Verona, medicina Matera per tornare a vincere

Verona, medicina Matera per tornare a vincere

Verona sfrutta il facile impegno casalingo contro l’ultimissima Matera, interrompe una striscia di tre sconfitte consecutive e si riallaccia al gruppone Playoff a quota 28 punti in classifica.

Commenta per primo!

Tezenis Verona – Bawer Matera 96-67

Verona sfrutta il facile impegno casalingo contro l’ultimissima Matera, interrompe una striscia di tre sconfitte consecutive e si riallaccia al gruppone Playoff a quota 28 punti in classifica.

Il primo quarto è di intensità relativa. La Tezenis riceve apporto da tutti i giocatori a parte Rice, un po’ fuori partita in attacco. L’ottimo inizio di Da Ros e i punti di Ricci e Boscagin spingono Verona, che vede anche il primo canestro in maglia gialloblu del neo-acquisto Miller. Matera, che perse presto per infortunio Hubalek, si affida a Chase e Lestini e resta in scia (14-16), ma in difesa oppone poca resistenza. Il 24-16 con cui si chiude il primo periodo è frutto di un prepotente 8-2 di parziale finale della squadra veronese.

Meno brillante il secondo quarto, in cui Verona segna poco e tira male nella prima parte, non permettendo mai peraltro alla Bawer di riavvicinarsi.  Nella seconda parte sono Ricci (14 punti e 5 rimbalzi le sue cifre del primo tempo) e Boscagin (che ne aggiunge 12 totali) a trascinare la Tezenis, con qualche buona soluzione offensiva. Meno brillante invece l‘apporto di Rice e del rientrante Spanghero, ancora molto indietro di condizione. Matera cerca di distribuire le risorse, ma lo svantaggio è costantemente attorno alla doppia cifra. La tripla di Boscagin e l’appoggio a canestro di Ricci regalano a Verona il 47-36 alla fine dei primi 20’.

Lestini ci prova ad inizio terzo quarto con due triple in fila, Verona però approfitta della porosità difensiva dei rivali e con i punti di Boscagin e Miller (proposto in quintetto iniziale di inizio ripresa) accelera subito a +17 (58-41). Vantaggio che si dilata a +22 (69-47) sulla tripla di Rice dall’angolo e il contropiede di Da Ros. Mastrangelo ricuce come può: +17 Tezenis a fine terzo periodo (70-53).

L’alley-oop con cui Miller manda a schiacciare Rice dopo 2’ di ultimo quarto, riscalda un’atmosfera sin troppo rilassata. Altri canestri del nuovo americano di Verona decretano poi in pratica la fine del match sul +23 (78-55). C’è tempo solo per qualche dettaglio: Da Ros non sporca la percentuale (8/8), Rice e Miller affinano l’intesa, Ricci gonfia il tabellino e Mastrangelo e Zahier ci provano, ma non riescono a rendere meno amaro per Matera lo scarto finale, che si dilata fino ai 29 punti finali. 

Tabellino:

Verona: Saccaggi 4, Rice 8, Boscagin 17, Ricci 23, Da Ros 17, Miller 14, Cortese 9, Spanghero, Michelori 4, Bernardi.

Matera: Chase 12, Mastrangelo 13, Lestini 12, Corral 11, Hubalek, Cantagalli 8, Zaharie 5, Bertocco 4, Santarsia 2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy