Treviso passa a Matera, trentello di Corbett

Treviso passa a Matera, trentello di Corbett

Commenta per primo!

Al PalaSassi la Bawer Matera, reduce dalla sconfitta al PalaSanFilippo di Brescia, ospita l’imbattuta De’ Longhi Treviso.

Il quintetto di coach Cadeo è il solito composto da Guarino, Mastrangelo, Okoye, Hamilton e Corral; Coach Pillastrini risponde con Fantinelli-Corbett-Rinaldi-Powell-Ancellotti. Pronti-via e subito il ritmo del match diventa elevato e , con i trevigiani che segnano i primi 6 tiri e la Bawer che risponde grazie a Mastrangelo e Okoye: dopo i primi tre minuti Treviso conduce 13-7. Dopo il primo errore degli ospiti la Bawer mette a segno un parziale di 9-0 grazie al buon lavoro in transizione che porta a cinque punti consecutivi di Mastrangelo e ad una schiacciata in alley-oop di Stan Okoye (assist dello stesso Mastrangelo). Treviso si riprende e piazza un mini-break di 6-2 che diventa 9-2 con la tripla allo scadere del quarto da parte di LaMarshall Corbett (18-22). Alla fine del primo periodo un curioso dato statistico caratterizza l’attacco dell’Olimpia Matera: solo Okoye e Mastrangelo hanno messo punti a referto (rispettivamente 11 e 7). Nel secondo quarto Hamilton e Zaharie permettono alla Bawer di impattare sul 22-22. Coach Cadeo decide di impostare la zona 2-3 per rallentare l’attacco trevigiano. Le due compagini giocano punto a punto, con la Bawer che fa vedere un buon gioco in transizione, un po’ meno contro la difesa schierata. A 3 minuti dal termine del primo tempo Corral è autore di una bella azione con una stoppata e un canestro nell’azione successiva su assist di Guarino. Negli ultimi due minuti però sono Fabi e Corbett a piazzare il break che permette agli ospiti di andare negli spogliatoi sul +9 (36-45).

Il terzo quarto si apre con un gioco da tre punti di Daniele Mastrangelo (39-45) con la risposta in schiacciata da parte di Powell per la squadra veneta. Mini-break di 5-0 per i lucani grazie alla penetrazione di Ashley Hamilton e i primi tre punti di capitan Guarino, ma non si fa attendere la risposta di LaMarshall Corbett che infila prima la tripla del 44-50 e poi l’inchiodata del +8 per la squadra di coach Pillastrini. Okoye ed Hamilton provano a riavvicinare la squadra della città dei Sassi ma Fantinelli e, soprattutto, il solito Corbett con le sue triple riportano il vantaggio sulla doppia cifra. Corral fallisce due liberi nel finale di periodo che si chiude sul punteggio di 52-65 per la De’ Longhi.
Stesso copione nel quarto ed ultimo quarto con LaMarshall Corbett che è una sentenza dall’arco dei 6,75 m. Anche il gioiellino classe ’98 Moretti mette due punti a referto e la bomba di Fabi allunga il divario sul +15, che costringe Cadeo a chiamare time-out. Guarino segna da tre in uscita dal minuto di sospensione ma ormai l’incontro è deciso, con Treviso che si porta addirittura sul +20 con i canestri di super-Corbett. Ormai si entra nel cosiddetto “garbage time”, in cui c’è spazio per i punti di Gianni Cantagalli. Il match si chiude sul punteggio di 75-91 per i ragazzi di coach Pillastrini che continuano la loro stagione a punteggio pieno in classifica, mentre la Bawer non riesce a riscattarsi e subisce la seconda sconfitta di fila.

BAWER MATERA-DE’ LONGHI TREVISO 75-91 (18-22, 18-23, 19-20, 20-26)

MATERA: Hamilton 11, Guarino 8, Mastrangelo 15, Corral 6, Okoye 23, Cantagalli 5, Rugolo, Dagostino, Bertocco, Loperfido, Zaharie 7. All. Cadeo.

TREVISO: Corbett 30, Moretti 7, De Zardo, Malbasa, Fabi 11, Busetto, Fantinelli 15, Powell 8, Rinaldi 10, Negri 8, Ancellotti 2. All. Pillastrini.

Arbitri: Noce di Latina, Buttinelli di Roma e Marota di San Benedetto del Tronto

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone e Galileo De Iudicibus

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy