UFFICIALE: Fall lascia Casale Monferrato, lo aspetta Torino

UFFICIALE: Fall lascia Casale Monferrato, lo aspetta Torino

Il lungo della Junior giocherà a Torino.

Questo pomeriggio il Presidente d’Onore della Junior, Dott. Giancarlo Cerutti, si è incontrato con Abdel Fall, che ha comunicato a lui la decisione di proseguire la sua carriera in una categoria superiore.

Le parole del Presidente Cerutti:”Oggi ho incontrato Fall, e mi ha portato a conoscenza della sua decisione di accettare l’offerta di Torino. Ovviamente sono dispiaciuto, perchè è arrivato giovane ed è cresciuto molto come uomo e come giocatore, con una Società che è sempre stata contenta della sua professionalità e di come ha sviluppato negli anni il suo essere giocatore nella squadra e con la squadra. Capisco bene la sua scelta: mi ha spiegato che non é un problema economico, nè un problema di non trovarsi piú a suo agio a Casale. E’ semplicemente il desiderio umano di un giovane nel provare il fascino di giocare in Serie A. E quindi ho accettato le due motivazioni, le ho comprese e seppur a malincuore per la mia Società gli auguro i migliori successi.
Ho detto a Fall che gli auguro di continuare la tradizione di tanti grandi giocatori che sono passati da Casale, e che dopo Casale hanno continuato la loro crescita, come Ron Slay (non dimentico i suoi 42 punti a Ferrara), Dowdell, Dean, Hickman, Janning, Ware e altri ancora. Ovviamente noi opereremo sul mercato per trovare un degno sostituto”.

Questa la lettera aperta scritta da Fall: “Ho firmato a Casale per 3 anni con un polso rotto, zero fiducia e solo voglia di spaccare. Mi ricordo le parole di Marco Martelli: “Crediamo in te, ti metteremo nelle condizioni giuste per crescere: last but not least”. Entravo per 5 minuti e quando uscivo il pubblico mi applaudiva come se avessi fatto 40 punti e 20 rimbalzi. Ogni settimana lavoravo di più per guadagnarmi un minuto in più e altri apprezzamenti da parte di tutti. Mi sono sempre sentito amato nei momenti positivi e aiutato nei momenti di difficoltà sopratutto da parte dello staff. È arrivato coach Ramondino, ci ho messo l’umiltà e lui mi ha insegnato a giocare a basket a questi livelli. Mi sono sempre sentito in famiglia con i compagni e lo staff, e la domenica eravamo una famiglia di 3 mila persone. La cosa più bella è che ora mi ricordo solo dei momenti belli, del giro insieme a Vitto per abbracciare i nostri tifosi, degli highlights della partita vinta il martedi su Facebook, della partita vinta a Brescia 3 anni fa, dei nostri playoff questi ultimi due anni, della positività che gira intorno alla squadra, della Curva Lupo, degli allenamenti a luglio con 40 gradi insieme a coach Valentini, dei sorrisi dei miei fratelli (compagni) il martedì dopo una vittoria. Mi Sono venuti i brividi quando sono stato scelto come capitano per qualche partita e da Casale ho avuto il regalo più grande della vita: un figlio, insieme ad una donna meravigliosa e speciale. Ora ho fatto una scelta che riflette il mio carattere, cioè la sfida, combattere, lottare per ottenere ciò che vuoi, sempre pronto a ripartire da 0 e ottenere il meglio anche mettendo a rischio quello che hai guadagnato per puntare ancora più in alto. E potete fidarvi, insieme a voi ho fatto dei passi da gigante. Ho iniziato a giocare a Basket a 17 anni, e se sono qui ora è grazie alla Junior, al Presidente Cerutti, allo staff, ai miei compagni, ai tifosissimi. Mi avete cresciuto e avete saputo tirare fuori il meglio di me: io ricambio con tanto amore. Finché il cuore batte e siamo vivi, il mio cuore batte ancora più forte perché è rossoblu. Darò il massimo sempre e ovunque, però con il cuore rossoblu. A Casale c’è una squadra e la sua gente. A Casale c’è una grande Famiglia. Grazie Junior”.

“Aka”, classe 1991, arrivato a Casale nell’estate del 2013, ha giocato nella Junior 3 stagioni consecutive, lavorando giorno dopo giorno, assieme allo staff, per crescere come persona e come giocatore. Nel corso di tre anni ha saputo guadagnarsi, in costante ascesa, minuti e rispetto nelle rotazioni delle squadre che lo hanno visto protagonista, passando dai 3.4 punti e 4.2 rimbalzi di media in 14′ della sua prima stagione ai 7 punti e 8.3 rimbalzi in 28′ della stagione appena conclusa. In maglia Novipiù, Fall ha giocato 99 partite, totalizzando 569 punti, 637 rimbalzi e 77 stoppate. I suoi high in rossoblù sono stati di 14 punti (2 volte, a Casalpusterlengo nel 2014-15 e in casa con Barcellona nel 2015-16) e di 16 rimbalzi (in casa contro Tortona, nel 2015-16). Ad “Aka” il più grande in bocca al lupo dalla Società e da tutto il pubblico di Casale per la sua nuova avventura professionale.

Uff.Stampa Junior Casale Monferrato

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy