Ferentino fa visita all’Assigeco per ritrovare le proprie certezze

Ferentino fa visita all’Assigeco per ritrovare le proprie certezze

Dopo la sconfitta meritata rimediata sul campo di Casale Monferrato, la FMC Ferentino tornerà in campo in trasferta questa domenica alle 18:00 sul campo dell’Assigeco Casalpusterlengo per riscattarsi immediatamente e per non far scappare il terzo posto, distante solo due punti. Dall’altra parte però, l’Assigeco darà battaglia agli amaranto per conquistare un posto alla post season. La squadra lombarda ha in questo momento 24 punti in classifica ed il terzo posto è a portata di mano, visto che la classifica è molto corta nella zona calda, cioè quella di centro classifica. La sfida sarà affascinante e, nonostante sulla carta il roster della FMC è superiore, e non di poco, a quello dell’Assigeco, lo scontro sarà tutt’altro che scontato, perché i padroni di casa cercheranno in tutti i modi di arginare il gioco collettivo dei gigliati. Il compito più importante sarà quello di contenere l’estro di Gigli. Infatti, un impatto estremamente positivo del centro romano sulla gara sarà mortifero per i padroni di casa, perché la difesa si stringerà di conseguenza su Gigli, lasciando metri di spazio per la batteria attrezzatissima di tiratori della squadra di coach Ansaloni. Dall’altra parte però, Ferentino dovrà stare attenta all’imprevedibilità dei ragazzi di coach Zanchi, decisi a loro volta a riscattarsi dopo la sanguinosa sconfitta sul campo della Viola Reggio Calabria al termine di una partita molto combattuta. Da tenere d’occhio per Bulleri e compagni sarà sicuramente Robert Fultz, playmaker d’esperienza che su singola gara può sfoderare prestazioni di alto livello. Sandri è un altro giocatore che finirà sotto la lente d’ingrandimento di coach Ansaloni, per via del suo gioco offensivo a due facce e grazie alla sua buona applicazione difensiva. Su tutti però, spicca Jackson, americano dotato di una buona vena realizzativa. Sulla partita hanno voluto rilasciare alcune dichiarazioni il vice allenatore dell’Assigeco, Andrea Bonacina, ed il capo allenatore della FMC, Luca Ansaloni. Il primo ha dichiarato:  “La squadra ciociara ha sicuramente uno dei roster più profondi, esperti e talentuosi del lotto. Imbrò ha la sua chance da protagonista per riaffermare il suo valore in una piazza ambiziosa. Bowers è il metronomo con la sua esperienza e completezza offensiva con Raspino come perfetto collante sui due lati del campo. Raymond è il killer offensivo che può far male, fronte e spalle a canestro; forma con Gigli forse la coppia di lunghi più completa e pericolosa del girone. Dalla panchina, Bulleri non ha bisogno di presentazioni e porta in campo personalità e talento sui due lati del campo; Carnovali è il tiratore scelto in stato di grazia, mentre Benevelli e Benvenuti completano un reparto lunghi che ha pochi eguali nella categoria. Coach Ansaloni ha trovato la quadratura al gruppo dopo le difficoltà e gli infortuni di inizio anno e la sua squadra viaggia spedita nella corsa ai primi posti, con una precisa identità e un basket concreto ed essenziale. La prestazione di Reggio Calabria, seppur col rammarico di non aver conquistato i due punti, è stata solida e continua. Ci ha spinto a lavorare ancor più duramente in settimana per preparare una sfida che può essere in caso di vittoria un passo decisivo verso l’obiettivo stagionale della salvezza, con la possibilità di continuare a cullare il sogno playoff. Serviranno 40 minuti di grande compattezza e intensità, per contrastare la loro maggiore fisicità e trovare in difesa la chiave, per poi mettere sul campo il nostro ritmo offensivo. Siamo carichi e vogliamo dare ai nostri tifosi una grande soddisfazione contro uno dei top team”. Il coach dei gigliati, invece, ha rilasciato queste parole sulla gara di domenica: “Ci siamo allenati regolarmente per tutta la settimana e questo sicuramente è l’elemento più positivo. Da martedì abbiamo analizzato la sconfitta di Casale Monferrato e gli errori che abbiamo commesso, sia sotto il punto di vista della fisicità che dell’intensità in campo. Dagli errori fatti dovremo trarre il massimo per tornare subito alla vittoria e farlo già da questa domenica. Affrontiamo una squadra diversa rispetto a Casale Monferrato, che ha un giusto mix di fisicità, esperienza e aggressività difensiva. Non dovremo farci trovare impreparati, anzi, dovremo essere noi a imporre il nostro gioco. La sfida di domenica per noi è importante anche in ottima playoff. Vincendo potremo sicuramente fare le nostre prime valutazioni sulla post season, in caso contrario ci sarà ancora molta bagarre in classifica e nulla sarà ancora dato per scontato. Ecco perché la gara con Casalpusterlengo risulta importante per il futuro della stagione stagione”. Nella diversità delle parole, entrambi hanno voluto sottolineare l’importanza di questa partita, chi per agganciare l’ottavo posto, chi per iniziare a pensare in maniera concreta a come gestire il roster per la post season. Comunque, domenica si assisterà ad una gara molto interessante, guidata da due squadre che predirigono due sistemi offensivi diversi, ma efficaci. Saranno i dettagli a decidere l’esito del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy