Agrigento – Barcellona, è tempo di derby

Agrigento – Barcellona, è tempo di derby

E’ tempo di derby alla quinta giornata di ritorno fra i padroni di casa Barcellona Pozzo Di Gotto e la Fortitudo Agrigento, una rivalità quasi decennale accompagna queste due realtà, avversarie già dai tempi della serie C2.

Commenta per primo!

E’ tempo di derby alla quinta giornata di ritorno fra i padroni di casa Barcellona Pozzo Di Gotto e la Fortitudo Agrigento, una rivalità quasi decennale accompagna queste due realtà, avversarie già dai tempi della serie C2. La seconda in classifica sfida l’ultima ma guai a dare per scontato il risultato, Barcellona ha sempre dimostrato grande pericolosità fra le mura amiche ma Agrigento è “animale” da trasferta (2 sconfitte in tutto il campionato lontano dal Palamoncada) e arriva da un ottimo momento, vittoria in casa contro Roma e vittoria nell’insidiosa trasferta di Tortona, inoltre gli uomini di Ciani avranno il roster al completo, cosa successa raramente in questa stagione. Recuperato pienamente anche il capitano Albano Chairastella, autore di una gran partita al rientro domenica scorsa. Martin sarà l’uomo da tener d’occhio, per lui un super mese di gennaio, 21 punti di media a partita ed in tutti i match arrivato ad almeno 20 punti.

La squadra di Bartocci dovrà giocare una partita perfetta per mettere in difficoltà una delle squadre più solide dell’intero campionato di Serie A2 e per farlo si affiderà al classico quintetto base formato prima di tutto dal play-maker Centanni, classe ’91 (8.6 pnt, 2.7 ass), giocatore dotato di grande velocità e pericolosissimo quando si infiamma, nella trasferta di Biella di inizio stagione ha portato i suoi alla vittoria con ben 29 punti. Un altro classe ’91 è l’americano Smith, per lui infortunio ad inizio stagione che non gli ha permesso di giocare una parte delle partite tra cui proprio quella contro Agrigento nel girone d’andata, sostituito temporaneamente e con scarsi risultati da Ojo. Al rientro si è dimostrato un giocatore fondamentale segnando 26 punti nel suo esordio contro Tortona, in stagione 15,6 punti di media e 5,7 rimbalzi. L’ala piccola della squadra è il veterano e capitano della squadra Frank Migliori, fresco di prestazione da 29 punti nella trasferta di Siena, grande esperienza, ex Matera e Jesi, è sicuramente il leader del team e uomo di fiducia di coach Bartocci (13,2 pnt, 3.7 rim). Uno dei giovani più interessanti del girone, Dario Cefarelli(3.8 pnt, 2.5 rim), occuperà il ruolo di ala grande come ha già fatto con ottimi risultati, lo sa bene Rieti Dove il giovane ex Treviso ha disputato una gara da 10 punti in 20 minuti. Il centro sarà il secondo americano e miglior realizzatore Loubeau, autore di un’ottima partita all’andata contro Agrigento, per lui high score controCasalPusterlengo con 31 punti. Grande atletismo e grande tecnica al servizio della compagine giallo-rossa. (18.6pnt, 7.3 rim) . Dalla panchina saranno fondamentali gli interventi di giocatori come Capitanelli, che avrà il compito di far rifiatare Loubeau, miglior partita per lui contro Biella nel girone d’andata con 10 punti. A partita in corso arriverà il momento anche di Fallucca (9.7 pnt) e Maccaferri, il primo, di cui sono uscite le voci di un trasferimento a Reggio Calabria, è una delle sorprese del roster siciliano, il secondo è un altro giovane di belle speranze, ex Mantova, con grandi capacità difensive, potrebbe essere interessante la scelta di Bartocci di inserirlo per tenere a bada la visione di gioco di Piazza o la mano calda di Saccaggi. Per Fallucca high score contro Agropoli (23 punti), per Maccaferri 15 punti contro Latina.

I derby sono sempre speciali, impossibile perderne uno dal fascino straordinario come quello fra Barcellona e Agrigento, di certo gli Agrigentini non lo perderanno, già tre pullman pieni per recarsi al PalaAlberti domenica 7 febbraio alle ore 18:00, si prospetta un pomeriggio ad altissima intensità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy