Super Daniel è implacabile! La Fortitudo batte e aggancia Ravenna nel fortino del PalaDozza

Super Daniel è implacabile! La Fortitudo batte e aggancia Ravenna nel fortino del PalaDozza

Il PalaDozza per la Fortitudo si conferma un fortino, un elemento in grado di far tirar fuori tutta la forza e l’esplosività del gruppo allenato da Boniciolli che tra le mura amiche miete un’altra vittima illustre  (ha 10 punti in classifica) e dotata di un’ottimo collettivo come la OraSì Ravenna. La svolta decisiva del match arriva nel terzo quarto quando Sorrentino e Carraretto piazzano un break di 10-0 che regala a Bologna la doppia cifra di vantaggio e indirizza in maniera sostanziale l’esito della gara. La palma di migliore in campo della serata va senza dubbi a Ed Daniel autore di una prestazione ai limiti della perfezione condita da 20 punti, 11 rimbalzi e un mostruoso 33 di valutazione. Ottime anche le prove di Montano (16 punti e 7 assist) e Sorrentino, che continua a mostrar progressi dando un contributo sempre più importante alla causa.

Primo quarto sostanzialmente equilibrato che vede la Fortitudo abbastanza imprecisa (8 perse ne i primi 10 minuti) che si trova subito a rincorrere una Ravenna trascinata dal duo Deloach-Masciadri (17-22) e resta aggrappata al risultato grazie alla sostanza in area di Ed Daniel autore di 8 punti (17-22 al 10°).  In apertura di secondo quarto ci pensa Montano a prendere in mano le chiavi del gioco con buone scelte in regia e 5 punti filati che valgono il – 1 biancoblù (21-22).  Casini prova a respingere gli assalti dalla lunga ma è ancora Montano con un passaggio che taglia il cuore dell’area e serve al bacio Quaglia che deposita a canestro la nuova parità (25-25). Si segna con il contagocce e neanche un antisportivo fischiato a Casini riesce a sbloccare la situazione (29-29). Il rientro di Daniel porto nuovo vigore nel pitturato dell’Aquila (29-31), rimasto però colpevolmente sguarnito in occasione della schiacciata di Smith che sancisce il 31 a 31 al suono della sirena dell’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi la Fortitudo imprime una svolta al suo match con un break di 10 a 0 che porta le firme indelebili di Carraretto e Sorrentino, (41-31). Insieme a Sorrentino è tutta la Fortitudo a sciogliere le briglie in maniera netta e decisa. Malaventura e Deloach, lesto a sfruttare l’ennesimo pallone perso fortitudino, provano a rimettere in discussione le certezze offensive che la Effe si è costruita nel corso della gara, ma i siluri di Sorrentino arrivano puntuali a ristabilire le distanze (51-39).  A 45″ dal terzo gong Daniel in un contrasto di gioco cade a terra sbattendo violentemente la schiena e lasciando con il fiato sospeso i tifosi fortitudini. Un fragoroso applauso accompagna la sua uscita dal campo e quando il gioco riprende c’è ancora tempo per il jumper tagliente di Sorrentino e la spettacolare correzione a canestro di Smith (53-43). Italiano e Montano aprono le danze dell’ultimo quarto con 5 punti in coppia (58-45), prima del ritorno sul parquet di Daniel che rinfranca gli oltre 4000 presenti al PalaDozza, quali non perdono tempo per tributargli una standing ovation possente e liberatoria. Il ritorno del totem in campo e le invenzioni di Sorrentino e Montano contribuiscono in maniera decisiva a far star tranquilla la Effe che si limita a gestire i ritmi di gioco (73 a 57 a 1’43”). Il libero finale di Montano è il punto esclamativo che vale la quinta vittoria stagionale dell’Eternedile e l’aggancio ai giallorossi romagnoli.

FORTITUDO BOLOGNA 75 ORASI’ RAVENNA 60

Eternedile Bologna: Daniel 20, Quaglia 2, Candi 2, Iannilli 4, Campogrande, Montano 16, Sorrentino 17, Raucci 0, Carraretto 6, Italiano 8

OraSì Ravenna: Smith 12, Deloach 17, Malaventura 6, Casini 9, Cicognani, Rivali 2, Raschi 5, Manetti ne, Masciadri 9, Smorto 4, Seck ne, Salari. All.Martino

Fotogallery a cura di Massimo Casa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy