Un’OraSì dai due volti si riscatta nel secondo tempo, Chieti battuta dopo un’incredibile rimonta

Un’OraSì dai due volti si riscatta nel secondo tempo, Chieti battuta dopo un’incredibile rimonta

Mo Deloach, MVP del match

OraSì Ravenna – Proger Chieti 68-64 (9-19, 24-43, 54-55)

Ravenna: Smith 14, Deloach 21, Malaventura 5, Casini 7, Cicognani, Rivali ne, Raschi 8, Manetti ne, Masciadri 9, Smorto 4, Seck ne, Salari. All.Martino

Chieti: Abbott 13, Piazza 5, Allegretti 11, Marchetti ne, Sipala ne, Piccoli 2, Vedovato, Sergio 9, Monaldi 9, Armwood 16. All.Galli

Un clamoroso terzo quarto, segnato dal parziale di 19-1 dei primi 5′, regala il successo all’OraSì Ravenna, dopo una incredibile rimonta su Chieti. Sotto di 19 all’intervallo lungo (24-43) dopo due quarti praticamente non giocati, i giallorossi tornano in campo con uno spirito totalmente differente, sia per impegno difensivo che per qualità di gioco nella metà campo offensiva. Simbolo della rimonta è Deloach (MVP del match) che dopo un pessimo primo tempo con discutibili decisioni offensive e scarso impegno in difesa, regala ai suoi una seconda metà di partita da sogno chiudendo con 21 punti, 5 rimbalzi e 7 assist (30 di valutazione). Ravenna schiera appena sei giocatori nel secondo tempo (Casini, Deloach, Raschi, Masciadri, Smith e Malaventura), ma la grinta e il sostegno del Pala De Andrè oscurano la fatica della rimonta, permettendo ai padroni di casa di rimanere in sella alla partita anche in un finale difficile e tirato. Chieti d’altro canto dopo un ottimo primo tempo, segna appena 21 punti nella ripresa, lasciandosi travolgere più o meno senza reazioni (44 punti subiti, dopo i soli 24 del primo tempo) e lasciando sul campo una partita praticamente già vinta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy