Viola, è festa Silver; Ferrara, sotto con San Severo

Viola, è festa Silver; Ferrara, sotto con San Severo

Commenta per primo!

REGGIO CALABRIA – Diciannovesima ed ultima giornata della regular season del campionato di Serie A Nazionale. La Viola ha ospitato la Mobyt Ferrara in un Botteghelle pieno di passione neroarancio. La sfida termina con la vittoria degli ospiti che si aggiudicano i due punti e migliorano la classifica mentre Caprari e compagni onorano il match ma non hanno più nulla da chiedere ad un campionato ricco di soddisfazioni per la rivelazione del campionato. Dopo la trasferta di Lucca, la compagine di coach Ponticiello ha preparato con grande attenzione questo incontro con l’obiettivo di migliorare l’attuale classifica e regalare un’altra soddisfazione al caloroso pubblico del Botteghelle, accorso in gran numero per salutare una squadra capace di far sognare tutta una città grazie alla splendida cavalcata di cui si sono resi protagonisti Caprari e compagni mentre gli emiliani avevano bisogno di un test importante per farsi trovare pronti all’inizio dei play-out dato che la classifica dice che i ragazzi di coach Furlani dovranno giocare gli spareggi per rimanere a questi livelli. Viola che festeggia l’ingresso in Legadue Silver sul campo contro una squadra che vuole farsi trovare pronta ai prossimi impegni. Ringraziamento da parte dei presenti ad una compagine che non ha sbagliato nulla da Novembre in poi.Ma torniamo all’ultimo atto di questo campionato.

La storia di questa gara dice che la Viola (senza gli infortunati Fontecchio e Fabi e con Piazza fra i dieci ma non sceso in campo neanche per un minuto, n.d.r.) parte forte e sembra ispirata. Nove a zero è il primo parziale per i nero arancio che però scendono di intensità dopo i primi cinque minuti consentendo a Cortesi di rimettere in gara i suoi. Primo quarto a strappi con il tabellone che dice più due per i Ponticiello’Boys dopo la bomba di Ferri allo scadere. Sorpasso Ferrara all’inizio della secondo frazione con lo staff tecnico che si arrabbia per gli errori di una Viola poco concentrata. Si accende Caprari ed i reggini riprendono l’inerzia della gara e si va negli spogliatoi per il riposo lungo con la Viola sopra di tre punti dopo un primo tempo non da ricordare e con la brutta notizia dell’infortunio di Rugolo. Nell’intervallo, Piazza viene premiato per l’impegno profuso in questa sua positiva esperienza in riva allo stretto. Si ritorna a giocare nel secondo tempo, l’equilibrio continua con Sabbatino che tiene la Viola in vantaggio mentre crescono le percentuali degli emiliani che rimangono in gara grazie alle conclusioni di Cortesi. Comincia il quarto periodo con la compagine nero arancio sempre sopra di due punti per una gara che non vuole decollare. Cosa che succede nel quarto periodo quando le due squadre cominciano ad alzare i ritmi ed a rendersi protagoniste di ottime giocate da una parte e del’altra. Parità a cinque minuti dalla fine dopo un paio di invenzioni di Caprari. Più uno per Ferrara a due minuti dalla fine con Gazzotti che regala il 75 a 72 alla sua squadra. Ammanato con u gioco da tre punti impatta il match. Più uno Ferrara dopo il tiro libero di Spizzichini, sedici secondi ed Ammanato porta in vantaggio di uno la Viola. Ultimo possesso per Ferrara che segna allo scadere con Cortesi che segna il canestro della vittoria degli emiliani ma con i giocatori nero arancio osannati ugualmente dal proprio pubblico.

Archiviata la gara con Ferrara, comincia la off-season della Viola che comincerà a pensare alla prossima stagione. La dirigenza si metterà subito al lavoro per farsi trovare pronta a partecipare ad una categoria che apre scenari interessanti per una realtà in rampa di lancio come la Viola targata Gian Cesare Muscolino. Intanto ieri sera grande festa per tutta la truppa nero arancio che si merita gli applausi di tutti dopo aver stupito in questa sua esperienza nella terza serie del basket nazionale.

VIOLA REGGIO CALABRIA – MOBYT FERRARA 77-78

VIOLA: Ricci 11 , Viglianisi NE, Caprari 19, Fabi NE, Sabbatino 17 , Piazza NE, Quaglia 4, Germani 7 , Ammannato 19, Rugolo . All. Ponticiello.

FERRARA: Casati, Gazzotti 12, Brandani NE, Cortesi 18, Campiello 6, Ferri 10, Castelletta 2, Benfatto 13, Spizzichini 15, Circosta 2. All. Furlani.

Arbitri: Mauro Ceratto di Castellazzo Bormida (AL) e Saverio Barone di Brescia (BS)

Note – Parziali (18-16/35-32/ 54-52 ) Tiri liberi: Viola 3/4, Ferrara 9/12. Tiri da due: Viola 25/38, Ferrara 18/40. Tiri da tre: Viola 8/20, Ferrara 11/24. Rimbalzi: Viola 28, Ferrara 34. Usciti per falli: Nessuno. ; Spettatori: 1400 circa.

 

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy