Treviso non sbaglia e sbanca Ferrara

Treviso non sbaglia e sbanca Ferrara

Commenta per primo!

Difficile raccontare questa gara se pensiamo a cos’era stato il titanico incontro dello scorso anno, deciso da Hasbrouck nel finale. Oggi per tanti fattori interni ed esterni al campo quella gara rimane un pallido ricordo e Treviso vince agevolmente 68-78. Ferrara dura solo un quarto e mezzo in un’atmosfera surreale che ha visto ampi spazi vuoti al Pala Hilton Pharma, con il tifo estense in silenzio. A parlare erano solo gli striscioni di contestazione al patron Bulgarelli.

Pronti via ed è Treviso ad iniziare meglio con Corbett e Fantinelli che attaccano bene l’area, Ferrara muove il tabellino con la tripla del giovane Ghirelli e Brkic (8-12 al 5′). Inizia a fare la voce grossa anche Ancellotti sotto canestro e gli ospiti trovano anche canestri facili in transizione, gli estensi reagiscono con la consueta carica di Losi dalla panchina e il primo quarto rimane in equilibrio finendo 18-20.

Nella seconda frazione primo vero allungo trevigiano firmato Rinaldi che con i suoi tiri piazzati mette in difficoltà la difesa di Ferrara (20-32 al 14′). Con le unghie i padroni di casa tentanto di rimanere in partita nonostante un deleterio Rush, Brkic prova ad alzare i giri assieme a Bucci (29-37 al 17′). La squadra di coach Pillastrini pesca bene dalla panchina con il giovane Moretti a gestire il gioco, Treviso guadagna tiri liberi mentre Ferrara fa poco più che sparacchiare da tre punti e perdere palle sanguinose. Si va così al riposo sul 32-45.

Alla ripresa subito gioco da tre punti di Fantinelli, Ferrara si innervosisce per un fallo antisportivo sanzionato ad Ibarra al quale si aggiunge il tecnico a Rush. Treviso ne approfitta e fugge (35-53 al 24′) pur non spingendo mai eccessivamente il piede sull’acceleratore. I padroni di casa nonostante la bassissime percentuali hanno un sussulto grazie ai cinque punti di fila di Henderson ma gli ospiti mantengono le distanze andando costantemente in lunetta (44-58 al 18′). Tutte le volte che Ferrara tenta di portare l’inerzia dalla pecca però di intensità difensiva, ai canestri di Bucci e Lestini rispondono Negri e Rinaldi per il 48-61 che chiude il terzo quarto.

Treviso tenta di azzannare la gara con la schiacciata di Powell ma Ferrara ribatte con la tripla di Bucci ed il tenace Henderson. Nonostante il clima surreale al palazzetto i ragazzi di coach Morea hanno il merito di non ‘sbragare’ rimanendo intorno alla doppia cifra di svantaggio (58-69 al 35′). La gara muore sostanzialmente negli ultimi minuti, con gli ospiti che mettono la parola fine all’incontro grazie alle due bombe dall’angolo di Moretti. Ferrara per quanto rimanga con la testa nella partita nulla può contro la solidità dei ragazzi di Pillastrini e la gara termina 68-78.

MVP Basketinside: Matteo Fantinelli (14 punti, 5 rimbalzi e 7 assist).

Bondi Ferrara – De Longhi Treviso 68-78 (18-20; 14-25; 16-16; 20-17)

Ferrara- Rush 5, Ibarra 4, Henderson 13, Ghirelli 3, Brkic 9, Ebeling 0, Lestini 13, Bucci 15, Losi 6.

Treviso- Corbett 10, Fabi 8, Fantinelli 14, Powell 10, Ancellotti 10, Moretti 8, Rinaldi 14, Negri 4.

Fotogallery a cura di Alessio Munari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy