Ferentino regola Agropoli e rientra nelle zone alte della classifica

Ferentino regola Agropoli e rientra nelle zone alte della classifica

Commenta per primo!

Partita molto bella, a discapito del risultato, quella andata in scena al Pala Pontegrande di Ferentino, dove i padroni di casa si sono imposto col risultato di 87-70 sulla quotatissima BCC Agropoli, autrice di una partita molto al di sotto dei propri standard, soprattutto a causa della basse percentuali al tiro dalla lunga distanza. I gigliati infilano il terzo successo consecutivo, rientrando nella lotta per i primi quattro posti del girone, ossia quelli che garantirebbero il vantaggio del fattore campo almeno per la prima serie dei playoff

 Palla due vinta dalla squadra ospite che cerca di impone subito un ritmo alto alla gara che risulta molto piacevole nelle sue prime fasi. Il ritmo alto favorisce la squadra ospite che si porta subito sull’ 11-4, grazie ad un Roderick molto ispirato, che in questa prima fase dell’incontro mette in ritmo i compagni in maniera incredibile. Dall’altra parte è sempre il solito Gigli a guidare i suoi grazie al suo vasto repertorio offensivo. A metà quarto siamo sull’11-9 per gli ospiti. Nonostante i due falli, Roderick rimane in campo per i suoi vista la sua notevole importanza nella metà campo offensiva. Dopo un paio di minuti di confusione ambo le parti, arriva il canestro di Imbrò che pareggia il risultato sull’11-11 e costringe Agropoli a rifugiarsi in un timeout. Uscite dal timeout le due squadre non hanno di certo abbassato il ritmo, visto che entrambe segnano con continuità. Ferentino trova il primo vantaggio della gara grazie ad un parziale di 4-0 favorito anche da un passaggio scellerato di Carenza. Dopo un primo quarto molto godibile in cui il gioco è stato molto fluido, i padroni di casa conducono per 20-15.  Molto bene Bowers per i padroni di casa, mentre per gli ospiti molto bene Trasolini, autore anch’egli di 6 punti.

Il secondo quarto inizia con la squadra di casa che alza il ritmo in difesa e costringe gli ospiti a forzare qualche palla persa di troppo. In attacco si fa vedere Imbrò dalla lunga distanza, portando i suoi sul 25-18, prima che Carnovali commetta un fallo antisportivo non pienamente sfruttato dalla squadra ospite. Agropoli cerca di recuperare allungando la difesa ma viene immediatamente punita da Benevelli dalla lunga distanza. L’impatto di Benevelli è altrettanto importante anche in difesa e grazie al suo contributo la FMC raggiunge il primo vantaggio in doppia cifra sul 33-23 a 4 minuti dalla fine del secondo quarto. Dopo qualche attacco un po farraginoso, coach Ansaloni vuole parlare con i suoi per sistemare la fase offensiva ed ottiene subito i risultati sperati perché in uscita dal timeout Tommaso Raspino realizza un gioco da tre punti che regala nuovamente il vantaggio in doppia cifra ai suoi sul 38-28. Agropoli difende bene ma Gigli a rimbalzo offensivo è incontenibile e la FMC si porta avanti 41-30. Agropoli prova a rimanere aggrappata alla partita grazie al bonus conquistato. Nei momenti difficili però c’è sempre Roderick, che con un gioco da tre punti accorcia fino al -6. Il risultato, a metà partita, è di 43-35 per i padroni di casa.

Il terzo quarto inizia con la squadra ospite che spinge per recuperare ma sono i padroni di casa a realizzare per primi grazie ad un gioc da tre punti confezionato da Matteo Imbrò. Quel canestro sembra aver svegliato gli ospiti che con un 4-0 rapido riducono il loro svantaggio a due soli possessi, seppur pieni. Il quarto fallo di Imbrò non spaventa i padroni di casa che si riportano sul +11, ma è Carenza che accorcia per i suoi con un gioco da tre punti proprio a metà della terza frazione. Agropoli spreca qualche azione i troppo e, a causa della fretta, non gioca in maniera ragionata, permettendo ai padroni di casa di allungare fino al 55-45. Le due squadre si scambiano canestri come due pugili al centro del ring ma così facendo i padroni di casa riescono a mantenere il proprio vantaggio invariato. Grazie ad un parziale di 5-0  nell’ultimo minuto firmato interamente da un ispiratissimo Tim Bowers, i gigliati raggiungono alla fine del terzo quarto il massimo vantaggio sul 64-49.

Il quarto quarto inizia con la squadra ospite che va a convertire subito il suo primo possesso offensivo, ma Carnovali risponde immediatamente con un canestro dall’arco. Roderick è un po nervoso e in una ventina di secondi commette un paio di falli abbastanza stupidi. Accortosi di aver commesso una fesseria, la stella degli ospiti si prende la squadra sulle spalle e inizia a smazzare assist ai compagni per facili canestri, ma lo svantaggio da recuperare è ancora ampio. Infatti i padroni di casa conducono per 71-55 . In uscita dal timeout chiamato da coach Paternoster, Carnovali e Raspino  realizzano una tripla a testa portando i padroni di casa sul +19. E’ un festival del tiro da tre al Pontegrande e, nonostante le ottime difese della squadra ospite, i padroni di casa vedono una vasca da bagno al posto del canestro e mettono a segno tutto quello che tirano. Dall’altra parte non basta uno stoico Roderick a raddrizzare una partita che la squadra ospite ha perso nella seconda metà del terzo quarto, gettando al vento molte occasioni per agganciare i padroni di casa e girare la partita. La partita non ha più nulla da raccontare a finisce con i padroni di casa che si impongono per 87-70. Prestazione corale di alto livello per i padroni di casa con 5 uomini in doppia cifra. MVP Tim Bowers, autore di una prestazione maiuscola nei primi tre quarti della gara e autore del break che ha dato via al parziale decisivo dei padroni di casa a cavallo tra il terzo ed il quarto quarto. Notevole passo indietro per gli ospiti, che hanno tirato col 29% dalla lunga distanza.

Tabellini

FMC FERENTINO: Galuppi, Gigli 5, Raspino 12, Benevelli 9, Datuowei, Imbrò 10, Carnovali 16, Benvenuti, Bowers 17, Raymond 18

BCC AGROPOLI: Santolamazza 6, Bovo, Bolpin 2, De Paoli 1, Trasolini 16, Carenza 10, Spizzichini DNP, Di Prampero 5, Roderick 19, Tavernari 11

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy