UFFICIALE: Trapani-Ferrero, è fatta

UFFICIALE: Trapani-Ferrero, è fatta

Commenta per primo!

Prosegue la costruzione del roster per la Pallacanestro Trapani, che  ha ingaggiato l’ala-guardia Giancarlo Ferrero. Alto 1.95, Ferrero è nato a Bra (in provincia di Cuneo) il 29/8/1988 e compirà quindi 25 anni tra meno di un mese.

CARRIERA

E’ cresciuto cestisticamente a Casale Monferrato, dove ha sempre militato ad eccezione del 2007-2008 (Virtus Siena, B1), 2008-2009 (Osimo, capocannoniere della A dilettanti con 20.2 punti di media) e del finale di due stagioni fa (in prestito alla Conad Bologna, Legadue, con 12 punti di media e 1.4 rimbalzi, dopo aver esordito nella massima serie con Casale). Conclusa l’esperienza bolognese, ha risposto alla convocazione in Nazionale Sperimentale, prima di ritornare a Casale Monferrato, per disputare il sesto campionato con la formazione piemontese.

Ecco le cifre proprio dello scorsa stagione, giocata per intero in Legadue con la maglia di Casale Monferrato. Medie stagione regolare: 28 partite, 21.9 minuti, 7.3 punti, 52.7 per cento nel tiro da due punti, 35.4 nel tiro da tre punti, 75 per cento ai liberi, 2.2 rimbalzi (0.6 offensivi e 1.6 difensivi), 1.3 palle recuperate. Medie playoff: 8 partite, 21.1 minuti, 4.3 punti, 71,1 nel tiro da due punti, 50 per cento ai liberi e 3.1 rimbalzi (0.8 offensivi e 2.3 difensivi).

DICHIARAZIONI

Giancarlo Ferrero (ala Pallacanestro Trapani): “Ho un grande entusiasmo nell’affrontare questa nuova avventura. Mi sono convinto subito che Trapani fosse la mia destinazione ideale, perché ho sentito la grande passione del presidente Pietro Basciano e del direttore sportivo Francesco Lima. Conosco la storia di Trapani, della sua promozione di due anni fa e di questa riacquisizione della Legadue che ha suscitato giustamente l’eccitazione della città. Da avversario, ho sempre apprezzato moltissimo il calore con cui le squadre del Sud sono seguite dai loro tifosi. Mi aspetto che il nostro palazzetto diventi un fortino, di poter godere dell’appoggio di un pubblico caldo e appassionato. Conosco molti dei giocatori che faranno parte dell’organico e conosco naturalmente il coach Lardo. Possiamo fare bene, perché lavorando e tenendo conto del fatto che la Legadue Gold è un campionato molto equilibrato, avremo l’opportunità di costruire una grande annata partendo dalla nostra volontà e dalla voglia di essere un gruppo compatto. Personalmente, credo che, al di là delle difficoltà manifestate da diverse società fino a qualche settimana fa, la Legadue Gold sarà ancora un campionato bellissimo e in cui qualunque squadra potrà vincere o perdere dovunque. Sono carico, tutti quanti siamo carichi e non vediamo l’ora di iniziare. Sarà una magnifica sfida”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy