Agrigento – Evangelisti fino al 2018, adesso tocca ai nuovi arrivi

Dopo l’annuncio del rinnovo del giocatore toscano, la squadra del presidente Moncada può cominciare la caccia ai volti nuovi che completeranno il roster di Agrigento per la prossima stagione.

Commenta per primo!

#MarcoNonSiTocca  #MarcoEvangelistiRestaConNoi, quando una tifoseria si sbilancia in questa maniera, sfoderando attestati di stima e di affetto di questo tipo, sembra scontato un lieto fine del racconto. Il racconto della permanenza di Marco Evangelisti ad Agrigento, per il terzo anno di fila con i colori bianco-azzurri che lo hanno prima accolto, poi fatto diventare un punto fermo per la piazza siciliana, fino a diventare indelebili per il talento toscano. “in questi due anni sono stato benissimo anche fuori dal campo: ad Agrigento c’è un ambiente fantastico, tifosi splendidi che mi hanno fatto sentire parte di una famiglia, e poi ci sono pochi posti dove si sta meglio che qui. Il mio obiettivo è quello di portare Agrigento più in alto possibile, di rappresentarla nel modo migliore. Da un punto di vista personale, io posso solo dire che darò come sempre il massimo di partita in partita“. Queste le sue parole dopo l’annuncio del rinnovo fino al 2018.

Ad agosto si ripartirà da Ciani, da Piazza e da Evangelisti, è proprio il caso di dire che tre indizi fanno una prova, confermare la spina dorsale della squadra è presagio di un progetto che fa ben sperare i tifosi agrigentini. La voglia di pensare in grande, la voglia di dimenticare una stagione condizionata troppo dagli infortuni e dal roster corto, la voglia di arrivare fino in fondo saranno i dogmi della stagione 2016-2017. Lo scacchiere è in fase di completamento, ma è troppo presto per azzardare qualche nome in entrata, le squadre stanno ancora decidendo su chi puntare e chi sostituire, mantenendo intatta una catena che potrebbe spezzarsi dal momento all’altro dando vita alla caldissima stagione estiva di mercato. Più volte ripetuto che sarà impossibile rivedere Martin e Eatherton ancora al Palamoncada, meritevoli di categorie ben più prestigiose.

La variazione a livello di costituzione del roster potrebbe arrivare nel ruolo di ala grande, quello occupato nella stagione appena conclusa dal capitano Chiarastella e dal giovane Visentin. La situazione fisica del giocatore argentino è un rebus che potrebbe anche risolversi a stagione in corso, per questo il ds Mayer ed il coach Ciani potrebbero prendere la decisione di puntare su un giocatore con più esperienza rispetto ad un under per sostituire Chiarastella quando non potrà giocare, in attesa del suo ritorno a pieno regime dal punto di vista fisico. Ricordiamo però che la lega ha messo dei paletti, uno di questi è la presenza di 3 under all’interno del roster, in caso di presenza di 2 under o anche uno solamente, verrà pagata una multa. Scelta presa da diverse squadre nella stagione in corso come la finalista Brescia. Sul fronte americani viene difficile preoccuparsi, in 3 anni il duo Ciani-Mayer non ha mai fatto errori di valutazioni nel reclutare i giocatori a stelle e strisce, 4 volte su 5 giovani ragazzi provenienti dai college americani che, dopo aver disputato una grande stagione con Agrigento, hanno lasciato per firmare con squadre più blasonate.

Si avvicina il periodo delle ipotesi, dei volti nuovi, delle riconferme, delle aspettative. Solo 4 mesi, ma 4 mesi di fuoco, all’inizio di una nuova stagione in casa Fortitudo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy