A2 UFFICIALE: l’Eurobasket riparte dalla conferma di Stanic

E’ Stanic la prima riconferma dell’Eurobasket.

Commenta per primo!

Così come l’anno scorso, quando fu il primo acquisto di un mercato poi a lungo congelato in attesa di capire le scelte future, anche per il suo primo campionato di A2 l’Eurobasket riparte da Nicolas Stanic. Per il secondo anno consecutivo, quindi, le chiavi del quintetto biancoblu saranno nelle sagge mani del regista argentino, che andrà anche ad occupare lo slot di passaportato previsto dal regolamento.

Classe 1984, per Stanic, che è reduce da due promozioni in fila prima con Rieti e poi ovviamente con l’Eurobasket, sarà l’esordio assoluto nel nuovo campionato di serie A2 e l’ex Fabriano e Roseto, attualmente in patria tra l’affetto della famiglia e la passione di una nazionale argentina già qualificata per la finale di Copa America, ha già le idee molto chiare: “E’ stata una scelta semplice e naturale quella di rimanere, sia da un punto di vista umano, perché con la mia famiglia siamo stati bene a Roma e siamo felici di portare ancora avanti quest’avventura, che professionale. Il rapporto con i componenti dello staff è stato ottimo e la società vuole continuare a crescere e poi ha dimostrato fiducia in me, confermandomi anche in A2: uno stimolo ulteriore poter difendere quello che abbiamo conquistato sul campo quest’anno. Dopo qualche giorno di riposo comincerò subito ad allenarmi per farmi trovare pronto e come ogni squadra neopromossa sappiamo che sarà una stagione difficile, ma dobbiamo continuare a lavorare bene e con tranquillità come quest’anno, sapendo che i risultati sono arrivati e daremo tutto, consapevoli che anche la società ci metterà nelle condizioni di disputare un’annata positiva. “

Arrivato in Italia nel 2003-04 con la canotta di Napoli (C2), le tappe successive della sua carriera l’hanno portato a Fabriano, Firenze (tre stagioni), Montecatini (in due momenti diversi), ancora Fabriano (scalata dalla DNC alla DNA), Roseto (due campionati) e Rieti, prima dell’approdo nella capitale, decisivo ai fini della storica promozione in A2: 14.8 punti di media nelle nove gare di playoff, col 51% da 2 e 4 assist distribuiti a gara, prima di dominare (14 punti all’intervallo) anche con 6 assist e 5 recuperi la finale di Montecatini.

Uff.Stampa Eurobasket Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy