Trieste con super Parks espugna Legnano in un finale thrilling

Trieste con super Parks espugna Legnano in un finale thrilling

Commenta per primo!

Per la quattordicesima giornata di andata del campionato di A2 girone est,al PalaEuroImmobiliare i padroni di casa della EuroPromotion Legnano ospitano la Pallacanestro Trieste. Il match è fondamentale in chiave salvezza,con Legnano a quota 12 punti in classifica,Trieste a 10 ed entrambi i team reduci da due sconfitte consecutive. Legnano finora è stata piuttosto deludente tra le mura amiche,avendo ottenuto solo due vittorie,e Trieste ha vinto solo una trasferta,a Ravenna all’undicesima giornata.

Grande atmosfera al PalaEuroImmobiliare,come sempre gremito. Presente anche una rappresentanza di tifosi ospiti.

Lo starting five di Trieste vede Pecile playmaker,Prandin guardia,Zahariev e Parks sulle ali e Pipitone centro. Legnano risponde con Palermo in regia,Raivio guardia,Frassineti e Maiocco ali e Allodi centro. Per i Knights c’è da fronteggiare la tegola Pacher,assente un mese per uno scontro subito nell’ultimo turno a Imola e che gli ha procurato un infortunio al ginocchio.

Inizia il match,e il risultato lo sblocca subito Legnano con una tripla di capitan Maiocco. Trieste ribalta subito coi canestri da due di Parks e Prandin. Allodi con 1/2 dalla lunetta pareggia sul 4-4 ma a questo punto Trieste piazza il primo allungo del match con un parziale di 7-0 orchestrato da Pecile e Prandin e che regala l’11-4 agli ospiti. La tripla di Palermo e il canestro da due di Maiocco riportano sotto Legnano (9-11) e da qui inizia un batti e ribatti con Legnano che pur senza Pacher è attivissima a rimbalzo e grazie a una tripla di Palermo,il dinamismo sotto le plance di Sacchettini e una tripla di Frassineti si porta anche in vantaggio,sul 20-18. Zahariev sfrutta una palla persa da Maiocco e schiaccia in solitudine,Pecile segna da tre,orchestra in regia e Trieste chiude il primo quarto in slancio,con un parziale di 10-4 che la manda al primo riposo avanti 28-24. Il secondo quarto inizia con un parziale legnanese di 7-0.composto$ da una tripla di Raivio e quattro punti di Sacchettini, e che proietta i Knights al proprio massimo vantaggio di +3 (31-28).  In un match che vede continuamente parziali e controparziali,è Trieste a piazzare un 5-0 con un canestro di Landi e con Coronica che prende un gran rimbalzo offensivo,segna,subisce fallo e realizza anche il libero supplementare. Trieste è di nuovo in vantaggio (31-33), ha un Parks grandioso in attacco e tiene testa a una Legnano che è più energica a rimbalzo e in generale. Dopo diversi botta e risposta,i padroni di casa riescono a ottenere il proprio nuovo massimo vantaggio andando più volte sul +4 (l’ultima sul 48-44),grazie alla precisione al tiro,soprattutto dall’arco,che porta punti di Frassineti e Raivio. Trieste comunque resta a contatto e va all’intervallo lungo sotto solo di un punto,sul 48-47 per i Knights.

Il primo tempo ha visto difese decisamente rivedibili per entrambe le squadre,con la consueguenza di un punteggio più tipico di certe partite NBA che della A2.

Il terzo quarto inizia con Mattia Ferrari che non conferma Allodi nello starting five,a favore del decisamente positivo Sacchettini. E’ proprio il centro legnanese a segnare,da sotto canestro,i primi punti del secondo tempo. Legnano in breve raggiunge un nuovo massimo vantaggio (+5,sul 56-51),grazie a Raivio e Frassineti,ma Trieste con un 7-0 di parziale alimentato da Landi e Parks,ritorna in vantaggio (56-58). Per Legnano la sfortuna non è finita con l”infortunio di Pacher,perchè sull’azione del pareggio di Sacchettini (58-58) Frassineti si infortuna al ginocchio ricadendo male sul parquet. Palermo poco dopo commette il quarto fallo (sfondamento contestatissimo dal pubblico) e per Legnano è emergenza assoluta. Martini sostituisce Frassineti,Navarini prende il posto di Palermo,e Legnano la mette sulla grinta e il cuore. Martini è il perfetto interprete di questo tipo di atteggiamento,segna un paio di canestri (tra cui una schiacciata che manda in visibilio il PalaEuroImmobiliare) e tiene a galla Legnano. Trieste però con Pecile e Canavesi chiude bene offensivamente il quarto e va all’ultimo riposo sul +5 (63-68)

L’ultima frazione si apre con un canestro di Parks che riporta a +7 Trieste (63-70). Parks poi commette il proprio quarto fallo e si accomoda in panchina. Martini segna dalla lunga distanza,Sacchettini,liberissimo,da sottomisura,e Dalmasson,piuttosto arrabbiato,con Legnano di nuovo a -2 (68-70). Trieste esce dal timeout senza significativi miglioramenti e subisce il pareggio di Martini che impatta il match sul 70-70. Zahariev riporta in vantaggio Trieste ma Sacchettini,Martini e un favoloso Raivio all around portano addirittura sul +4 una Legnano epica per cuore e animus pugnandi. Trieste però in un attimo riesce a pareggiare,con due canestri da sottomisura,di cui il secondo segnato da Zahariev su contropiede dopo una tripla sbagliata da Maiocco. Raivio segna una tripla clamorosa pur con le mani di un avversario in faccia,e riporta Legnano a +3 (79-76). Zahariev segna il 79-78,Legnano risponde per l’81-78 dalla lunetta e Parks,rientrato nel frattempo,riporta a -1 Trieste (81-80). Martini e Raivio riescono a regalare il +4 ai Knights (84-80),. Una tripla favolosa di Parks e un canestro di Pecile riportano avanti gli ospiti (84-85),che mandano in lunetta Maiocco sul ribaltamento di fronte. Il capitano di Legnano segna 1/2 e pareggia sull’85-85. Mancano 33 secondi al termine,Trieste ha la palla ma non l’ultimo possesso,e non riesce a segnare. Maiocco cattura il rimbalzo,Legnano ha una decina di secondi per provare a vincere e sembra avere comunque il tempo supplementare in tasca. Ma il capitano dei Knights perde il pallone dopo una gestione discutibile della situazione. Maiocco poteva scaricare la palla,si poteva chiamare timeout e invece finisce con Coronica che ruba palla e va a segnare a mezzo secondo dalla fine appoggiando alla tabella,e regalando una vittoria (85-87) clamorosa a Trieste in un finale che verrà ricordato a lungo. Gli ospiti raggiungono Legnano in classifica e sembrano mettersi alle spalle sia la sindrome da trasferta che la crisi di risultati in generale. Per i Knights c’è una amarezza immensa per come è maturata questa sconfitta,considerando anche di avere giocato alla pari pur senza Pacher e con lo choc dell’infortunio di Frassineti durante il match.

Inoltre ci sono le note liete di Sacchettini (che potrebbe tranquillamente rubare il posto ad Allodi in quintetto) e Martini,che comunque è una conferma.

Europromotion Legnano-Pallacanestro Trieste 2004 85-87 (24-28, 48-47, 63-68)

Europromotion Legnano: Navarini (0/1 da due), Allodi 1 (1/2 ai liberi, 0/2 da due), Maiocco 8 (3/4 ai liberi, 1/4 da due, 1/5 da tre), Frassineti 12 (4/4 ai liberi, 1/6 da due, 2/4 da tre), Rinke n.e., Palermo 15 (5/6 ai liberi, 2/2 da due, 2/4 da tre), Martini 13 (4/6 ai liberi, 3/3 da due, 1/4 da tre), Sacchettini 17 (3/4 ai liberi, 7/9 da due), Raivio 19 (4/4 ai liberi, 3/6 da due, 3/4 da tre), Battilana n.e. . All. Ferrari

Pallacanestro Trieste 2004: Parks 24 (2/2 ai liberi, 8/13 da due, 2/4 da tre), Bossi 3 (1/2 ai liberi, 1/1 da due), Coronica 8 (1/1 ai liberi, 2/4 da due, 1/2 da tre), Pecile 18 (2/4 ai liberi, 5/6 da due, 2/3 da tre), Baldasso (0/2 da due), Landi 9 (1/2 ai liberi, 4/6 da due, 0/2 da tre), Prandin 8 (4/4 da due, 0/2 da tre), Pipitone 2 (2/2 ai liberi), Canavesi 2 (1/3 da due), Zahariev 13 (5/10 da due, 1/2 da tre). All.Dalmasson

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy