Agrigento: tra addii e riconferme, si riparte da Ciani e Piazza

Agrigento: tra addii e riconferme, si riparte da Ciani e Piazza

Il punto della situazione sugli addii e le riconferme in casa Agrigentina a pochi giorni dall’eliminazione subita per mano di Bologna.

Commenta per primo!

A distanza di pochi giorni dall’eliminazione subita in quel di Bologna, è già tempo di fare un primo punto della situazione sulla calda sessione estiva di mercato che accompagnerà la Fortitudo Agrigento. Troppo presto per parlare di volti nuovi, troppo presto anche per cercare qualche rumors in entrata, per il momento il punto va fatto sulla situazione dei giocatori che hanno appena concluso il campionato e si trovano di fronte ad un bivio caratterizzato da due possibili soluzioni: la permanenza in maglia bianco-azzurra o l’addio alla città agrigentina. È ormai certo che la squadra ripartirà dalla guida tecnica ormai collaudata di Franco Ciani, pronto per disputare la sua sesta stagione ad Agrigento insieme al suo fidatissimo staff tecnico. Sul campo, invece, la regia dovrebbe essere affidata nuovamente al genio di Alessandro Piazza, che farà della voglia di rivalsa la sua arma principale dopo una stagione difficile ,come quella appena conclusa, perseguitata dagli infortuni. Un altro giocatore già sicuro della riconferma è De Laurentiis, uomo fidatissimo di Ciani, anche lui ormai agrigentino d’adozione.

Più complesse, per vari motivi, le situazioni di Saccaggi ed Evangelisti, il primo, legatissimo alla piazza, è attirato giustamente dalle sirene che arrivano dalla categoria superiore, sono fresche le notizie uscite riguardo un interessamento da parte di squadre del calibro di Brindisi, Sassari e Torino per la guardia toscana. Per Evangelisti sono in corso dei continui aggiornamenti fra lui e la dirigenza per trovare un accordo economico che possa accontentare tutti, la società che ha voglia di puntare su uno dei giocatori più continui della stagione; Evangelisti che è deciso a rimanere ancora a lungo ad Agrigento, dove sta attraversando un gran periodo di forma grazie alla fiducia che sente da parte del coach; la tifoseria che si è mobilitata tramite i social network dimostrando un grande affetto per il giocatore ex Trapani e Torino.

Gli americani Martin ed Eatherton, a meno di clamorose sorprese, si trasferiranno in giro per l’Europa. Inevitabile che, dopo una stagione giocata così bene, squadre di categorie superiori si interessassero a loro.

Da monitorare la situazione di Chiarastella e Mortellaro: l’uno esclude l’altro, dato che le regole del campionato di A2 impongono la presenza di massimo un passaportato all’interno del roster. Se il capitano tornerà a pieno regime anche dal punto di vista fisico dovrebbe essere lui a prendere questo posto e quindi a tornare alla corte dell’allenatore che lo ha cresciuto cestisticamente facendolo diventare un giocatore chiave per la squadra.

Per ciò che riguarda gli under tutto è da decidere, in particolare la situazione di Mascolo che ha ben impressionato da quando è arrivato in Sicilia e per il quale sarà inevitabile un “braccio di ferro” fra Torino ed Agrigento per risolvere la questione del doppio tesseramento che vede protagonista il giovane play- maker classe ’96.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy