Verona ritorna al successo contro la piccola Cagliari

Verona ritorna al successo contro la piccola Cagliari

La Tezenis si mette alle spalle le ultime due sconfitte e vince largamente contro la Hertz

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-Hertz Cagliari 89-69

Medicina Cagliari per Verona, che si mette alle spalle le ultime due sconfitte di fila contro l’Assigeco Piacenza e Treviso, e vince largamente con il season high di punti (22) del discusso Terry Henderson.

La Tezenis inizia la gara con un 13-0 rapido, griffato dalle triple di Henderson, Severini e Udom. I primi punti cagliaritani, col 2/2 ai liberi di Johnson, arrivano dopo oltre 4′. Verona domina sotto canestro, sfrutta la buona vena di Udom, è attenta in difesa e colpisce con regolarità dal perimetro (6/10 da tre). Cagliari invece non inquadra il canestro dalla lunga (0/7), va sotto pesantemente a rimbalzo e crolla dotto i colpi degli avversari. Il vantaggio locale si estende pian piano, fino all’eloquente 28-10 di fine primo quarto.

A inizio secondo quarto, la Hertz comincia a rifornire di palloni lo spettacolare atletismo di Justin Johnson. L’americano, insieme a Rovatti e Miles, risponde all’impatto positivo di Quarisa e porta Cagliari a -13 (22-35). Cinque punti di Amato spingono però Verona al nuovo +18 (42-24). Cagliari comunque si dimostra viva, aziona Miles e compila un buon 7-0. Prima che un paio di ingenuità permettano a Maspero e Dieng di mettere fissare il punteggio sul 47-31 dopo 20′ di gioco.

L’inizio secondo tempo è un botta e risposta Bucarelli-Udom con la partecipazione di Miles da una parte e dall’altra di Henderson, che sale a schiacciare e posta la tripla del tredicesimo punto personale. Severini dall’angolo e ancora uno scatenato Henderson regalano alla Tezenis il +23 (64-41) con cui la squadra di Dalmonte, guidata da un frizzante Amato in regia, mette in ghiaccio la gara. Il divario si allarga grazie alla continuità di Henderson (che tocca quota 20) e il sigillo di Ferguson per il +24 (76-52) a fine terzo periodo.

Il 7-0 propiziato da Miles con cui Cagliari inizia il quarto finale per il -17 (59-76), è l’unico sussulto di una parte conclusiva di gara che si trascina stancamente verso la fine. Verona riprende presto il controllo e piazza un contro break di 10-2 per il +25 (86-61) che seppellisce definitivamente il match.

Tabellini.

Verona: Amato 7, Henderson 22, Severini 11, Udom 14, Candussi 3, Oboe, Ferguson 11, Maspero 13, Quarisa 6. Dieng 2, Guglielmi.

Cagliari: Miles 22, Rullo 8, Bucarelli 4, Allegretti 5, Johnson 19, Rovatti 9, Ebeling 2, Matrone, Gallizzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy