UFFICIALE: Reyer-Causin, il matrimonio continua

UFFICIALE: Reyer-Causin, il matrimonio continua

Commenta per primo!

Per il quinto anno consecutivo Alberto Causin vestirà orogranata. L’annuncio oggi apparso sul sito ufficiale della Reyer ne dà la conferma. Il co-capitano veneziano, protagonista della promozione in Legadue nel 2007/2008 ed artefice delle tre stagioni nella seconda serie professionistica, ha firmato un contratto annuale. Ottenuto il prezioso status di “under 24“, Causin va a completare la rosa dei confermati (Clark, Meini, Young, Allegretti, Slay, Bryan) a cui vanno aggiunti i due nuovi acquisti Rosselli e Fantoni ed il rientrante Magro. Ora la dirigenza reyerina è alla ricerca dell’ultimo tassello, probabilmente nel settore degli esterni (play-guardia under 24).

Si cela grande entusiasmo nelle parole del “Caus” tratte dal comunicato dell’ Ufficio Stampa Reyer (www.reyer.it)

“Prima di tutto per me c’è stata sempre e solo la Reyer – dice Causin – per questo ho intrapreso l’azione per veder riconosciuti i miei anni nel settore giovanile reyerino e poter quindi contare sullo status di “Under”. Sono quindi felicissimo che dopo questo riconoscimento da parte della Fip, che ritengo fosse una cosa logica e oggettiva, si sia trovato subito l’accordo con la società. Ringrazio la Reyer e soprattutto il presidente Brugnaro per l’opportunità che mi sta dando di continuare a realizzare quel sogno che avevo fin da quando ero bambino”.

“Mi fa molto piacere sapere di rientrare ancora nei piani della società e dello staff tecnico, nonostante ci si sia trovati in una situazione un po’ particolare considerato il periodo di incertezza relativo al mio status. Ho l’opportunità di continuare questa storia e sono felicissimo di aver coronato questo percorso, che per quanto mi riguarda è stato dettato prima di tutto dal cuore, con la permanenza per il mio quinto anno in orogranata”.

“Amo troppo questa città e questa maglia – continua – l’affetto dimostrato in questo periodo da parte di tutti è una cosa che non ha pari, come il fatto di vedere un numero sempre crescente di giovani e bambini che indossano la maglia della Reyer e nei quali rivedo me stesso quando avevo la loro età”.

“A prescindere se sarà serie A o Legadue, in ogni caso ci attende senza dubbio un’altra bella avventura. Grazie agli straordinari playoff dell’anno scorso abbiamo appassionato tantissime persone e riavvicinato tifosi di vecchia data. L’anno scorso abbiamo dimostrato di essere un grandissimo gruppo, per questo sono felicissimo di farne ancora parte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy