Scafati espugna il PalaBakery e infrange i sogni di salvezza di Piacenza

Scafati espugna il PalaBakery e infrange i sogni di salvezza di Piacenza

Commenta per primo!

BAKERY PIACENZA – GIVOVA SCAFATI 59 -77

Ultimo impegno stagionale per la Bakery davanti al pubblico amico, accorso numerosissimo anche questa sera. Sodini schiera in quintetto Milo Galli al posto dell’infortunato Rombaldoni.

1° QUARTO:

Palla a due vinta da Scafati, in modo irregolare secondo gli arbitri e Piacenza ha così il primo possesso di gioco, interrotto da un fallo in attacco di Sorokas. I primi punti del match sono di Scafati e portano le firme di Evans e Simmons, per scrivere il primo parziale di 0-6 in favore della squadra ospite. Gasparin sblocca il punteggio per la Bakery e la partita entra immediatamente nel vivo. La difesa dei padroni di casa comincia a lavorare e grazie a un’altrettanta solida presenza offensiva, Piacenza pareggia i conti. Mancano 3 minuti al termine della prima frazione, quando un rimbalzo offensivo di Gasparin scrive il primo vantaggio dell’incontro per la formazione casalinga. Passano una manciata di secondi quando viene fischiato un doppio tecnico per proteste a Spinelli, che viene espulso, la tensione è alle stelle. Un successivo tecnico alla panchina, fa si che Sorokas abbia a disposizione 4 liberi, che vengono tutti realizzati per il 14-8 della Bakery.

Scafati accusa un po’ di nervosismo e si prende 1 minuto di time out per ritrovare la calma, cosa che effettivamente accade e che le permette di segnare 4 punti in fila per il 14-10, grazie a Ghiacci e Bisconti.

La prima sirena arriva poco dopo, con Piacenza in vantaggio 16-12.

2° QUARTO:

La seconda frazione comincia con la Givova che si riporta immediatamente sotto di 2 sole lunghezze e dopo qualche azione a effettuare il sorpasso con una bomba di Ghiacci, Piacenza chiede time out per fermare l’emorragia. A tornare in campo più agguerrita è però nuovamente Scafati che allunga ulteriormente fino a 16-21 giocando un attacco fluido e che costringe nuovamente al time out la squadra di casa. Sono trascorsi 4 lunghi minuti quando Piacenza vede i primi punti del 2° quarto, ad opera di Infante, ma nonostante questo rimane sotto per 18-26. I minuti successivi vedono entrambe le squadre a sbagliare conclusioni talvolta ben costruite, ma alla fine la Bakery ritrova la via del canestro, riportandosi in parità a 31, prima che Ruggiero scriva nuovamente il vantaggio per i suoi con una bomba sulla sirena dell’intervallo.

3° QUARTO:

Il ritorno in campo delle 2 squadre vede Scafati riportarsi sul +9 in meno di 2 minuti di gioco, tanto che Piacenza è obbligata al time out per spezzare il ritmo avversario. La Givova tuttavia continua ad attaccare con grande incisività e riesce a portarsi in vantaggio anche di 17, complici le tante palle perse della Bakery che dopo 10 minuti disastrosi, chiude la terza frazione sul 43-56.

4° QUARTO:

L’ultimo quarto si apre con Scafati che cerca di alzare il ritmo, mentre la Bakery cerca di rientrare in partita e scrivendo un parziale di 8-2 si riporta a -7, complice un tecnico fischiato a Zaccariello. La Givova spegne immediatamente il buon momento di Piacenza, con una parentesi di 6-0 in proprio favore, portando il punteggio sul 51-64. Negli ultimi 5 minuti, la formazione casalinga tenta disperatamente di riportarsi in partita, ma dopo essersi issata fino al -10, soffre nuovamente l’elevato ritmo offensivo di Scafati.

Negli ultimi 2 minuti Scafati chiude i conti, la bomba di Sanguinetti (e i 2 successivi tiri liberi a segno) per il 56-75 fa svanire definitivamente la possibilità di un recupero piacentino.

Quando suona la sirena è 59-77 per la Givova, mentre Piacenza si trova a questo punto priva di qualsiasi speranza di salvezza per la A2 Silver.

BAKERY BASKET PIACENZA:

Galli 9, Stefanini 4, Sorokas 13, Gasparin 13, Infante 17, Sebastiani 0, Ziotti 0, Di Giorgio 0, Rossetti 3, Mazzocchi 0

GIVOVA SCAFATI:

Ghiacci 11, Ruggiero 16, Simmons 15, Evans 13, Spinelli 0, Zaccariello 2, Di Palma 0, Lestini 0, Bisconti 4,  Sanguinetti 16

Fotogallery a cura di Angela Petrarelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy