Treviso riprende da dove aveva lasciato, battuta Ferrara per 82 a 71

Treviso riprende da dove aveva lasciato, battuta Ferrara per 82 a 71

Un Palaverde sold-out accoglie la De’ Longhi che batte la Bondi col risultato di 82 a 71.

Commenta per primo!

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – BONDI FERRARA 82-71 (22-17, 46-38, 62-56)

DE’ LONGHI TREVISO: Perry 12 (5/7, 0/2), Rota, La Torre 3 (1/1, 0/1), Moretti 9 (1/2, 2/4), Malbasa, Barbante, Fantinelli 15 (3/7, 1/3), Saccaggi 17 (3/6, 3/9), Rinaldi 10 (4/7, 0/1), Poser, Ancellotti 4 (2/4 da 2), DeCosey 12 (6/9, 0/4).

BONDI FERRARA: Soloperto 6 (3/4 da 2), Mastellari 15 (5/7 da 3), Zani 2 (1/1 da 2), Cortese 16 (2/5, 3/7), Moreno 4 (2/5, 0/1), Pellegrino 8 (3/6 da 2), Roderick 15 (4/12, 2/6), Ibarra 5 (1/1, 1/3), ne: Ardizzoni, Mastrangelo, Caridi

NOTE: pq 22-17, sq 46-38, tq 62-56. Tiri liberi: Treviso 14/19, Ferrara 6/13. Rimbalzi: Treviso 43 (Perry 2+10), Ferrara 27 (Roderick 1+5). Assist: Treviso 21 (Fantinelli 10), Ferrara 12 (Cortese 4). 22:24 fallo tecnico a Moreno.

Dopo il turno di riposo dovuto alla non disponibilità del palazzetto della Virtus Bologna, la De’ Longhi torna nel suo Palaverde per affrontare la Bondi Ferrara. Il pubblico è quello delle grandi occasioni, infatti il palazzetto è tutto esaurito e le formazioni in campo concedono spettacolo fronteggiandosi a viso aperto. Treviso riesce a far sua questa partita grazie soprattutto al dominio a rimbalzo (43 di cui 20 offensivi) e ad una maggiore energia nei momenti caldi in particolare nelle chiusure dei quarti.

PRIMO PERIODO: Pillastrini parte schierando Fantinelli e Moretti sugli esterni, DeCosey in ala piccola, Perry e Ancellotti a presidio dell’area. Il quintetto iniziale della Bondi vede Moreno, Mastellari, Roderick, Cortese e Pellegrino come unico lungo. La prima marcatura porta la firma di Moretti dall’arco, ma Roderick porta subito sotto i suoi con un arresto e tiro dalla media (3-2, 7’40”). Dopo i primi minuti a ritmo controllato, la De’ Longhi si scalda con una spettacolare alley-oop di Fantinelli per DeCosey che apre un parziale di 6 a 0 che costringe coach Trullo al time out (9-2, 5’27”). Al rientro le cose non cambiano, Moreno commette un’ingenuità sulla sirena dei 24” concedendo tre liberi a Fantinelli che però ne realizza soltanto uno. Il parziale di 7 a 0 è chiuso da Mastellari che colpisce dall’arco (10-5, 4’40”). La seconda metà del primo quarto è decisamente più divertente, la tensione iniziale è stata sciolta e le due formazioni si fronteggiano a viso aperto. Ferrara sembra aver preso le misure e alza le proprie percentuali portandosi a -2 sul 14 a 12 grazie a Cortese e Roderick. La Torre fa il suo esordio in maglia De’ Longhi e mette subito grande intensità guadagnandosi un viaggio in lunetta e segnando il suo primo punto. La chiusura del quarto è un assolo di Saccaggi che risponde colpo su colpo ai canestri estensi e Moretti suggella il risultato sul 22 a 17.

SECONDO PERIODO: si rientra in campo con Moretti, Saccaggi, La Torre, Perry e Rinaldi per Treviso, e Ibarra, Roderick, Cortese, Soloperto e Pellegrino per Ferrara. La De’ Longhi riprende da dove aveva lasciato e arriva a +10 (29-19, 8’20”) con un canestro di Perry, massimo vantaggio ritoccato da una tripla di Saccaggi (32-19, 7’30”). Il nuovo parziale trevigiano è chiuso da un libero di Roderick, la Bondi fatica a trovare il canestro in questa fase di quarto e prova a guadagnarsi qualche fallo ma anche i viaggi in lunetta non raccolgono i frutti sperati. Tra gli estensi è il solo Roderick a tenere i suoi a galla colpendo ancora dall’arco e chiamando a rapporto la squadra che, con Soloperto e Cortese, sembra reagire e torna a -8 (40-32, 1’50”). Una palla persa di Saccaggi concede il contropiede del -6 a Moreno, ma gli ultimi 30” sono di fuoco con Roderick che a fil di sirena segna andando a vanificare il gioco da 3 punti chiuso poco prima da Rinaldi, il risultato alla pausa lunga dice 46 a 38 De’ Longhi.

TERZO PERIODO: dopo la pausa lunga i quintetti in campo sono quelli titolari e Ferrara comincia con il piede giusto segnando subito una tripla con cortese e portandosi a -5. Dall’altra parte Treviso sembra un po’ sonnolenta e produce tre attacchi pessimi che portano ad altrettante palle perse. La Bondi accorcia ulteriormente con un’altra tripla di Mastellari portando il risultato sul 46 a 44 dopo due minuti abbondanti di gioco. I trevigiani sembrano spaesati e Cortesi ne approfitta punendo un’altra volta dall’arco e mantenendo il distacco estenso a due lunghezze dopo 4 minuti giocati. La De’ Longhi non fa vedere il proprio gioco migliore ma di energia riesce a mantenere comunque il vantaggio intorno ai due possessi grazie ai rimbalzi offensivi e alle iniziative dei singoli, soprattutto Perry che con 6 punti in fila costringe coach Trullo a chiamare time out (58-50, 3’38”). Ferrara continua a punire dall’arco (6/10 in questo quarto) creando tiri puliti grazie all’ottima circolazione di palla e l’ennesima tripla di Mastellari seguita da una stoppata di Pellegrino ai danni di DeCosey costringe Pillastrini a chiamare time out (58-56, 1’42”). Treviso rientra dal time out con grande determinazione e negli ultimi cento secondi riesce a mettere insieme un mini parziale di 4 punti, il risultato alla penultima sirena è 62 a 56 per i padroni di casa.

QUARTO PERIODO: Ferrara rientra in campo con i propri titolari, mentre la De’ Longhi vede Saccaggi al posto di Moretti. Subito in apertura Trullo prova una zona 2-3, mentre nella metà campo offensiva continua a punire dalla lunga distanza. La zona ferrarese non raccoglie i frutti sperati infatti Treviso torna sul +10 (72-62, 5’45”) e costringe la Bondi al time out. Ferrara prova a correre ogni volta che le è consentito ma non arrivano i canestri sperati e così Treviso ritorna a +12 sul 76 a 64 con tre minuti sul cronometro. La De’ Longhi ritrovo il proprio gioco in attacco e con un’ottima azione corale fa segnare, grazie ad una tripla di Moretti, il proprio massimo vantaggio sul 79 a 64 con meno di due minuti da giocare. In chiusura c’è spazio anche per baby di Treviso, Pillastrini da fondo alla panchina facendo entrare anche Rota, Barbante e Poser. La partita si conclude con la vittoria trevigiana per 82 a 71.

Fotogallery a cura di Thomas Barea

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy