Big match ad Omegna, arriva Ferentino

Big match ad Omegna, arriva Ferentino

Quella che andrà in scena sabato sera al PalaBattisti di Verbania sarà una sfida importantissima, in cui si sfideranno i padroni di casa della Fulgor e la FMC Ferentino, una delle migliori squadre per rendimento della seconda fase del campionato, che dopo un periodo di sofferenza conclusosi con l’esonero di coach Fucà proprio dopo il match contro Omegna, ha letteralmente messo le ali ai piedi, vincendo 10 delle ultime 12 partite e affermandosi come una delle candidate ad arrivare fino in fondo. Dall’altra parte la Fulgor, dopo la cocente sconfitta avvenuta contro Agropoli solo nell’ultimo minuto, cercherà di riscattarsi immediatamente, visto che Omegna è penultima in campionato e ogni vittoria avvicina la squadra alla salvezza. Non ci sono però solo le ambizioni di salvezza della Fulgor, perché dall’altra parte la FMC è a soli due punti da Scafati e condivide il secondo posto con l’Orsi Tortona, quindi sarà molto determinata a raggiungere, seppur momentaneamente, la testa della classifica dopo oltre tre mesi. Sulla partita d’andata i padroni casa avranno sicuramente preparato qualcosa, perché a Ferentino poco ha funzionato, sopratutto in difesa. Sulla partita ha voluto rilasciare qualche parola il capo allenatore della Fulgor, Filippo Faina: “Le vittorie delle nostro dirette concorrenti alla salvezza fanno in modo che quel che era la situazione probabilmente rimarrà la stessa fino alla fine del campionato e quindi le motivazioni sono sempre quelle, va solo aumentata la concentrazione e le motivazioni che seguono questa concentrazione. Noi dobbiamo giocare per imparare a vincere, in modo che (una volta appreso) le partite che conteranno le vinceremo. Ferentino è squadra di alta classifica che ha una sua fisionomia e che è la stessa da sempre, sia con il vecchio allenatore che con quello nuovo. Da parte nostra spero di aumentare l’aggressività e la velocità, così da arrivare partita dopo partita ai match che contano con una forte dose e qualità di aggressività.” Per rispondere alle parole di coach Faina, anche coach Ansaloni ha voluto dire la sua sulla gara e sulle difficoltà che la sua squadra incontrerà sabato sera: “Abbiamo avuto una settimana un po’ difficile. Da mercoledì ci alleniamo in gruppo. Per Omegna però siamo al completo. Credo che sarà una partita nel quale Omegna farà di tutto per trovare continuità di gioco in vista della post season. È logico aspettarsi che diano tutto di fronte ai propri tifosi, specie da quando hanno cambiato allenatore. Tutti vorranno far bene. Saranno sicuramente agguerriti e combattivi. Omegna è una squadra che ha ottime qualità. Hanno avuto problematiche fisiche come tante altre formazioni, ma al di là di questo non vanno assolutamente sottovalutati. Può essere mancata loro un po’ di esperienza nei momenti chiave della partita. Hanno dimostrato grande qualità, ma è mancata quel pizzico di malizia che decide il finale di ogni partita. Il girone Ovest rispetto all’Est ha dimostrato grande equilibrio in questa regular season. Questo deve aiutarci a capire che i playoff saranno così. In pochi giorni, in pochi attimi, ci si può giocare la stagione. Dovremo sicuramente non mollare in questo momento della stagione. Essere sempre carichi anche in queste ultime gare di regular season è fondamentale”. I due allenatori hanno analizzato alla perfezione la situazione delle loro rispettive squadre ed i punti di forza/debolezza del rispettivo avversario, adesso sta ai giocatori scendere in campo e dimostrare di aver assimilato i consigli dei propri allenatori per una partita che, sia per una che per l’altra, è di importanza fondamentale, perché un passo falso delle dirette concorrenti per i playout/primi posti, potrà permettere di prendere due punti fondamentali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy