Una Mantova svogliata cede il passo a Recanati e scivola al terzo posto

Una Mantova svogliata cede il passo a Recanati e scivola al terzo posto

Una Dinamica distratta e spenta trova la terza sconfitta casalinga di regular season e con le concomitanti vittorie di Treviso e Brescia si qualifica ai playoff come terza dell’A2 Est.

Commenta per primo!

Ultimo turno di regular season per Mantova che vuole giocarsi le residue possibilità di primo posto contro una Recanati certa dei playout e del penultimo posto. Per vincere il girone e diventare testa di serie ai playoff la Dinamica deve vincere e sperare che Treviso non faccia lo stesso in casa contro Ravenna. Ancora da tesserare, quindi indisponibile, il neoacquisto biancorosso Ike Udanoh ex Ferrara.

La Dinamica parte subito col piede sbagliato andando sotto 2-8 dopo i primi due minuti. La formazione di casa appare spenta e senza molte idee in attacco, mentre invece i marchigiani dimostrano buona volontà e soprattutto velocità grazie al play Traini. Dopo il timeout di Martelossi gli ingranaggi biancorossi iniziano a girare e Simms e Hurtt firmano prima il pareggio e poi il sorpasso sul 14-13. Recanati non sta però a guardare e nell’ultimo minuto torna avanti chiudendo la prima frazione di gioco sul 16-20.

Nel secondo quarto i ritmi piuttosto blandi del primo non cambiano. Tanti errori sia in attacco che in difesa con tante palle perse da una parte e dall’altra, anche se è sempre Recanati a trovare la via del canestro. Ndoja e Di Bella sbagliano diversi tiri aperti e la Dinamica rimane a -4.  Sfruttando una serie di liberi e due canestri, i padroni di casa si riportano in vantaggio. Sul finale di secondo quarto gli Stings vengono però ripresi da un Traini mai domo, vera spina nel fianco della difesa virgiliana coi suoi assist e le sue penetrazioni in velocità. Un brutto primo tempo termina sul 32-30 per Mantova.

Nel terzo periodo si continua a vedere una Mantova nervosa, spenta ed imprecisa sotto canestro con tanti tiri facili sbagliati da Simms e Ndoja. Recanati ne approfitta mantenendo il distacco al minimo e trovando un buon break di 8-0 che fa arrivare i leopardiani sul +7. Moraschini con una bomba cerca di suonare la carica, ma al 30’ Recanati è avanti 52-60.

La Dinamica comincia a svegliarsi davvero nell’ultimo quarto dove, dopo essere precipitata a -11 per via delle bombe e dei canestri di altissima qualità di Traini e delle giocate di Smith, trova un parziale che riapre l’incontro portando i biancorossi sul -4. E’ sempre l’ex play di Napoli a far male agli Stings che non sfruttano diverse occasioni in attacco. Nel finale Mantova prova con le ultime energie a recuperare la partita con due bombe di Moraschini e Gergati in risposta a quelle di Recanati di Maspero e del solito Traini (saranno 27 punti a fine partita), ma è troppo tardi e Recanati infligge la terza sconfitta casalinga ai virgiliani che non perdevano davanti al proprio pubblico dallo scorso 29 novembre.

Con le concomitanti vittorie di Treviso e Brescia, la Dinamica si qualifica come terza ai playoff dove affronterà agli ottavi di finale la Moncada Agrigento, sesta del girone Ovest.

Dinamica Generale Mantova – Basket Recanati 78-86 (16-20; 32-30; 52-60)

Dinamica Generale Mantova: Di Bella 11, Moraschini 16, Ndoja 11, Simms 13, Hurtt 11, Alviti, Gandini 5, Amici 2, Gergati 9, Fumagalli DNP, Battistini DNP, Masenelli DNP. Coach: Alberto Martelossi.

Basket Recanati: Pierini 6, Traini 27, Maspero 9, Lawson 13, Smith 26, Lauwers, Procacci 2, Bonessio 3, Allodi, Nwokoye DNP. Coach: Giancarlo Sacco.

Fotogallery a cura di Marco Brondi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy