Viola: in attesa di Laganà si cercano i due USA

Situazione di “stallo” a Cantù. La trattativa volge al rilento. Gli americani verranno scelti dopo il si” nella trattativa.

Commenta per primo!

Lunedi con un niente di fatto. I telefoni in arrivo da Cantù sono sempre spenti. Mercato ancora in stallo per i lombardi che dovrebbero ripartire da Rimas Kurtinaitis come capo allenatore. Cosa c’entra la Viola? I reggini aspettano il “si” del team di Dmitry Gerasimenko per vedere liberato il reggino Marco Laganà, giocatore che potrebbe dimostrarsi il valore aggiunto della Viola per la prossima stagione.

In attesa della fumata bianca, la Viola riabbraccia Psqule Iracà come responsabile del settore giovanile, continua a sondare il mercato anche in relazione al possibile ingaggio del reggino. Un tre? Un due puro? La casella riguardante l’americano dovrebbe portare a Reggio Calabria un esterno capace di uscire dai blocchi e fare canestro con continuità. Un tiratore con venti punti a serata. L’ipotesi di un clamoroso ritorno di Erik Rush sembra una strada secondaria. Si seguono strade alternative come Penn, Verdell o il rookie Morris ma non sembrano quelle giuste. Brandon Triche, atleta seguito a lungo dalla Viola in sede di mercato si accaserà alla Virtus Bologna.

Ed il lungo? Non sarà Craig Brackins al cento per cento. Serve un lungo tosto: un ala forte-pivot che potrà adattarsi, sacrificarsi e valorizzare un pacchetto nel pitturato composto dai giovani dell’Under 20 Lupusor e Guariglia aggiunti a Micevic. Il centro non sarà Radic ma un atleta Usa dinamico, in grado di provare a correre in contropiede.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy