UFFICIALE: Eurobasket Roma, l’esterno USA è Michael Deloach

Dopo aver sistemato definitivamente il pacchetto italiani, la Roma Gas & Power Eurobasket ha ufficialmente raggiunto l’accordo anche col primo americano della sua storia: è Michael “Moe” Deloach.

Commenta per primo!

Dopo aver sistemato definitivamente il pacchetto italiani, la Roma Gas & Power Eurobasket ha ufficialmente raggiunto l’accordo anche col primo straniero della sua storia: è Michael “Moe” Deloach. Trent’anni compiuti a metà Gennaio, 186 cm per 75 kg, per la guardia-play classe ’86 di Rocky Mount, piccolo borgo della Carolina del Nord di poco più di 50 mila abitanti, Roma sarà la quinta tappa, tra A2 e A2 Silver,  di un’avventura italiana che l’aveva visto esordire e spendere la prima stagione tra Lucca (poi esclusa) e Chieti, prima di vestire le maglia di Reggio Calabria e la scorsa stagione Ravenna, probabilmente la sua migliore in assoluto (terzo per valutazione globale) nella quale è già stato compagno di Matteo Malaventura. Giocatore solido e completo (mai sotto i 4 rimbalzi a partita a dispetto dell’altezza), spesso decisivo anche nei finali combattuti, è atleta in grado anche di portare la palla e creare gioco per i compagni – prova ne sono i 4.7 assist di media (terzo in graduatoria) dell’ultimo campionato – senza rinunciare allo spettacolo. L’identikit ideale, dunque, come spalla (e alter ego) di Nicolas Stanic nel reparto esterni ideato da Davide Bonora, che si avvarrà di un giocatore sempre pericoloso per le difese avversarie: ha chiuso in testa alla classifica dei falli subiti.

Per lui, seguito fin dall’inizio del mercato, un contratto biennale, segnalo tangibile della grande attenzione della società capitolina in vista del suo primo storico campionato di A2. Queste le prime parole, già piene di entusiasmo,  della neoguardia biancoblu:

Sono entusiasta di questa nuova avventura a Roma ed è un onore per me essere il primo giocatore americano nella storia del club, sento che posso aiutare la squadra a fare grandi cose, anche se questo campionato di A2 è molto strano e dovremo lottare ogni partita per vincere. L’obiettivo ideale sarebbe conquistare i playoff, ma ovviamente è ancora più importante prima di tutto per il club e la società ottenere la salvezza”.

Questa, invece, la scheda della sua esperienza italiana:

2013-14 Archantea Lucca (A2 Silver) : 33.4 min, 18.7 pti (62% 2p, 38% 3p), 4.6 rim, 3.5 ass, 16.3 vltz

2013-14 Proger Chieti (A2 Silver): 31.5 min, 16 pti (48% 2p, 42% 3p), 4.7 rimb, 4 ass, 14.3 vltz,

2013-14 Proger Chieti (Playoff): 32.1 min, 15.7 pti (52% 2p, 85% tl), 2 rim, 2.3 ass, 14.3 vltz,

2014-15 Viola RC (A2 Silver): 32.1 min, 15.3 pti (60% 2p, 33% 3p), 4.1 rim, 5.1 ass, 19.3 vltz

2015-16: OraSì Ravenna (A2): 31.3 min, 18.2 pti, (54% 2p, 41% 3p), 4.9 rim, 4.7 ass, 21.1 vltz

FONTE: Uff. Stampa Eurobasket Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy