Mantova, il giorno di Casalvieri: “Lavoriamo per puntare in alto”

Mantova, il giorno di Casalvieri: “Lavoriamo per puntare in alto”

Commenta per primo!

Oggi a Poggio Rusco (MN) si è svolta, nella press room del main sponsor della Pallacanestro Mantovana, la conferenza stampa di presentazione del nuovo ds degli Stings Gabriele Casalvieri che, insieme al presidente Adriano Negri, ha parlato del progetto di crescita della squadra sia in campionato che a livello di settore giovanile e di radicamento sul territorio. Casalvieri seguirà da vicino la squadra, mentre le funzioni di marketing e di espansione “aziendale” della Dinamica, a differenza di quanto successo con l’ex gm Sandro Santoro, verranno seguite da consiglieri specifici che verranno individuati nei prossimi giorni.

L’obiettivo che guiderà il lavoro del nuovo ds è molto semplice e ribadisce quanto già affermato dagli Stings qualche settimana fa attraverso un comunicato stampa, ovvero allestire un roster di tutto rispetto per puntare in alto. Le implicazioni che ciò avrà sul mercato sono, tuttavia, ancora da valutare. L’idea è di confrontarsi col coach per stabilire chi trattenere tra i giocatori che hanno le opzioni di rinnovo per la prossima stagione, ovvero Landi, Moraschini, Rullo, Grande e Wojciechowski che, a detta di Negri, al termine della stagione scorsa hanno comunque espresso un parere favorevole alla permanenza. Queste le prime parole di Casalvieri da ds degli Stings:

“Ringrazio la vicepresidente Bellelli e il presidente Negri per l’opportunità. E’ la prima volta per me da ds dopo diversi anni da agente, sono molto carico e motivato per questa mia avventura. I presupposti per fare una squadra competitiva ci sono tutti e stiamo prima di tutto lavorando, insieme al coach, sui giocatori che hanno l’opzione di rinnovo. Cerchiamo di costruire la squadra migliore possibile, non sappiamo chi rimarrà o in quanti rimarranno, stiamo facendo le dovute valutazione.”

Il presidente Negri ha poi chiarito la possibile partnership con la Stanford University: “Con Stanford più che una collaborazione abbiamo un accordo per una partita quest’estate verso i primi di settembre. Stiamo comunque tentando di sentire alcuni college dell’Ovest soprattutto per dare delle opportunità di borse di studio ai nostri giovani.” Infine l’idea dell’allenatore spiegata da Casalvieri:”L’idea di Martelossi è quella di avere un 2/3 e un 4/5 straniero. Vogliamo avere un perimetro molto forte e fisico in grado di fare canestro anche da fuori e allargare il gioco.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy