Mantova, ecco Martelossi e Seravalli: “Coesione e determinazione i cardini del nuovo progetto Stings”

Mantova, ecco Martelossi e Seravalli: “Coesione e determinazione i cardini del nuovo progetto Stings”

Commenta per primo!

Questo pomeriggio sono stati presentati al Bar Venezia di Piazza Marconi a Mantova i nuovi head e assistant coach della Pallacanestro Mantovana, gli ex Ferrara Alberto Martelossi e Alberto Seravalli. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il presidente degli Stings Adriano Negri, la vicepresidente Silvia Bellelli, il ds Gabriele Casalvieri e il vicesindaco del comune di Mantova Giovanni Buvoli.

Nel corso della conferenza stampa, a cui ha assistito anche un gruppo di tifosi, il coach si è detto particolarmente soddisfatto di essere approdato in una piazza certo piccola, ma di grande entusiasmo e in continua crescita come quella mantovana: “Iniziamo quest’avventura cercando di essere coesi. La coesione dovrà necessariamente caratterizzare anche la Dinamica che verrà e gli interpreti che indosseranno questa maglia. Una piazza giovane come questa deve cibarsi di ingredienti come la determinazione e la non arrendevolezza, qualità che hanno caratterizzato le squadre vincenti degli ultimi anni. Saranno principi che guideranno le nostre scelte sui giocatori. Sono cresciuto in società piccole, ma culturalmente abituate a lavorare tanto, per cui spero di riscoprire il piacere di essere in una società operosa e con la voglia di migliorarsi continuamente.”

Martelossi presenta anche la sua idea di pallacanestro e la sua esperienza di coach alla scorsa Summer League di Roma, con un accenno al mercato: “Penso che nella pallacanestro di oggi sia necessario essere intelligenti, saper individuare il giusto bilanciamento nel gioco offensivo e difensivo, pur avendo una buona coesione soprattutto a livello difensivo. Alla Summer League ho visto molti giocatori interessanti, ma forse acerbi per il nostro campionato. L’obiettivo è cercare di avere un’importante point guard italiana, ma se non ci riusciremo vedremo di adeguare i nostri piani. Un campionato così lungo e competitivo come quello che ci apprestiamo a vivere necessiterà avere almeno una rotazione 8, ma anche gli altri giocatori che sceglieremo dovranno avere un ruolo importante nella squadra.”

Sembrava destinato ad essere promosso ad head coach di Ferrara e invece Seravalli ha seguito l’altro Alberto nel tragitto da Ferrara a Mantova: “Seravalli è un finto giovane, ha già realizzato molto nella sua breve carriera a livello giovanile. L’ho portato con me in quest’avventura perché so quanto può darmi in termini di lettura delle gare e di dinamismo nelle scelte tecniche.”

Stima ricambiata dal 29enne assistant coach della Dinamica: “A Martelossi sono legato da un forte legame di stima, personale prima che tecnica. Mi sembra di aver percepito grande entusiasmo in questi primi giorni in maglia Stings e non vedo l’ora che cominci la stagione.”

Chiude la conferenza stampa il ds Casalvieri :” Sul fronte del mercato eve ancora muoversi qualcosa, ma svilupperemo le nostre idee di mercato in base a chi deciderà di rimanere con noi la prossima stagione.” I giocatori con l’opzione di rinnovo per la prossima stagione sono Rullo, Landi, Moraschini, Grande e…Wojciechowski, quest’ultimo però non citato per la seconda conferenza stampa consecutiva dal nuovo ds biancorosso. Ripreso dalla stampa, Casalvieri ci scherza su: “Forse sarà un caso…”. Ma con i rumor della scorsa settimana che hanno visto il centro italo-polacco nell’orbita di Cantù, forse un caso non sarà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy