Agrigento – Casale…sei mesi dopo: la rincorsa alla vetta continua

Agrigento – Casale…sei mesi dopo: la rincorsa alla vetta continua

Commenta per primo!
Domenica 6 dicembre alle 18, presso il PalaMoncada di Porto Empedocle va in scena il match traAgrigento e Casale Monferrato valido per l’ undicesima giornata del campionato di basket di Serie A2 Ovest.
Si tratta del remake delle 6 sfide della passata stagione! 6 match di un’ intensità elevatissima! 6 partite, 1 sola vittoria per Casale, per altro inutile perchè riaccese solo momentaneamente le speranze di finale play-off dei piemontesi. Agrigento, assoluta bestia nera di Martinoni&Co.; fortissime motivazioni accompagnano la truppa di Ramondino in questa prima trasferta siciliana della stagione.
Con il vento in poppa per la prestazione maiuscola di Ferentino, i rossoblù, alla seconda trasferta consecutiva, sentono che il momento per compiere un altro piccolo passo verso la vetta è arrivato; Agrigento banco di prova durissimo ed ennesimo esame di maturità.  Casale precede i rivali di soli 2 punti in classifica; caso vuole che Agrigento, reduce dalla bella affermazione di Latina, abbia tremendamente faticato nelle ultime uscite casalinghe, tanto che coachCiani (ex di lusso) ha parlato di tornare ad “espugnare” il PalaMoncada.
Gli isolani, ancora privi di un certo Alessandro Piazza, stanno trovando nel folletto Saccaggi l’uomo a cui aggrapparsi in questa fase nuova della storia fortitudina; 34 minuti d’impiego medio e 19 ppg sono il biglietto da visita del toscano! Ma Agrigento ha saputo adattarsi all’emergenza play titolare distribuendo responsabilità all’ intero roster; ne deriva che il veterano Evangelisti, ala ex Torino, contribuisca fin qui con 14 ppg in 34 minuti. In doppia cifra anche gli USA: Kelvin Martin, guardia di colore classe ’89 pescato in Serie A tedesca, viaggia a 16.5 ppg (54% da 2 pt, 47% dall’arco!)e 6 rpg! Il centro bianco Earherthon, si è già integrato a meraviglia nella città dei templi: 10 ppg, 7 rpg e ben2.6 stoppate.  Suo “cambio” naturale è Rino De Laurentis: promosso in questo spicchio di season con 6 ppg in 15 minuti e tanta, tanta energia. Capitano è l’oriundo argentino Albano Chiarastella, vero playmaker aggiunto con i 3 assist, conditi da 6 rimbalzi di media. Agrigento 2.0: con il minutaggio in crescita del ’95 Vai, guardia/ala di grande prospetto, Ciani allunga le rotazioni in questa sua quinta stagione da condottiero dei bianco-azzurri.
Casale sulle ali dell’entusiasmo come dicevamo; ma Ramondino, da buon pompiere, a gettare acqua sul fuoco. La chiave in casa Junior passa come al solito per la difesa, che ancora una volta sarà messa sotto pressione dalla miglior squadra di contropiedisti della lega: ogni errore, ogni sbavatura, si paga a caro prezzo ad Agrigento. Quindi ancora tanta energia da mettere in campo per Fall, centro da 8 pt+8rimbalzi nella vittoria in Ciociaria, e per Martinoni, capitano coraggioso di una squadra che ha dimostrato di saper essere finalmente cinica quando l’occasione si presenta ghiotta. A distanza di una sola settimana, il match di domenica rappresenta per Blizzard, Natali e Bray il secondo atto di una prova di lucidità, più che di maturità. Lucidi dovranno essere i ragazzi piemontesi nei momenti chiave del match, quando Agrigento concederà necessariamente qualcosina in quanto più “corta”; lucidi nella fase iniziale della partita, dove i giocatori di casa vorranno dimostrare di sapersi riprendere quello che è il loro parquet.
Sfida da vivere tutta d’un fiato; chi vince sogna, chi perde è solo rimandato …
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy