Verona, terzo quarto micidiale: Brescia crolla sotto 24 punti di scarto

Verona, terzo quarto micidiale: Brescia crolla sotto 24 punti di scarto

Un terzo quarto devastante di Verona, chiuso sul 23-4, ribalta completamente il confronto con Brescia.

Commenta per primo!

Tezenis Verona – Leonessa Brescia 73-49

Un terzo quarto devastante di Verona, chiuso sul 23-4, ribalta completamente il confronto con Brescia. La squadra di Diana, priva di Fernandez per un’infiammazione all’inguine, chiude il primo tempo in vantaggio, ma rimane schiacciata dall’intensità fuori scala degli uomini di Crespi. Saccaggi e Chikoko sono le punte di una squadra completamente ingestibile per gli avversari dopo la fine del primo tempo, e che abbina al solito livello difensivo un attacco finalmente fluido, vario, continuo e determinato.

Verona parte subito con grande foga agonistica: subito Rice in avvicinamento, poi addirittura 8 punti di fila da parte di Saccaggi, mai così intraprendente: ne nasce un rapido 10-2, cui Brescia risponde con tranquillità e un contro-break di 7-0 propiziato da Holmes (9-10). Per la Tezenis entra anche l’acciaccato Boscagin, ma il capitano può solo dare un contributo limitato. Il pick and roll centrale Passera-Bruttini tiene a contatto Brescia: 14-13 per Verona a fine primo quarto.

La tendenza difensiva della partita, come sempre quando gioca Verona, si conferma a inizio secondo periodo: Bruttini pareggia subito (14-14), ma Brescia resta oltre 4’ senza segnare. Cortese e Ricci ne approfittano per abbozzare una piccola fuga (20-14), ma ci pensa Hollis a iscriversi a referto dopo un pessimo inizio, e con l’aiuto di Alibegovic  riporta i suoi a -2 (20-22).La tripla di Da Ros e un paio di canestri di Rice precedono però lo show di Bushati, che segna due triple e un canestro in entrata: Brescia conduce 31-29 alla sirena del primo tempo.

Ad inizio ripresa, Verona scatta bene: Saccaggi sorpassa subito con un tiro da tre, Cortese in contropiede e Da Ros dalla media partecipano, Chikoko schiaccia il +7 (38-31). Coach Diana è costretto a fermare a gara dopo meno di 3’. La Leonessa resta a digiuno per 5’, fino a quando Bruttini segna in avvicinamento contro Da Ros. Ma dopo il riposo negli spogliatoi è un altro Chikoko. La sua presenza sui due lati è sempre più devastante: Verona, oltre a confermare una difesa granitica, è più sciolta in attacco e segna sempre, volando al massimo vantaggio di +18 (52-34) suggellato da una bomba di Rice e un paio di conclusioni di Ricci e Saccaggi. Alla vigilia del quarto periodo è 52-35 per la Tezenis.

Nel quarto finale Hollis prova a organizzare una riscossa, ma la tripla di Ricci e la sospensione di Rice regalano a Verona il +20 (57-37), spegnendo subito gli ardori della Leonessa. Cortese e super Saccaggi rincarano la dose, così Brescia precipita in un baratro impossibile da scalare (63-39).  Il resto della gara è terreno fertile per il massimo stagionale di punti di Saccaggi e per far scatenare un pubblico di nuovo pazzamente innamorato della sua Scaligera.

Tabellini:

Verona: Saccaggi 24, Rice 15, Cortese 10, Da Ros 9, Michelori 2, Ricci 7, Chikoko 6, Bernardi, Boscagin.

Brescia: Passera 2, Holmes 11, Alibegovic 4, Hollis 11, Cittadini 7, Bushati 8, Totè, Bruttini 6.

LE PAGELLE (A cura di Andrea Cherubini)

Centrale del Latte Amica Natura Brescia

#3 Passera- 4,5: Con l’assenza di Juan Fernandez, il buon Passera ha dovuto caricarsi sulle spalle l’intera squadra, purtroppo con scarsi risultati. Distrazione sia in fase d’attacco che in difesa sono costati cari alla Centrale

#4 Fernandez- NE: Stiramento all’Inguine

#5 Cittadini- 5,5:Alle prese con due colossi del calibro di Da Ros e Chikoko, il capitano ha fatto fatica a trovare spazio sui due fronti di gioco, lasciando indisturbati a rimbalzo i due centri della Tezenis

#6 Bruttini- 6: Dopo un avvio tra i più convincenti, l’ex Torino ha fatto fatica a trovare spazio, lasciandosi sovrastare dalle ali venete.

#7 Alibegovic- 5.5: Scostante al tiro e poco incisivo in difesa, ricorda l’Alibegovic visto contro la Proger Chieti

#11 Holmes- 6.5: Uno dei pochi che ha saputo tenere la squadra in vita anche nei momenti di black out totale, un po’ scostante al tiro, ma in difesa nulla da eccepire

#35 Totè- 6: Anche se pochi i minuti concessigli da coach Diana, Totè ha comunque saputo sfruttarli a dovere.

#70 Bushati- 7: Uno dei pochi che ha lottato fino in fondo, e anche grazie a lui se a Leonessa è rimasta attaccato fino alla pausa lunga.

#96 Hollis- 5: Durante il corso della partita Damina Hollis si è immedesimato sempre di più nella figura del cavaliere inesistente descritta da Itali Calvino, il corpo c’era ma nulla dentro. All. Andrea Diana

Tezenis Verona

#3 Bernardi- SV

#7 Saccaggi- 7.5: Una di quelle serate che se tiri da metà campo probabilmente entra, un primo tempo nella norma, ma dal terzo quarto ha cambiato completamente le sorti della partita, 24 punti per lui!

#8 Ricci- 6.5: Fondamentale a rimbalzo, Ricci ha tenuto testa ad un Hollis certamente non nella sua forma migliore

#11 Boscagin- 5.5: In campo c’era ma non ha messo a frutto le tante occasioni concessegli dalla difesa bresciana

#13 Cortese- 6.5: Si è acceso nell’ultimo periodo di gioco mettendo a refero 10 punti e 3 rimbalzi

#15 Michelori- 6: Poco incisivo in attacco, ma comunque fondamentale in difesa

#20 Da Ros- 7: Ha saputo tenere testa a uno dei centri con maggiore esperienza in questa A2 Est, r

#23 Chikoko- 7: Uno dei centri più imponenti di questa A2, ha dato filo da torcere a ribalzo conquistandone 3 offensivi di fila

#24 Rice- 7.5: Ha dato filo da torcere da ogni lato del campo, in difesa e in attacco, stasera in gran forma sia dalla media che dalla lunga distanza (15 punti)

All. Marco Crespi

Fotogallery a cura di Andrea Marocco- Riccardo Cherubini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy