UFFICIALE: Biella, il nuovo centro rossoblù è Amedeo Tessitori

Angelico Pallacanestro Biella comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2016/2017 con l’atleta Amedeo Tessitori, centro classe 1994 in uscita dalla Pallacanestro Cantù.

Commenta per primo!

Angelico Pallacanestro Biella comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2016/2017 con l’atleta Amedeo Tessitori, centro classe 1994 in uscita dalla Pallacanestro Cantù.

Nato a Pisa il 7 ottobre 1994, Tessitori è cresciuto nel settore giovanile della Virtus Siena sotto la guida di coach Michele Carrea dimostrando fin dai primi passi sul parquet straordinarie doti tecniche. In Toscana ha conquistato nel 2011 la Coppa Italia LNP, aggiudicandosi il prestigioso riconoscimento di MVP della competizione. L’anno successivo, alla sua prima stagione nel campionato DNA, ha chiuso tra gli applausi con una media di 13.5 punti a match e 7.6 rimbalzi, con percentuali del 51.6% da due, 32.3% dall’arco e 64.3% dalla linea dei liberi.

Nell’estate 2012 è arrivato l’esordio con la Nazionale Under 20 in Slovenia, ai campionati europei, bagnato con 9.4 punti e 4.5 rimbalzi di media a partita. Nemmeno il tempo di archiviare il 10° posto nella manifestazione continentale che per Amedeo si è presentato il bis in maglia azzurra, convocato nelle fila della Selezione Under 18 all’Europeo in Lituania, dove ha saputo mettersi in mostra ottenendo 15.8 punti di media a incontro. Numeri e prestazioni che non sono passati inosservati in molte grandi piazze della Penisola, tra cui a Sassari, dove pochi mesi dopo Tessitori ha firmato il suo primo contratto da professionista. La stagione 2012/2013 però Amedeo l’ha vissuta in Legadue in prestito, da giocatore della Fulgor Libertas Forlì: in Romagna ha contato 31 presenze in campo e mandato a referto in media 7 punti e 4.2 rimbalzi a sfida, centrando l’anello con il 61.1% da due, il 23.2% dalla lunga e il 48.2% dalla lunetta.

Il primo assaggio di Serie A è arrivato l’anno successivo, alla Dinamo Sassari, coinciso con l’esordio in Eurocup e il primo posto alle Final Eight di Coppa Italia. Durante le battute conclusive della stagione, però, il lungo toscano ha dovuto fare i conti con un fastidioso infortunio alla mano che l’ha tenuto a lungo lontano dal parquet. A fine 2014 è arrivato quindi il trasferimento alla Juve Caserta e nello stesso anno un nuovo importante traguardo in carriera: il debutto con la maglia della Nazionale maggiore ad Ancora, in occasione dell’All Star Game.

Il 29 giugno 2015 si è trasferito alla Pallacanestro Cantù. Ha concluso la stagione 2015/2016 con 24 presenze complessive.

Le sue prime parole in maglia Angelico: “Sono contentissimo di aver fatto questa scelta e sono altrettanto contento di ritrovare come allenatore coach Michele Carrea. Spero che la prossima sia una stagione importante sia per me che per la Società e che arrivino i risultati per i quali lavoreremo. Già oggi sono molto positivo. Mi hanno informato del calore che si respira al Biella Forum, non vedo l’ora che inizi il campionato per scendere in campo davanti ai miei nuovi tifosi. Giocare in un palazzetto pieno e che ti trascina ad ogni canestro, per un giocatore è una delle situazioni più belle e stimolanti che possa sognare nella sua carriera”.

Il commento di coach Michele Carrea: “Ho conosciuto Amedeo quando era bimbo nel settore giovanile della Virtus Siena e ne ho seguito la crescita. Rispecchia esattamente le caratteristiche che cercavamo nel successore di Luca Infante: è un lungo dinamico al primo step di un percorso di crescita che potrà affrontare con la sua nuova squadra. Amedeo ha dimostrato quanto può valere in questa categoria nella sua esperienza a Forlì. Nei tre anni che ha vissuto in Serie A non ha potuto dare continuità al suo progetto tecnico perchè ha cambiato allenatori e club, e questo non lo ha di certo aiutato; a Biella può trovare l’ambiente giusto per esprimere tutto il suo potenziale. È un giocatore dal grande impatto fisico e con buone mani, ma anche un ragazzo con eccellenti qualità morali e che ricordo con piacere per la sua allenabilità. Siamo pertanto contenti di averlo insieme noi e convinti che questa possa essere un’operazione importante per il futuro di Pallacanestro Biella”.

FONTE: Uff. Stampa Pall. Biella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy