Super Mays fa vincere Ferrara

Super Mays fa vincere Ferrara

Commenta per primo!

I biancoazzurri trovano la quarta vittoria consecutiva in una partita tiratissima che si è decisa solo dopo un tempo supplementare. Treviglio, nonostante le pesanti assenze di Marino e Gadson ha datto battaglia fino alla fine andando molto vicina al colpaccio. I padroni di casa hanno giocato una partita dai due volti, tanto brillanti nei primi due quarti quanto spreconi nei restanti due parziali. Nel finale solo Benfatto e le magie di Mays hanno consentito alla Mobyt di incamerare due punti sudatissimi.

Ferrara inizia la gara con un Ferri molto prolifico che realizza subito 5 punti, gli ospiti con il giovane Carnovali che senza paura ruba palla, schiaccia ed infila anche del primo vantaggio di Treviglio (9-11 dopo 6′). Anche Rossi ed Ihedioha iniziano a farsi sentire sotto canestro ma è ancora Ferri a guidare gli estensi con un jumper e due assist rispettivamente per Pipitone e Casadei che ne approfittano senza problemi. Treviglio fatica a difendere sui pick n’roll dei padroni di casa ed è proprio con questa giocata che Mays serve Pipitone per la schiacciata a due mani che chiude il primo quarto 20-15.

Secondo quarto che vede Ferrara aumentare il proprio vantaggio grazie a Mays e Casadei, dall’altra parte Rossi lotta come un leone guadagnandosi falli impegnando severamente Pipitone ma il centro è l’unico realizzatore costante dei lombardi che fin’ora hanno avuto molto poco da Alessandri e Kyzlink. I padroni di casa vanno così in doppia cifra di vantaggio con il gioco a due Casadei Benfatto e con la tripla di Infanti (32-22 dopo 16′). Treviglio sbaglia molto dalla lunga distanza con Kyzlink e Carnovali mentre dall’altra parte Mays è “on fire” e, con le sue triple porta Ferrara al riposo prolungato con un cospicuo vantaggio (45-31).

Ripresa in controllo per Ferrara con Benfatto che segna con continuità ben assistito da Mays e Casadei. Treviglio è solo Rossi ma il lungo romano non può certo bastare e i padroni di casa fuggono sul +15 con la tripla di tabella di Spizzichini (55-40 dopo 25′). I biancoazzurri sembrano in controllo ma guai dare i ragazzi di Vertemati per morti, dal nulla si accendono Kyzlink e Ihedioha che bombardano di triple il canestro estense piazzando un terribile 3-13 di parziale che fa tornare tutto in bilico. Con Rossi in panchina Ferrara fatica a contenere il quintentto veloce degli ospiti che, ben guidati da Alessandri, iniziano a giocare un “corri e tira” molto efficace chiudendo il terzo quarto a soli 5 punti di distacco (60-55).

A questo punto coach Furlani scuote i suoi ottenendo la reazione sperata, tripla di Casadei e tiro piazzato di Bottioni che riporta gli estensi sul +10 (65-55 al 32′). Treviglio però non ne vuole sapere di abbandonare il match e due incredibile triple di Carnovali mettono paura a Ferrara (65-61 al 35′). Sul ribaltamento Infanti riponde sempre dalla lunga distanza ma altrettanto fa Kyzlink successivamente. Ai padroni di casa ora trema la mano ed una sciagurata palla persa da Spizzichini convertita da Rossi in due facili punti permette a Treviglio di portarsi ad un solo possesso di sistanza (73-72 al 38′). Ora Treviglio ha l’inerzia dalla sua e trova il pareggio sempre con Rossi lasciato incredibilmente solo a centro area. Ferrara si affida allora a Ferri che è glaciale in lunetta (77-74 al 39′) ma ancora Carnovali impatta con la tripla dall’angolo. Con 30 secondi da giocare i padroni di casa danno palla a Mays che è bravo a trovare libero Benfatto che piazza il jumper del +2 quando il cronometro dice che mancano soli 4 secondi alla fine della gara. Treviglio però butta ancora il cuore oltre l’ostacolo con Alessandri che si butta dentro subendo fallo, la sua mano non trema col 2/2 che manda la gara ai supplementari (79 pari).

Si ricomincia quindi con Treviglio che trova il primo vantaggio dal primo quarto con l’appoggio di Ihedioha, risponde Benfatto ma ancora Ihedioha si guadagna liberi preziosi (83-58 al 42′). Partita che ora vive di episodi come la grande tripla di Mays o il canestro di Alessandri fuori equilibrio (88 pari al 44′), sul ribaltamento ancora Mays si prende la responsabilità del tiro decisivo ma viene stoppato da Rossi. La palla è ancora in mano estense e Mays ci riprova con la tripla decisiva ma il tiro va sul ferro, Benfatto però è il più lesto di tutti a raccogliere il rimbalzo offensivo riconsegnando palla ancora all’americano. Con pochi secondi sul cronometro il rookie uscito da Kentucky si butta dentro e alza la parabola per evitare la stoppata, la palla bacia il ferro ed entra per la straripante gioia del pubblico di casa. Con un solo secondo da giocare Treviglio tenta di trovare la bomba della vittoria ma il tiro di Ihedioha sfiora il canestro, Ferrara trova così due punti tanto sofferti quanto importanti con il punteggio di 90-88.

Per Ferrara molto positive le prove di Ferri (12 punti, 6 rimbalzi e 6 assist) e Benfatto (23 punti e 9 rimbalzi) mentre ancora ai margini dell’attacco Jennings. Treviglio ha fatto ciò che poteva recriminando solo per i tanti tiri liberi sbagliati (11/24). Eccellente come al solito Rossi ( doppia doppia da 26 punti e 11 rimbalzi), bene anche Alessandri (11 punti, 11 assist e 5 rimbalzi) ed il giovane Carnovali autore di canestri decisivi.

Mvp Basketiside: Julius Mays (21 punti, 5/10 da tre, 3 rimbalzi e 2 assist). Nonostante giochi con un paio di occhiali prottetivi la sua mira non ne risente. Si prende i tiri importanti risultando decisivo senza mai essere egoista. Degno erede di predecessori come Collins e McIntyre.

Ferrara

Spizzichini 5, Ferri 12, Infanti 8, Benfatto 23, Jennings 5, Bottioni 2, Casadei 10, Andreaus 2, Pipitone 4, Mays 21

Treviglio

Alessandri 11, Carnovali 17, Kylink 12, Ihedioha 18, Rossi 26, Silva 0, Lorenzetti 0, Floccadori 2, Spatti 0, De Paoli 2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy