2° Torneo Città di Matera: è partita vera al PalaSassi, ma il trofeo è per la Sigma

2° Torneo Città di Matera: è partita vera al PalaSassi, ma il trofeo è per la Sigma

Commenta per primo!

MATERA – La Sigma Barcellona batte la Bawer Matera e succede alla Sutor Montegranaro nell’alto d’oro del secondo trofeo Bawer. È partita bella e divertente quella del PalaSassi, con la gara in bilico fino agli ultimissimi secondi e decisa solo dalla lunetta a favore della corazzata giallorossa. Nell’avvincente finale, infatti, per ironia della sorte la roulette dei liberi manda al tiro i due numeri 5 nonché migliori in campo, Vico e Young, con l’eccellente prova di Austin e Collins. Prima della gara Matera deve rinunciare a Jones, fattore che priva la gara di un appassionante e potenziale duello con Collins, ma la Bawer non ha certo paura della formazione avversaria al completo e dimostra appieno che, in caso di ripescaggio, avrebbe sicuramente meritato il palcoscenico della Gold. Con le bombe di Vico e Rezzano ed il canestro di Iannuzzi Matera sale 8-4 ma Collins da 3 impatta a quota 9. Vico in arresto e tiro firma il 14-11 ma la reazione della Sigma non si fa attendere col vantaggio in contropiede firmato da Maresca (15-16). La partita e’ godibile e con un ritmo già elevato: la situazione ideale per un Vico in grande spolvero che va in doppia cifra sul 20-18. L’assenza di Jones permette di vedere il quartetto Bawer dello scorso anno per tanti minuti. Alcuni meccanismi sembrano essere rimasti impeccabili e ne esce un 9-0 aperto da Cantone, intervallato da una bomba di Vico e chiuso da quattro punti in fila di Austin, prima in post basso e poi in arresto e tiro. L’orgoglio dei siciliani, però, e’ immediato e tale da produrre un 13-0 griffato dalle triple dei play e dalla presenza in area di Fantoni. Solo due liberi di Cantone frenano l’emorragia (31-33) ma la bomba di Natali sigla il massimo vantaggio con cui Barcellona va all’intervallo lungo. Il parziale aperto diventa di 20-2 (31-40) in apertura di ripresa, ma una Bawer sorniona difende meglio e torna a colpire in attacco, con Iannuzzi versione play aggiunto che imbecca prima il back-door di Vico e poi quello di Austin con quest’ultimo che inchioda anche la bimane del -3 (39-42). L’ex Kormend domina il momento e va ancora a segno prima con due liberi e poi con un canestro da fermo di puro talento per il nuovo sorpasso (45-44) mentre tre punti non consecutivi di Fantoni tengono la Sigma in vantaggio minimo all’ultma sirena. Austin e’ caldissimo e segna prima da 3 in transizione e poi in tap-in toccando quota 20 (52-48) ma quattro punti in un amen di Fantoni, approfittando anche di una palla vagante dopo un suo gioco da tre punti non convertito, riportano la sfida nuovamente in parità. La difesa della Bawer sale decisamente di tono, con un pubblico già in clima campionato che apprezza la generosità anche dei più giovani ( tutti in campo i tre under ) e Maganza, buttandosi indietro, tiene i suoi avanti sulla sirena dei 24″ (56-54). Il talento dei due Usa ospiti, però, e’ immenso e Collins segna da oltre l’arco e Young schiaccia in contropiede, ma prima Bolletta e poi Vico impattano dalla lunetta a quota 59. Matera non approfitta di un paio di buoni recuperi difensivi e Young dalla lunetta firma il +3 (59-62) dopo un canestro di Toppo da sotto, ma Vico inventa una pazzesca bomba che a 40″ dal termine tiene la sfida ancora in perfetto equilibrio (62 pari). La sfida nella sfida tra l’italoargentino e Young entra nel vivo e lo stesso americano risponde dall’arco a completamento di un’ottima circolazione di palla. Sono ancora Vico e Young ad andare in lunetta per il 2/2 ma con qualche dubbio sulla penetrazione di Pinton (linea calpestata) prima dello scarico per Young. La scelta di Perdichizzi e’ ancora per il fallo ma stavolta Vico fa 0/2 mentre Young e’ ancora glaciale e chiude La sfida. Vince una buona Sigma un partita vera (doppio tecnico nel finale per Toppo e Cantone) ma deve faticare per regolare una Bawer incompleta ma che merita appieno i convinti applausi del suo pubblico.

BAWER MATERA – SIGMA BARCELLONA  64-69 Arbitri: Mottola, Scrima e Capozziello. Parziali: 20-20, 31-38, 47-48. Matera: Vico 22, Iannuzzi 8, Rezzano 5, Costa, Maganza 2, Bolletta 1, Toscano, Cantone 6, Austin 20. Ne: Castoro e Stano. All. Benedetto. Barcellona PDG : Collins 16, Young 22, Toppo 8, Pinton 3, Fantoni 14, Maresca 2, Filloy, Natali 4, Iurato. Ne: Dispinzieri, De Leo. All. Perdichizzi.

Fotogallery a cura di Galileo De Iudicibus e Roberto Linzalone

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy