Latina ospita Ferentino nel segno del passato

Latina ospita Ferentino nel segno del passato

Commenta per primo!

Sabato sera alle 20:30 andrà in scena il primo dei due derby stagionali tra la FMC Ferentino e la Benacquista Assicurazioni Latina. La partita si giocherà nel capoluogo pontino, al PalaBianchini . Le due squadre arrivano da due sconfitte, arrivate in maniera completamente diversa, ma che sicuramente porteranno motivazioni alle squadre, decise entrambe a battere la propria rivale per avere uno sprint in classifica, ma soprattutto uno sprint morale, perché vincere un derby da sempre motivazioni extra, a discapito della propria posizione di classifica. La partita, già speciale di sua, sarà ancora più speciale per Ihedioha e per Gramenzi, che a Ferentino hanno vissuto la cavalcata storica che ha portato la squadra gigliata a conquistare la prima storica promozione nell’allora Legadue. I due ex sono già stati ringraziati ed applauditi dai tifosi amaranto nella amichevole che si è disputata a Ferentino e sicuramente saranno accolti ancora con molto calore e stima. Tornando alla partita, le due squadra giocano sicuramente in maniera diametralmente opposta, con Latina che preferisce un gioco offensivo mentre la FMC crea il suo attacco dalla solida difesa. Le due squadre, non hanno il cosiddetto go-to-guy, ma entrambe si affidano al gioco di squadra, anche se per Latina il più delle volte ci si affida allo spaventoso atletismo di William Mosley, altro ex della gara che sta letteralmente dominando sotto i ferri nelle categorie di: percentuale dal campo, rimbalzi difensivi ed offensivi e stoppate. Se per Ferentino sarà più immediato, ma non più facile, studiare un piano contro il centro della Benacquista, così immediato non sarà per coach Gramenzi preparare un piano difensivo contro la FMC, essendo questa una squadra che muove molto il pallone e che non da mai punti di riferimento; ma si sa, coach Gramenzi è un mago a preparare scontri diretti di questo calibro (anche perché le squadre sono separate in classifica da solo due punti) e quindi, come ogni volta, ci stupirà con soluzioni alternative che di solito non fanno parte del suo gioco. Latina ha dalla sua anche il vantaggio di un reparto lunghi più completo di quello della FMC, che nelle scorse settimane ha subito molte perdite, Gigli e Benevelli su tutti, a causa di infortunio. Senza dubbio, la sfida più bella sarà quella Gigli-Mosley, esperienza contro atletismo, eleganza contro potenza, un mix di “ingredienti” che potranno elevare la partita ad un livello superiore. Da non sottovalutare anche l’interessantissima sfida tra i due giovani playmaker della sfida, Tavernelli di Latina ed Imbrò di Ferentino. Entrambi, vista la giovane età, hanno fatto un po di fatica ad entrare nei sistemi di gioco dei propri allenatori, ma il loro indubbio talento li ha portati ad essere molte volte indispensabili per realizzare canestri e/o singole giocate che hanno dato un vantaggio di un certo peso specifico alla propria squadra. Quella che andrà in scena sabato sera dunque, sarà una partita spettacolare e molto sentita, tra due squadre che cercano di tornare sulla strada giusta dopo gli ultimi passi falsi e che vede contro sfide individuali di un certo valore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy