Udom e Jones: Verona torna a vincere, Imola si arrende

Udom e Jones: Verona torna a vincere, Imola si arrende

Verona torna al successo dopo tre sconfitte consecutive

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-Andrea Costa Imola 81-70

Verona torna al successo dopo tre sconfitte consecutive, sospinta dalla vena di Jones e Udom e dalla crescita, specie in attacco, di Totè. Imola, trascinata dalle buone cifre di Wilson e dall’orgoglio dei suoi vecchi leoni Maggioli e Prato, è tradita da Bell.

Parte bene Imola, confermando il buon trend di forma attraversato ultimamente dalla squadra di Cavina. Vanno a segno Maggioli e Gasparin: 4/4 al tiro combinato per l’11-5 ospite. Il difetto sono però le palle perse, che consentono a Verona di restare attaccata al match: Pierich ci mette del suo con un roboante 3/3 da tre per la parità (14-14) dopo 8′. Udom ha impatto dalla panchina e sorpassa con un paio di canestri di ottima fattura. Ma Bell allo scadere riduce lo svantaggio dell’Andrea Costa al minimo: 20-19 Verona dopo i primi 10′.

La Tezenis spinge sull’acceleratore a inizio secondo quarto: parziale di 8-2 con i punti di Udom e Totè e +7 (28-21).  Gasparin e Wilson provano a limare lo svantaggio, ma Verona trova ritmo offensivo grazie all’ispirato Totè e a un Jamal Jones che si scorda degli acciacchi e buca la retina: la Tezenis sale a +9 (38-29) a 3′ all’intervallo lungo. Prontamente Imola si desta: l’atletismo di Wilson e la tecnica di Maggioli ricuciono, ma Verona si affida a Udom e soprattutto a Jones, che vira all’intervallo a quota 13 punti per il +10 Verona (46-36).

A inizio secondo tempo la Tezenis beneficia dell’energia prepotente di Nwouhuocha: difesa forte su Maggioli e 4 punti di fila che, con il canestro a supporto di Jones, regalano ai padroni di casa il massimo vantaggio (52-36). Rompe il ghiaccio anche Greene, sia pur con un canestro isolato. Imola prova a tenersi aggrappata alla gara con un paio di canestri pesanti di Prato, ma la squadra di Cavina non riesce ad approfittare di un periodo di secca offensiva di Verona. La squadra di Dalmonte contiene bene gli avversari e accelera nel finale con la coppia Amato-Jones per il +14 (61-47) al 30’.

Pressione a tutto campo e un paio di canestri di Wilson: Imola prova a risalire, trova il -10 (53-63) che costringe Dalmonte al timeout, ma a rimbalzo è debole e concede troppi secondi possessi. Udom ringrazia, Jones martella da tre e la Tezenis è di nuovo a +14 (69-55). All’ulteriore tripla di Amato rispondono Prato e Maggioli d’orgoglio: Imola si avvicina a -9 (65-74) ma manca troppo poco per pensare a un clamoroso recupero. Udom da tre mette il punto esclamativo al successo veronese.

Tabellini.

Verona: Palermo, Greene 5, Jones 21, Pierich 11, Nwohuocha 4, Amato 8, Udom 20, Totè 10, Ikangi.

Imola: Penna 1, Bell 5, Gasparin 9, Wilson 26, Maggioli 10, Alviti 6, Prato 13, Simioni.

Fotogallery a cura di Arianna Zani

_M7D1015

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy