UFFICIALE: Trento, il nuovo pivot arriva da Siena. E’ Luca Lechthaler

UFFICIALE: Trento, il nuovo pivot arriva da Siena. E’ Luca Lechthaler

Commenta per primo!

L’AQUILA BASKET TRENTO comunica di aver raggiunto l’accordo con LUCA LECHTHALER, nato a Mezzocorona (TN) il 23 febbraio 1986. Lechthaler, centro di 206 cm, arriva a Trento dopo tanti anni trascorsi con la Mens Sana Siena con cui ha vinto cinque campionati e tre Coppe Italia. Nell’ultima stagione ha giocato 7 minuti di media segnando 1.9 punti con 2.3 rimbalzi in campionato e 10’ di media con 2 punti e 1.5 rimbalzi in Eurolega. In serie A ha giocato con Siena sei stagioni: in serie A ha giocato anche con le maglie di Montegranaro nel 2007/08 (4.2 punti e 3.5 rimbalzi in 13’) e nel 2009/10 (2.4 punti e 2.6 rimbalzi in 10’). In LegaDue ha giocato a Sassari nel 2004/05, a Ferrara nel 2005/06 (la sua miglior stagione a 19 anni con 3.8 punti e 2.8 rimbalzi in 14’, diventati 6.4 con 4.7 rimbalzi in 18’ nei playoff) e nel 2010/11 a Ferrara e Venezia. Ha disputato 16 partite con la maglia della Nazionale Italiana segnando 3.6 punti di media.

Luca Lechthaler verrà presentato ufficialmente ai media domenica 18 agosto alle ore 11.00 presso la sede dell’Aquila Basket Trento in via Fogazzaro 29.

Il roster bianconero a disposizione di coach Buscaglia, che si radunerà il 19 agosto, è ora composto dai seguenti giocatori: Toto Forray (play, 1986, 187 cm), Marco Spanghero (play/guardia, 1991, 186 cm), Federico Bailoni (guardia, 1994, 188), Brandon Triche (guardia, 1991, 190 cm), BJ Elder (guardia, 1982, 195 cm), Davide Poltroneri (guardia, 1985, 196 cm), Alberto Valer (ala, 1994, 193 cm), Davide Pascolo (ala, 1990, 202 cm), Lorenzo Molinaro (ala, 1992, 204 cm), Filippo Baldi Rossi (ala/centro, 1991, 207 cm), Luca Lechthaler (centro, 1986, 205 cm).

Coach Maurizio Buscaglia: “Luca è un giocatore che fa del lavoro e dell’impegno la sua forza. ha grande voglia di giocare e grandi motivazioni e questo è quello che cerchiamo. Lavoreremo sodo per inserirlo nei nostri meccanismi perché sappiamo che può essere molto utile al nostro gioco, perché le sue caratteristiche si incastrano bene con quelle degli altri. Viene da anni giocati in una squadra e in un sistema che sono ovviamente di per sé una garanzia: sono convinto che il nostro ambiente possa essere un valore aggiunto per permettergli di esprimersi al meglio”

Luca Lechthaler: “Arrivo a Trento con motivazioni enormi, perché giocherò a Trento, ossia nella zona da cui provengo, in una società ambiziosa, che in pochi anni ha rivoluzionato la sua immagine e la sua idea. È una società che si basa su bellissimi principi e che fa del lavoro uno dei propri punti di forza: mi fa molto piacere poterne far parte. Scendere di categoria non mi pesa: ci saranno delle differenze a cui adattarsi, ma voglio dimostrare in campo quello che valgo e Trento è senza dubbio un’ottima opportunità a dove posso allenarmi con continuità, lavorare e stare in campo, perché ne ho davvero bisogno. Proprio per questo sento che Trento sia la soluzione perfetta, perché mi dà la possibilità di giocare, misurarmi sul campo e nel territorio in cui sono nato e a cui sono legato.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy