Treviso con un grande Abbott batte una positiva Legnano e resta prima

Treviso con un grande Abbott batte una positiva Legnano e resta prima

Treviso batte Legnano,grazie anche alle ottime prove di Abbott e Powell,e resta prima in classifica dopo una partita non facile in cui Legnano si è battuta fino all’ultimo e vede comunque più vicina la salvezza vista la sconfitta di Jesi

Commenta per primo!

Per la ventiseiesima giornata del campionato di A2 girone est (undicesima di ritorno),la EuroPromotion Legnano ospita al PalaEuroImmobiliare la De’ Longhi Treviso. Gli ospiti,reduci dalla netta vittoria casalinga contro Chieti,sono al primo posto in classifica in coabitazione con Mantova,e cercano la vittoria per consolidare la propria posizione in vista dei playoff. I Knights invece sono reduci dall’entusiasmante vittoria all’ultimo secondo nel fondamentale scontro salvezza a Jesi,vittoria che è valsa l’uscita dalla zona playout e un deciso passo avanti verso la salvezza,che però non è ancora garantita. I due punti di vantaggio su Jesi e gli scontri diretti favorevoli nei confronti della squadra marchigiana,attualmente terzultima,sono un’ottima base,ma a Legnano servono ancora vittorie per avere tranquillità e certezze.

I quintetti iniziali vedono Treviso schierata da coach Pillastrini con Fantinelli playmaker,Abbott guardia,Fabi e Powell sulle ali e Ancellotti centro. Legnano risponde con coach Ferrari che manda sul parquet Palermo playmaker,Raivio guardia,Laudoni e Pacher ali e Maiocco centro.

PalaEuroImmobiliare totalmente esaurito,con una nutritissima rappresentanza di tifosi trevigiani giunti dal Veneto per sostenere come solito la De’ Longhi anche in trasferta.

Il match inizia e il primo canestro è di Legnano,con una tripla di capitan Maiocco,lasciato liberissimo di tirare. Powell segna i primi due punti per Treviso con una schiacciata. E’ un inizio di match piuttosto insolito,perchè Legnano segna un’altra tripla,firmata Raivio,e Treviso segna un’altra schiacciata,ancora con Powell. Lo statunitense questa volta subisce anche fallo e realizza il tiro libero supplementare. Fantinelli da sottomisura regala il primo vantaggio a Treviso (6-7),ma Legnano colpisce ancora dall’arco,di nuovo con Maiocco e si riporta in vantaggio (9-7). Dopo l’1/2 di Pacher dalla lunetta,Abbott prima ruba palla a centrocampo e va a segnare in solitudine,e poi segna una gran tripla che regala il +2 (10-12) agli ospiti. I Knights però sono on fire dalla lunga distanza,e segnano ancora con Raivio tornando in vantaggio (13-12). Pacher fa una stoppata clamorosa e sulla ripartenza Legnano segna da sottomisura con una strepitosa penetrazione di Maiocco sulla linea di fondo. I Knights si trovano sul 15-12,e dopo un paio di botta e risposta da due punti,chiudono il primo quarto sul 20-16 grazie a un paio di ottime penetrazioni di Palermo,che subisce due falli e segna 3/4 dalla lunetta. Legnano ha disputato una prima frazione favolosa per intensità e concentrazione. Ma nel secondo quarto la musica cambia. Treviso inizia subito fortissimo con un parziale di 7-0 (tripla di Negri,canestri di Powell e Rinaldi),e si porta sul +3 (20-23). Raivio segna un tiro ad alta percentuale,e Palermo altri due tiri liberi,che riportano in vantaggio i padroni di casa (24-23). Ma da questo momento Treviso assesta un mortifero parziale di 15-1,e colleziona massimi vantaggi fino al +13,sul 25-38. Legnano si è inceppata nei tiri da tre ma anche nella costruzione di buoni tiri da due,e Treviso riesce a superare senza problemi una difficilissima situazione di falli,che vede gli ospiti già in bonus con ancora oltre sei minuti da giocare prima dell’intervallo. Protagonisti assoluti del parzialone trevigiano sono Negri,positivissimo dalla panchina,e Fabi. Da segnalare anche una gran schiacciata di Ancellotti,sulle conseguenze di un errore clamoroso di Pacher,che non è riuscito a segnare da sottomisura e pur essendo completamente libero. Il secondo quarto termina sul 33-44 per Treviso. I Knights riescono a non perdere ulteriormente contatto grazie a Laudoni e al 4/4 ai tiri liberi di Pacher,ma Treviso mantiene saldamente la leadership del punteggio,grazie a un Abbott martellante sia da due che da tre punti. Nel secondo quarto Legnano ha segnato solamente 13 punti e soprattutto ne ha subiti 28. Nella prima frazione I Knights avevano 4/8 dall’arco,ma nella seconda frazione hanno fatto registrare 0/7. E il 3/8 da due del secondo quarto (5/14 complessivo) completa il quadro e rende bene l’idea di quanto abbiano tirato male i padroni di casa.

Quando il match riprende,per due minuti non segna nessuno. E’ Pacher a segnare 1/2 dalla lunetta e poi per un altro minuto e mezzo non ci sono punti. Il primo canestro dal campo lo segna dopo tre minuti e mezzo Abbott con una bomba che regala il nuovo +13 a Treviso (34-47). Lo statunitense ci prende gusto e colpisce ancora dalla distanza portando al nuovo massimo vantaggio gli ospiti,sul +16 (34-50). L’emorragia dei Knights viene fermata da Pacher che segna da sottomisura,subisce fallo e segna anche il tiro libero aggiuntivo. Navarini segna da due in penetrazione e Legnano è ancora viva sul -11 (39-50). La partita sembra comunque saldamente in mano agli ospiti che però quasi senza accorgersene fanno rientrare i Knights in partita,a causa di un calcio dei percentuale al tiro ma soprattutto di un calo di intensità. Laudoni fa un assist pregevole a Pacher,poi segna,subisce fallo e mette a segno il libero aggiuntivo. Segna anche Maiocco da due,ma il canestro che rimette definitivamente in gioco Legnano è del protagonista che non ti aspetti,ovvero Fattori,che sulla sirena dei 24” segna una gran tripla,che riporta a -6 Legnano,sul 49-55,e chiude la terza frazione. Dal momento del proprio massimo vantaggio,Treviso ha subito un parziale di 5-15. Il PalaEuroImmobiliare è una bolgia,ma l’ultimo quarto riporta a galla i problemi realizzativi di Legnano,che in due minuti segna solo un canestro,con Pacher e non approfitta della concomitante carestia offensiva di Treviso,che segna solo un canestro da due punti con Fabi. L’ultima frazione è senza grandi emozioni,e soprattutto è equilibrata,e questo permette a Treviso di portare a casa il match,che finisce sostanzialmente quando Powell sigla il +10 (52-62). Legnano non riuscirà più a rientrare nel punteggio. Praticamente tutti i giocatori trevigiani vanno a segno con due o tre punti a testa,ma il vero protagonista è Moretti,autore di ben sette punti. Finisce 74-65 per Treviso,che legittima il proprio primo posto in classifica,con un Abbott a tratti stellare e una partita giocata bene,a parte la pausa nella parte finale del terzo quarto. Legnano perde con molto onore contro una squadra oggettivamente più forte e fa comunque un passo in più verso la salvezza grazie alla concomitante sconfitta di Jesi a Roseto.

Legnano-Treviso 65-74 (20-16,33-44,49-55)

Legnano

Navarini 2 (1/1,0/2)

Maiocco 11 (1/3,3/7)

Palermo 5 (0/1,0/1,5/6 ai liberi)

Fattori 4 (1/3 da tre)

Martini 2 (1/5,0/1)

Laudoni 6 (2/5,0/1)

Pacher 22 (7/12,0/3,8/13 ai liberi)

Raivio 13 (2/7,3/7)

assist 16,Raivio 6

rimbalzi 43 (31+12,Raivio 12)

Treviso

Fantinelli 4 (2/3,0/1)

Malbasa 3 (1/1,0/3)

Powell 14 (5/10,1/3)

Rinaldi 7 (2/6 da due)

Abbott 18 (3/5,4/12)

Fabi 8 (1/4,2/6)

Ancellotti 6 (3/4,0/1)

Negri 7 (2/3,1/2)

Moretti 7 (2/3,0/1)

assist 17,Fantinelli 5

rimbalzi 43 (33+10,Rinaldi 8)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy