Udine più forte delle difficoltà, Cagliari ancora KO

Udine più forte delle difficoltà, Cagliari ancora KO

I friulani sbancano il Pala Pirastu e tornano dalla Sardegna con due punti

di Matteo Porcu

I problemi di falli e un Simpson in condizioni fisiche non ottimali, non hanno fermato Udine che cancella l’incidente di percorso di Iesi violando il Pala Pirastu di Cagliari. Ancora una sconfitta per la Hertz, ma arriva qualche segnale positivo per la squadra che in settimana ha deciso per l’esonero di Riccardo Paolini e la promozione di Alessandro Iacozza a capo allenatore.

CRONACA: Partenza devastante della squadra ospite che tramortisce i rossoblu col parziale di 2-16 in 4′, frutto di un 6/8 dal campo. Simpson e Powell proseguono a martellare, ma Cagliari con orgoglio recupera parte del gap grazie a Roberto Rullo e Justin Johnson particolarmenteispirati in fase realizzativa. Nel secondo quarto i friulani appaiono in controllo, salvo poi subire il ritorno dei padroni di casa trascinati da Miles: Udine si ingolfa e alcune giocate difensive permettono agli uomini di Iacozza di chiudere sul – 4 a metà gara.

Gli uomini guidati da Cavina partono forte al rientro dagli spogliatoi, ma Cagliari rimane in scia grazie alla vena offensiva dei suoi statunitensi. Nel finale di quarto tra gli ospiti esce bene dalla panchina Stefan Nikolic che con due triple consecutive ricaccia indietro gli avversari, ma la bomba dall’angolo di Bucarelli riporta a due possessi di svantaggio Cagliari con 10′ sul cronometro. Dopo l’ultimo mini intervallo grande impatto di Cagliari che col parziale di 5-0 opera il primo sorpasso della gara: Powell appare nervoso e accumula un antisportivo e un tecnico che lo tolgono dalla gara in pochi minuti, seguito poco dopo da Cortese autore del quinto fallo (antisportivo) su Bucarelli. I rossoblu scappano sul +8 approfittando del momento, ma una mai doma Udine si riporta sotto facendo vivere un finale palpitante al pubblico del Pala Pirastu. Uno stoico Simpson riporta a -1 i suoi dalla lunetta, poi Rullo si inventa la tripla a 1′ dal termine dell’83-79: due penetrazioni del giocatore della Georgia regalano la nuova parità a quota 83, la risposta cagliaritana arriva da Johnson che resiste a due avversari e appoggia per il nuovo +2. Simpson sbaglia uno degli ultimi possessi bianconeri e gli ospiti sono costretti al fallo sistematico: Miles fa solo 1/2 e Spanghero trova l’incredibile tripla del pareggio con 5″ sul cronometro. Rullo fallisce l’ultimo tiro ed è overtime!

I 5′ supplementari iniziano nel peggiore dei modi per i friulani che perdono anche Mortellaro per falli. Udine tuttavia non ne risente e, grazie a Simpson, si porta sul +3. Miles trema dalla lunetta a 13″ dalla fine e mette in un grosso guaio i sardi: Genovese fa 2 su 2 dalla linea della carità e regala la vittoria ai suoi.

Hertz Cagliari Dinamo Academy-Apu GSA Udine 94-99 dts (15-26, 24-17, 25-25, 22-18, 8-13)

Cagliari: Johnson 31, Matrone, Miles 26, Bucarelli 13, Rullo 17, Allegretti 4, Ebeling, Rovatti, Floridia, Picarelli 3, Piras, Presta.

Udine: Cortese 9, Simpson 25, Penna 2, Pellegrino 4, Powell 23, Nikolic 6, Genovese 2, Pinton 3, Mortellaro 8, Spanghero 17.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy