UFFICIALE: per la Sigma il colpo formato play-off, ecco il greco Spyros Magounis

UFFICIALE: per la Sigma il colpo formato play-off, ecco il greco Spyros Magounis

“Spyros Magounis è adesso ufficialmente un giocatore della Sigma Basket Barcellona. L’atleta di nazionalità greca che vanta anche presenze in Eurolega è giunto a Barcellona Pozzo di Gotto nel pomeriggio di ieri ed ha già conosciuto i nuovi compagni. Sarà presentato ai giornalisti ed alla città alle 17,30 di oggi pomeriggio presso la Sala Stampa del PalAlberti. A fare gli onori di casa, l’Amministratore Unico Tommaso Donato, accompagnato per l’occasione dal Team Manager Mauro Saja e dall’addetto stampa Benedetto Orti Tullo”. 

IL COMMENTO (di Alessandro Palermo)

Tra il dire e il fare in casa Barcellona non c’è il mare, difatti la Sigmanelle ultime ore ha ufficializzato l’acquisto di una guardia/ala greca che sposa il nome di Spyros Magounis.

Magounis, 2,00 cm, classe ’85,lo scorso anno ha conquistato la promozione dalla A2 greca con la maglia del Panelefsiniakos (28 partite, 15,4 punti e 6,2 rimbalzi con il 55% da 2 e il 32% da 3), e da oggi farà parte del gruppo giallorosso, anche se sarà utilizzato solo nel caso in cui ci fosse bisogno.

Dal 2001 al 2007  ha militato nell’AEK Atene, disputando nell’ultima stagione 7 partite di Uleb Cup e 18 nella Greek League realizzando. Nel 2007-2008 ha indossato invece i colori dell’Egaleo AO, sempre in A1 ellenica (5,7 punti + 2,3 rimbalzi con il 59% da 2), l’annata successiva invece la trascorre nella stessa città ma nella formazione dell’Estia (25 partite, 5 punti, 2,2 rimbalzi, 54% da 2 e 39% da 3).

Dal 2009 al 2011 si trasferisce all’A.G.O. Rethymno nella categoria di A2 dove si fa notare per la mano educata dalla lunga distanza 43% da 3 e per la buona difesa, oltre ad un apporto offensivo che non scende mai sotto i 13 punti a partita e i 4,5 rimbalzi.Nel 2011-2012 passa al Panelefsiniakos con la quale compie il salto nella serie maggiore, e chiude la regular season pochi giorni fa conquistando la salvezza (10 netti in 26′ con il 65% da 2, il 45% da 3 – 22/49 -, il 76% ai liberi, con 5 rimbalzi e 13 di valutazione in 22 partite).

Tra i suoi scout, spicca quello di neanche un mese fa contro il Panathinaikos, per lui ben 15 punti 6/8 dal campo e 4 palle recuperate, per un bel 19 di valutazione in 33′. 

Cosa dire, un elemento che è sempre stato sottoposto all’attenzione ,e a 16 anni ha conquistato il campionato europeo in Lituania (2001). In questi ultimi anni inoltre ha portato a casa parecchie convocazioni per All-Star Game e premi come “miglior guardia dell’anno” ed è rientrato nelle classifiche dei migliori difensori.

Insomma il presidente Bonina non si è smentito, aggiungendo un altro gioiellino alla corte dello “Sceriffo” Giovanni Perdichizzi, sulla strada del sogno targato Serie A. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy