Una cinica Imola gioca da grande, Jesi onora il PalaRuggi

Una cinica Imola gioca da grande, Jesi onora il PalaRuggi

Imola vincere ancora, continua il trend positivo e rimane attaccata al treno delle prime.

Commenta per primo!

Di Federico Sgatti

L’ Andrea Costa Imola ospita al PalaRuggi la Betulline Jesi. Imola deve vincere per continuare il trend positivo e rimanere attaccata al treno delle prime, specialmente contro un avversario sulla carta inferiore come quello odierno. Jesi invece cerca lo sgambetto importante. Coach Ticchi schiera in quintetto: Sabatini, Anderson, Hassan, Washington, Maggioli. Coach Lasi risponde con: Greene, Gueye, Santiangeli, Hunter, Paci. Arbitrano i signori: Beneduce, Rudellat, Patti.

Palla a 2 vinta da Jesi che si affida a Gueye che non trova i 2 punti in penetrazione; Washington invece pesca il fallo e canestro ma sbaglia il libero. Il canestro seguente è di Sabatini, che con un sapiente uso del perno trova l’appoggio da sotto. Il primo canestro di Jesi lo segna Greene dalla lunetta. Da sottolineare la grande difesa che per ora sta facendo Sabatini su Greene, che però trova un altro canestro, uguale al primo, ma sui quali il play biancorosso non ha responsabilità. Al terzo movimento uguale di Greene arriva il fallo di Sabatini, ma ancora buona difesa la sua; molto cresciuto da questo punto di vista durante la stagione. Jesi trova ancora i 2 punti che li portano in doppia cifra mentre Imola è ancora a 4. Timeout Ticchi con 5 minuti da giocare. Al rientro dal timeout buon attacco dei padroni di casa, con Hassan che non trova il fondo della retina ( ma buon tiro da 3) e che spende il fallo subito dopo. Finalmente Imola ritrova il canestro grazie a 2 punti di Maggioli, segnano poi Prato e Hunter. Si iscrive al referto anche Anderson coi 2 punti del 10 a 12, seguiti dall’ appoggio in contropiede di De Nicolao dopo la palla rubata. Timeout Jesi. Al rientro gli ospiti non segnano, ma Anderson la tripla non se la fa sfuggire in contropiede. Il primo periodo termina con un tiro sbagliato di Jesi, sul punteggio di 17 a 16 in favore dei biancorossi. Partita un po’ lenta all’ inizio, ma piacevole.

Il secondo quarto inizia col canestro da 2 punti di Amoni, che poi sbaglia una tripla e un tiro nelle sue corde dalla lunetta, per Jesi invece segna Maganza (ex della partita), a questo punto arriva un fallo antisportivo (mah) per Prato e Imola è di nuovo sotto. Svantaggio che dura poco, grazie a 2 triple di Prato che segnano il +5 e obbligano coach Lasi al timeout. Al rientro dal timeout arrivano i 2 punti degli ospiti seguiti dall’ errore di Washington da sotto e dal falla di Greene in attacco, quindi palla Imola che non segna causa errore di De Nicolao. Segnano poi Hunter e Maggioli. 29 a 27 quando mancano 3 minuti. In questo periodo arriva una tripla di Sgorbati, 4 punti di Washington e tutte grandi difese. Alla fine il primo tempo termina 36 a 32.

La ripresa inizia a quintetti invariati, Imola parte forte con 2 punti di Hassan e col terzo fallo di Hunter, per Jesi ci pensa il solito Greene che sembra possa segnare solo nello stesso modo (palleggio arresto e tiro dalla lunetta). Continua la partita difficile di Gueye al tiro, ma onestamente non ci spieghiamo come possa segnare tirando con le spalle tesissime e le gambe larghe. Dopo 4 minuti il punteggio è di 40 a 37 in favore di Imola con Jesi che ha accorciato grazie al gioco da 3 punti di Maganza. Jesi trova anche il pareggio grazie a 2 punti in contropiede di Maganza, poi piazza la zona 2-3 e Imola nonostante i buoni attacchi che portano a tiri con spazio, non trova punti, così il punteggio rimane 40 pari fino a 2 minuti da termine quando, finalmente, Washington segna 2 liberi e sblocca il punteggio. Segna anche Maganza in appoggio, ma De Nicolao (che è un grande giocatore di triangolo) con un ottimo taglio trova 2 punti. Seguono un libero di Amoni e una rubata con conseguente appoggio da sotto da solo di De Nicolao. $7 a 42 con 38 secondi rimanenti nel terzo quarto. Segna Santiangeli da 2 punti e ultimo possesso in mano a Imola, che si affida alla tripla di Prato, il quale sbaglia a spezzare il polso e lancia un airball laterale. 47 a 44 al 30′.

Inizia l’ultimo periodo con palla in mano a De Nicolao che trova una grande virata  e segna in appoggio, l’allungo è completato grazie alla tripla di Preti in contropiede che porta Imola a 52 con Jesi ancora ferma a 44. E non si sblocca nemmeno all’ azione seguente perché i padroni di casa difendono fortissimo e costringono Jesi ad un infrazione di 24 secondi. Arriva poi la tripla di Amoni e la rubata di Hassan che subisce fallo mentre cercava la schiacciata e segna entrambi i liberi. 57 a 44 Imola con 8 minuti rimanenti. Come difende Imola nonostante in attacco non sia una grande giornata la difesa sta facendo la differenza. E alla fine, difesa genera contropiede, contropiede significa spazio, spazio significa tiri, e Hassan non si fa certo pregare, trova la tripla del 60 a 44. Segue poi un antisportivo fischiato a Gueye, ma Imola trova un solo punto da questa occasione. Timeout Andrea Costa ( un pò misterioso, ma di Ticchi ci fidiamo). I primi punti di Jesi arrivano dopo 5 minuti e sono di Maganza. Arrivano anche altri 3, grazie al tiro di Greene e ad un libero di Paci. 64 a 49 Imola quando mancano 3 minuti. La partita si trascina fino al punteggio finale che è di 72 a 64. Ricordiamo a tutti i tifosi di votare la propria squadra per la Social Basket Cup su Facebook.

ANDREA COSTA IMOLA BASKET – BETULLINE JESI 72-64

TABELLINI:

Imola: Washington 14, Sgorbati 5, Maggioli 6, Regazzi, Amoni 6, De Nicolao 8 (MVP), Prato 13, Preti 5, Anderson 5, Hassan 7, Sabatini 3.

Jesi: Greene 23, Hunter 8, Battisti 2, Scali, Lucarelli 2, Maganza 13, Paci 3, Santiangeli 10, Picarelli, Gueye 3.

PAGELLE:

Imola: Washington: 7, in ripresa netta ma secondo noi può far ancora meglio. Sgorbati: 7, molto bene il giovane prodotto di casa, che ricordiamo gioca sempre fuori ruolo. Maggioli: 6, fa il suo come al solito. Regazzi: SV. Amoni: 6, bella prova di Amoni. De Nicolao: 7, ottima difesa e letture. Prato: 7, due triple importanti nel primo tempo ma nel secondo sparisce un po’. Preti: 6, alcune giocate importanti lo portano alla sufficienza, soprattutto una bella tripla in contropiede. Anderson: 6, non che abbia fatto male, semplicemente si è riposato. Hassan: 5, non buona la sua prova, specialmente al tiro. Sabatini:7, grande applicazione in difesa con alcune buone giocate in attacco.

Jesi: Greene: 8, nonostante la difesa molto attenta su di lui, i 23 ( su 64) punti testimoniano la sua grande prova. Hunter: 6, poteva far meglio ma comunque buona prova. Battisti: SV. Scali: SV. Lucarelli: SV. Maganza: 7, senza di lui e Greene sarebbe andata malissimo. Paci: 5, non un granché. Santiangeli: 6, prova onesta, meglio nella seconda parte che nella prima. Picarelli: 5, poca roba. Gueye: 5, molta difficoltà al tiro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy