Aget Imola all’inseguimento di Ferentino dopo l’addio a Zagorac

Aget Imola all’inseguimento di Ferentino dopo l’addio a Zagorac

Commenta per primo!

Niente di fatto neanche la scorsa domenica al Palaruggi imolese, con un’altra sconfitta piuttosto pesante ottenuta da una grande Verona; scontro che si era aperto in grande equilibrio tra le due contendenti e che ha visto anche Imola davanti fino alla fine, ma gli ultimi 2 minuti sono stati determinanti e la Tezenis ha avuto la meglio. Situazione quindi davvero difficile, con Imola ancora a 0 dopo ben 8 giornate e un inaspettato e imprevisto addio di Zagorac, che senza troppe spiegazioni ha lasciato la squadra. Aget che potrebbe inoltre salutare a breve coach Fucà, che secondo alcuni rumors sarebbe in lizza con la vecchia conoscenza Imolese Vincenzo Esposito per il posto da allenatore. Trasferta quindi guidata ancora da Federico Fucà, anche se gli allenamenti sembrerebbero già passati in mano all’ex player andreacostano.

L’FMC Ferentino, dal canto suo, viene da una partita letteralmente al cardiopalma, che purtroppo ha visto uscire a testa alta Brescia per un solo punto (75 a 74). Senza contare il drammatico infortunio di Righetti al menisco che gli ha fatto chiudere anticipatamente la stagione, lasciando un grosso buco e un nodo tutto da risolvere. Già nella wishlist di Ferentino Anthony Maestranzi e Matteo Frassineti, anche se si punta di più su quest’ultimo per le caratteristiche fisiche più simili. Formazione laziale quindi in altrettanta difficoltà, che per ora ha conseguito solo una vittoria ed è solo pochi metri davanti ai romagnoli.

Prevista insomma una partita da coltello tra i denti tra le due contendenti alla vittoria, anche considerate le situazioni delle due squadre piuttosto simili e altrettanto complicate. Nessuna sorpresa se si assisterà al Ponte Grande di Ferentino a un bello scontro equilibrato, che ha come obiettivo quello di scrollarsi da fondo classifica puntando a obiettivi più ambiziosi e riguadagnare qualche cenno di approvazione.

Testa a testa.

PLAYMAKER (Gay vs Guarino)

Primo scontro che vede sia tecnicamente che prestazionalmente vincitore il play Americano, a patto che sia in giornata. Guarino è pacato e ottimo organizzatore, Gay è più esplosivo. Nell’ultima partita l’americano ha però perso molto nel secondo tempo, rimanendo fermo ai 16 già realizzati nei primi 20 minuti di gioco, quindi accettiamo con riserva il vincitore di questo testa a testa.

GUARDIA (Marigney vs El Amin)

Anche qui altro punto per i romagnoli visto che la temuta guardia Righetti non giocherà causa infortunio. Marigney da mettere in coppia con Gay per reattività di gioco e carica, anche se gli errori non lo risparmiano, mettendolo molte volte di fronte a prestazioni mediocri. El Amin che se la cava onestamente, anche se il tiro da 3 non è certo il suo forte e potrebbe avere qualche difficoltà con un uomo da grandi percentuali anche da fuori quale Marigney.

ALA PICCOLA (Maestrello vs Gurini)

Finalmente un testa a testa quasi alla pari, con due giocatori da piccoli numeri, ma assolutamente presenti in campo. Maestrello continua a non convincere molto e lo si vede poco sul parquet, Gurini invece deve solo curare un po’ il tiro per incrementare le sue percentuali. Maestrello può fare meglio se in giornata e vince questo faccia a faccia.

ALA GRANDE (Valenti vs Experigin)

Due bei giocatori non c’è che dire, anche se Valenti perde qualcosa sotto canestro per aumentare la mira dei suoi tiri; Experigin giocatore paragonabile al “libero” della pallavolo, che non teme né la distanza da canestro né le sportellate dei rimbalzi. Sulla carta, l’americano dovrebbe decisamente avere la meglio.

CENTRO (Foiera vs James)

Scontro molto interessante, dove la fisicità leggermente maggiore dell’italiano potrebbe non bastare questa volta: ben 13 rimbalzi e 3 palle recuperate per James, che si vanno ad aggiungere ai 13.7 punti di media a partita realizzati fin ora. Foiera soffre un po’ di più sul parquet, anche se all’ultima partita ha davvero lottato sotto canestro in tutti i modi possibili e ha compiuto gesta quasi eroiche nel tentativo di salvare la partita degli imolesi. Questa volta stellina all’FMC Ferentino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy