Treviso conclude in bellezza, Piacenza ko

Treviso conclude in bellezza, Piacenza ko

Ultima uscita stagionale per la Assigeco Piacenza, che davanti ai propri tifosi non riesce a chiudere l’anno con una vittoria, perdendo contro una Treviso che appare prontissima ai playoffs.

di Simone Efosi

ASSIGECO PIACENZA – DE LONGHI TREVISO 78-86

Va in scena al PalaBanca l’ultima partita della Assigeco Piacenza, che contro la DeLonghi Treviso affronta l’ultimo impegno stagionale, consapevole, con amarezza, di non aver raggiunto l’obbiettivo playoffs per la sua stagione inaugurale.

1° QUARTO:

La gara comincia con Piacenza a ritmi abbastanza sostenuti, ma la De Longhi non è arrivata ai confini dell’Emilia per non giocare, nemmeno quando si tratta dell’ultima partita e contro una squadra che non affronterà i playoffs. Vincere per Treviso significherebbe consolidare il primo posto, cosa importantissima per avere il fattore campo in seguito. Piacenza è capace di un buon inizio, ma Perl per la formazione ospite è il primo ad azzannare la gara, mettendo in difficoltà la difesa avversaria. Il canestro di Rinaldi per l’ 11-15 dopo 6 minuti di gioco, convince Andreazza a chiamare il primo time out della serata. Di ritorno in campo, Hasbrouck segna un tiro da 3 dopo aver sparato a salve su un precedente tentativo e serve in seguito l’assist per la tripla di De Nicolao, per il sorpasso Assigeco che cavalca l’onda positiva mandando a referto anche Formenti e Dincic piazzando un parziale di 12-0, issandosi fino al 23-15. Treviso reagisce nelle fasi finali della prima frazione, che si conclude con il punteggio di 25-19 per Piacenza.

2° QUARTO:

Saccaggi apre le danze segnando una tripla che riavvicina la De Longhi a 1 solo possesso di distanza; poco dopo, Perry piazza il canestro del -1 ma è Rinaldi a concretizzare il sorpasso con una bomba che vale il 25-27 per i veneti. Piacenza nel frattempo appare un po’ confusa, sbagliando tiri e perdendo palloni. La Assigeco ritrova la concentrazione necessaria a non permettere agli avversari di scappare via con il punteggio, cominciando a rispondere al fuoco e ritrovando il vantaggio sul 31-29, convincendo la De Longhi a chiamare time out per rifiatare. In uscita dal minuto di sospensione, Formenti segna un bel canestro ma arriva prontamente la risposta di Perl, i ritmi si alzano e la schiacciata di Ancellotti su assist di Perry scrive il nuovo sorpasso Treviso. La Assigeco chiama time out, ma non serve a spegnere l’assalto trevigiano, che con un pesantissimo parziale di 11-arriva all’intervallo sul 36-47, protagonista un Perl scatenato con 21 punti e 1 solo errore dal campo su 10 tentativi.

3° QUARTO:

Si riprende con un tiro da 3 di Hasbrouck su assist di Infante e un suo successivo canestro per il miniparziale di 5-0 che riavvicina Piacenza, prima che la De Longhi risponda con un contro parziale di 6-0. La schiacciata di Ancellotti e i successivi 2 punti di Perl costringono Andreazza a chiamare time out per fermare l’emorragia mentre il tabellone recita 45-57 Treviso. Di ritorno in campo, Ancellotti con una doppia stoppata, prima su Infante, poi su Formenti, impedisce a Piacenza di segnare. Hasbrouck piazza una bomba dopo 4 minuti senza punti a tabellone per l’ Assigeco e Dincic dalla lunetta, successivamente, riavvicina sul 50-59 i padroni di casa. Treviso continua a macinare in attacco e Piacenza cerca di rispondere ad ogni colpo, tuttavia rimanendo a non meno di 9 punti di distanza.  Il buzzer beater di Raspino dalla grande distanza è ossigeno puro per una Assigeco che, sotto per 60-66, si appresta a giocare gli ultimi 10 minuti della sua stagione.

4° QUARTO:

Formenti si accende immediatamente segnando 8 punti consecutivi per Piacenza, ma Treviso risponde con Perl e Moretti, ciò nonostante la De Longhi preferisce chiamare time out per interrompere il ritmo di una Assigeco che pare davvero agguerrita e che è tornata a 1 possesso di svantaggio. Di ritorno in campo, Rinaldi piazza la tripla del 65-71 e successivamente il piazzato per l’allungo di ulteriori 2, il tutto condito dalla stoppata di Moretti ai danni di De Nicolao. Saccaggi segna una bomba pesantissima, tuttavia Piacenza è ancora vicina sul 71-76, ma la schiacciata di Ancellotti e il suo successivo piazzato da 2, convince coach Andreazza a fermare il gioco ancora una volta. Ormai giunti quasi agli sgoccioli della gara, il canestro di Perry per il 71-84 sembra sancire il verdetto finale, anche se Formenti dimostra ancora grande agonismo, andando a punti per provare a ridurre lo strappo. Gli ultimi istanti della stagione, la Assigeco li utilizza riavvicinandosi nel punteggio con la tripla di De Nicolao che è, di fatto, l’ultimo canestro dell’anno per Piacenza, che perde 78-86 contro Treviso che invece vola ai playoffs.

DE LONGHI TREVISO: Fantinelli 5, Perry 15, Ancellotti 14, Perl 25, Saccaggi 6, Rinaldi 11, Malbasa 2, Moretti 8, La Torre, Negri, Marini.

ASSIGECO PIACENZA: Infante 13, Dincic 9, De Nicolao 11, Formenti 20, Hasbrouck 14, Raspino 8, Biruta 3, Costa, Borsato, Persico, Brigato, Zucchi

Fotogallery a cura di Cristiano Repetti

Assigeco Piacenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy