Trieste vince la settima partita nelle ultime otto e vola ai Play-Off

Trieste vince la settima partita nelle ultime otto e vola ai Play-Off

L’Alma vince per 80 a 54 su Legnano qualificandosi così per la post season.

Commenta per primo!

Partita molto importante quella che si è giocata oggi a Trieste in ottica Play-off. Se da una parte Legnano arriva al PalaRuffini con una salvezza già acquisita, conquistata la settimana precedente grazie alla vittoria casalinga ai danni di Imola, i padroni di casa invece hanno assoluto bisogno dei due punti per centrare aritmeticamente la qualificazioneagli spareggi per la promozione in serie A.

Il quintetto di partenza triestino vede in campo Parks, Nelson, Pipitone, Bossi e Prandin, mentre i legnanesi rispondono schierandoMaiocco, Palermo, Sacchettini, Raivio, Laudoni. I minuti iniziali della partita sono molto elettrizzanti, con le due squadre che mettono in campo una grande intensità sia nella fase offensiva che in quella difensiva. Ne nasce così un match avvincente dal punto di vista agonistico e del punteggio. Laudoni segna 5 punti nel giro di due minuti per gli ospiti, ma Trieste risponde con un entrata di Prandin e un piazzato di Bossi (4-5). Sacchettini con un facile appoggio da sotto e Nelson con una bomba, dopo un’ottima circolazione di palla dei padroni di casa, fissano il risultato sul 7 pari dopo quattro minuti di gioco. Dopo una prima metà partita sottotono, Parks incomincia a dare il suo contributo alla causa triestina con 9 punti e una buona difesa, ma Legnano non si intimorisce e risponde colpo su colpo grazie ai canestri di Raivio, Maiocco e Martini portando il risultato sul 17-18 a pochi istanti dalla fine del quarto. Ci pensa però Landi con una tripla a chiudere il quarto sul 20-18 per l’Alma.

Il secondo quarto si apre subito col secondo fallo di Prandin, coach Dalmasson decide però di concedere fiducia al suo play, subito ripagata con l’assist per la tripla in angolo di Baldasso (23-18). I Knights non indietreggiano, con un piazzato di Martini prima e due liberi di Fattori poi ricuciono lo strappo per il 23-22. Landi nuovamente con una tripla e Martini, con una bella schiacciata dopo aver battuto il suo difensore sulla linea di fondo, portano il risultato sul 26-24. Trieste continua con le sue ottime percentuali da tre punti grazie ai canestri di Baldasso e Bossi che sono inframezzati da un facile lay-up sotto canestro di Fattori (32-26). Navarini con un’entrata porta i suoi a -4 sul 32-28 a metà frazione. Il gioco incomincia a farsi più maschio in questo frangente con la terna arbitrale che lascia correre più di qualche contatto al limite del fallo. Parks con un bel movimento in post basso riporta Trieste sul +6 (34-28) prima del libero segnato di Palermo che aggiorna il risultato sul 34-29. Dopo aver subito il nuovo -5, l’Alma incomincia a difendere con ancora più aggressività producendo un parziale mortifero di 13-1,portando il risultato sul 47-30 per i giuliani che sarà poi anche il risultato finale del quarto. Protagonista di tale break è il capitano, AndreaCoronica, che contribuisce con 7 punti e una difesa asfissiante che permette ai suoi compagni di squadra di recuperare alcuni palloni.

La terza frazione inizia con Trieste che ripropone il quintetto di inizio match con Pipitone, Parks, Bossi, Prandin e Nelson; Legnano invece schiera in campo Laudoni, Raivio, Pacher, Maiocco e Palermo. Due canestri, uno per parte, di Pipitone e Pacher mantengono inalterate le distanze sul 49 a 32. Nelson con un piazzato porta i padroni di casa sul +19 prima della risposta di Pacher con un tap-in per il 51-34. Purtroppo per Legnano, Trieste continua col suo momento magico nelle triple e Bossi, dalla punta, trova il canestro del 54-34.Pacher e Maiocco timidamente provano a riportare gli ospiti in partita, ma Bossi con una nuova tripla da distanza siderale ricaccia gli ospiti sul -22 (59-37). Il canestro di Baldasso produce quello che è il massimo vantaggio triestino sul 61-37, prima di un mini parziale di 5-0 degli ospiti che chiude il quarto sul 61-42 per gli alabardati.

L’ultima frazione si apre con due liberi di Coronica che riporta i padroni di casa sul +21 (63-42) prima del libero di Sacchettini che porta Legnano sul -20 (63-43). Le due squadre incominciano ad essere stanche dopo una prima frazione giocata a tutta e il punteggio rimane invariato per tre minuti di gioco prima che venga sbloccato dal canestro di Raivio per il -18 ospite. Prandin con un parziale di 5-0 riporta Trieste sul +23 (68-45), chiudendo di fatto il match qui quando ancora mancano 6 minuti alla fine. Gli ultimi minuti sono di puro “garbage-time” che i giocatori utilizzano per migliorare le proprie medie, mentre entrambi gli allenatori danno ampia rotazione alle proprie panchine. Alla fine soddisfazione pure per i giovani Gobbato e Ferraro che iscrivono il loro nome nel tabellino dei marcatori.

Miglior marcatore del match ed MVP del match Roberto Nelson con 14 punti cooadivato da Parks e Bossi che chiudono entrambi a quota 11. Per Legnano il miglior realizzatore risulta essere Maiocco con 12 punti

Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste-Europromotion Legnano 80-54

Trieste: Parks 11, Bossi 11, Coronica 8, Ferraro 1, Pecile 2, Baldasso 8, Landi 9, Prandin 9, Pipitone 5 (con 12 rimbalzi), Canavesi 0, Gobbato 2, Nelson 14.All. E. Dalmasson

Legnano: Navarini 4, Guidi 0, Maiocco 12, Palermo 6, Martini 8, Gastoldi 0, Sacchettini 2, Fattori 4, Pacher 7, Raivio 4, Laudoni 7All. M. Ferrari

Fotogallery a cura di Dario Cechet

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy