viene fischiato un fallo tecnico alla panchina stessa . Dalla lunetta Gurini fa 1/1 ma la Paffoni non sfrutta il possesso seguente. Nell’azione del fallo tecnico fischiato alla panchina ospite, Smith è rimasto a terra infortunato e poi è rientrato negli spogliatoi. Brutta perdita per Omegna, vista anche l’assenza di Iannuzzi. Corbett prova a far reagire la sua squadra con un 2/ 2 dalla lunetta (38-25), ma un parziale di 4 punti a 0 rossoverde, porta la squadra di casa al nuovo massimo vantaggio, + 17 e 42-25. Un mini parziale ospite di 3 punti porta Jesi sul -14 (42-28), ma una tripla di Gurini riporta di nuovo Omegna sul +17 (45-28). Un altro mini parziale di 5 punti da parte di Jesi prova a riaccendere le speranze ospiti (48-33), ma un contro parziale di Omegna di 5 punti, firmato Cappelletti riporta ancora Omegna sul +17 per il 50 a 33 finale. Chiude infatti il quarto uno 0/2 dalla lunetta di Piccarelli.

Da segnalare, per la Paffoni, i 14 punti di Gurini e i 10 di Cappelletti, mentre nessuno per Jesi è andato in doppia cifra, con Piccarelli e Sorokas fermi a 9 punti.

Dopo la pausa lunga, Omegna rientra in campo con lo stesso quintetto dell’inizio, tranne Galmarini per Smith come numero 5. Anche Jesi cambia il lungo, mettendo Maganza per Paci.

Dopo l’intervallo, Jesi prova a partire subito forte, con il canestro di Maganza, ma una tripla di Marusic porta Omegna al massimo vantaggio di +18 (53-35). I canestri di Sorokas e Maganza riportano Jesi a -13 (53-40). Galloway riporta Omegna sul +15 (55-40), ma Santiangeli accorcia di nuovo sul -12 (55-43). Zanelli riallunga ma Maganza e Gueye arrivano fino al -11 (57-46). Omegna non sfrutta appieno un tecnico fischiato a Corbett, solo 1/ 1 di Galloway dalla lunetta, ma possesso non sfruttato, ed un canestro di Gueye porta Jesi sul -10 (58-48), quando mancano 3 minuti alla fine del quarto. Cappelletti e Vildera rimettono subito gli ospiti a distanza di sicurezza, +14 e 62-48. Santiangeli accorcia ancora (62-50), ma Marusic e Galloway riallungano ancora (66-48). chiudono il terzo quarto, 4 punti di Battisti e una tripla di Cappelletti per il 69 a 54.

L’ultimo quarto di gioco si apre con Vildera che fa 2/4 dalla lunetta per il +17 Omegna (71-54). Santiangeli prova ad accorciare (71-56), ma un gioco da tre di Gurini porta Omegna al nuovo vantaggio, +18 e 74-56. Gurini allunga ancora per il nuovo massimo vantaggio, +20 e 76-56. Paci accorcia fino al -18 ma Casella riallunga di nuovo (79-58). Sorokas e Corbett provano a crederci di nuovo grazie ad un parzile di 5 punti (79-63), ma un canestro di Galloway spegne ancora le speranze delle squadra ospite (81-63). Da qui in poi infatti, Omegna cerca di mantenere la squadra ospite a distanza di sicurezza, grazie ai canestri di Galmarini (1/ 2 dalla lunetta), di Zanelli (2/ 2 dalla lunetta), di Marusic e di Casella (1/ 2 dalla lunetta) portandosi di nuovo sul + 18 (88-70). Gueye con 1/ 2 dalla lunetta è l’ultimo a mollare, ma pochi secondi dopo commette il quinto fallo e deve abbandonare la partita nel finale. Chiudono la partita i canestri di Gurini e Casella per Omegna e Picarelli per gli ospiti per il 91-73 finale.

MVP della partita è stato nominato il capitano Giacomo Gurini, autore di 20 punti, 5 rimbalzi totali e 6/7 tiri dal campo. Insieme a lui, grande partita anche di Cappelletti e Galloway con 15 punti e di Casella con 10. Prezioso anche l’apporto di Marusic con 9 punti e 9 rimbalzi. Per gli ospiti, 13 punti di Corbett (con 4/16 dal campo), Sorokas con 12 punti, Picarelli e Maganza con 11. Per entrambe le squadre, numeri negativi ai liberi, con Omegna che ha tirato con il 60% e 21/35 e Jesi con il 68%, 21/31.
Grazie alla vittoria di Omegna, si allunga quindi la serie play out, con le sue squadre che torneranno in campo domenica alle 18.00 sempre al PalAmico di Castelletto Ticino, per gara 4. Per sperare di allungare la serie e di tornare a Jesi, Omegna dovrà valutare le condizioni di Tyler Smith e quelle di Antonio Iannuzzi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy